McLaren MCL33: ora ha il motore Renault

Interrotta la sfortunata collaborazione con la Honda, il team inglese spera adesso di potersi giocare la vittoria nel campionato 2018 di Formula 1.

COLORE STORICO - Il campionato Formula 1 2018 potrebbe sancire il riscatto della McLaren, che ha ottenuto risultati ben inferiori alle aspettative dopo la sfortunata collaborazione tecnica con la Honda: il motore ibrido giapponese non si è mai dimostrato competitivo e in tre anni la McLaren non è andata oltre la sesta posizione nella classifica dei costruttori (nel 2017 è stata addirittura penultima). Il team inglese ha deciso pertanto di interrompere l’accordo con la Honda e acquistare i motori dalla Renault. È questa la principale novità della monoposto per il 2018, chiamata McLaren MCL33, presentata oggi con la storica livrea di colore arancio tipica del costruttore inglese: sebbene abbia utilizzato in passato livree grigie o bianco/rosse, il colore della trazione è l’arancio “papaya”.

TELAIO RIVISTO - La McLaren MCL33 appare un’evoluzione della monoposto per il 2017 e da queste prime immagini sembra cambiare in pochi dettagli, come ad esempio le aperture laterali di raffreddamento (più strette e alte) e quella sopra la testa del pilota: ha una inusuale forma triangolare. A differenza di altre scuderie la McLaren ha scelto di non “mimetizzare” la protezione in titanio per la testa del pilota, l’Halo, che sulla MCL33 è nera e non in tinta con la carrozzeria. Il motore della Renault ha costretto gli uomini del team inglese a ridisegnare una parte del telaio e gli scarichi, visto che il turbo del 6 cilindri si trova nella parte posteriore del motore. I piloti al via sono il belga Stoffel Vandoorne e lo spagnolo Fernando Alonso, che a quasi 37 anni ha una delle ultime occasioni per ottenere un risultato di prestigio in Formula 1.



Leggi l'articolo su alVolante.it