Jeep

Jeep
Compass

da 25.900

Lungh./Largh./Alt.

439/182/163 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

438/1.251 litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati
In sintesi

La crossover di medie dimensioni (439 cm la lunghezza) del marchio americano ha un aspetto elegante (sembra una Grand Cherokee in scala rodotta) ed è confortevole: gli interni sono accoglienti e le sospensioni filtrano efficacemente le sconnessioni della strada. La posizione di guida rialzata è comoda e ben regolabile, mentre i comandi sono pratici. Riuscito anche il sistema multimediale con molte funzionalità (intuitive da utilizzare) e l'ampio schermo (fino a 8,4") in cima alla consolle. Meno convincente il baule, che non è dei più capienti e nemmeno dei meglio accessibili. Manca anche almeno un portaoggetti refrigerato nell'abitacolo. Proposta a due o a quattro ruote motrici (da fine 2017 anche in versione Trailhawk con spiccate doti fuoristradistiche) la Jeep Compass si lascia guidare con facilità (leggero lo sterzo, preciso il cambio), è sicura (ok la tenuta di strada) e ha una buona maneggevolezza. Inoltre, con 22 centimetri di "luce" fra il fondo dell'auto e il suolo, si possono affrontare terreni molto sconnessi. Migliorabile, però, l'efficacia dei freni.

Versione consigliata

L'unico motore a benzina è il fluido 1.4 turbo, che fornisce 140 cavalli nelle versioni a due ruote motrici e 170 CV nella 4WD, in quest'ultimo caso abbinato a un cambio automatico a 9 rapporti. Più ampia la scelta per le unità a gasolio: il 1.6 da 120 cavalli offre un valido compromesso fra bassi consumi e prestazioni vivaci. Per chi desidera più sprint, o anche la trazione integrale e il cambio automatico, ci sono i 2.0 da 140 e 170 CV. Gli allestimenti Sport e Longitude hanno di serie tutto l'indispensabile: dal climatizzatore (manuale), alla radio col Bluetooth, fino a sistemi di aiuto alla guida come l'avviso di deviazione involontaria dalla propria corsia e il cruise control. La Longitude ha anche i sensori posteriori di distanza: utili, considerata la modesta visibilità posteriore. La più costosa Limited aggiunge il climatizzatore automatico bizona, il cruise control adattativo, i fari bixeno e il sistema di frenata automatica d'emergenza. Inoltre, è l'unica a proporre come optional il navigatore (nel pacchetto Infotainment).

Perché sì

Comandi S'inviduano "al volo" e sono intuitivi da utilizzare.

Comfort L'interno è accogliente e le buche, come i rumori, non disturbano i passeggeri.

Guida Per nulla affaticante, è anche gradevole grazie all'agilità dell'auto.

Perché no

Capacità di carico Il bagagliaio non brilla per capienza e praticità.

Portaoggetti Sono privi di rivestimento anti-rumore e nessuno è refrigerato.

Visibilità Quella laterale posteriore non è il massimo.

Jeep Compass
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
143
69
36
27
20
VOTO MEDIO
4,0
3.97627
295
Photogallery