Alfa Romeo

Alfa Romeo
MiTo

da 13.900

Lungh./Largh./Alt.

406/172/145 cm

Numero posti

4/5

Bagagliaio

270/950 litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati
In sintesi

L'Alfa Romeo MiTo è una piccola sportiva a tre porte, caratterizzata da una linea muscolosa e personale. Nata nel 2008 e aggiornata nel 2013 e nel 2016, è appena uscita di produzione, ma se ne trovano ancora degli esemplari nuovi, da immatricolare. L’abitacolo, abbastanza ben rifinito, ha un aspetto giovane e grintoso, ma si sta comodi soltanto davanti; il divano è stretto e infossato, e il quinto posto è un optional a pagamento; poco funzionale (anche se discretamente ampio) il bagagliaio. Buone le qualità dinamiche: l’Alfa Romeo MiTo ha una tenuta di strada sicura e, con il sistema Dna, tramite una levetta si modifica a piacere la risposta del motore, dello sterzo e dell’Esp. Fra i motori troviamo un quattro cilindri 1.4 a benzina in versione da 78 CV (anche per neopatentati) oppure con turbocompressore abbinato al cambio robotizzato a doppia frizione TCT (139 oppure 170 CV). La 1.4 Turbo a doppia alimentazione (a Gpl e a benzina) ha invece 120 CV. Unico diesel disponibile è un quattro cilindri 1.3: fornisce 95 CV, ma c'è pure in versione leggermente depotenziata (90 CV) guidabile dai neopatentati. 

 

Versione consigliata

I motori più potenti si abbinano bene a un'auto col carattere dell’Alfa Romeo MiTo, ma già quelli meno dotati di cavalli si fanno apprezzare, se non per le prestazioni, per la regolarità e il rombo grintoso. 

 

 

Perché sì

Guida Facile e divertente, è efficace sui percorsi tortuosi; spostando la levetta del sistema Dna si può ottimizzare il comportamento dinamico della MiTo per differenti condizioni: guida normale, sportiva o su strade sdrucciolevoli.

Linea Grintosa e piacevole, ha una notevole personalità.

Motori I 1.4 turbo sono raffinati e vivaci, adatti al genere di vettura.

Tenuta di strada È sicura in ogni condizione e l’Esp interviene con discrezione.

 

 

Perché no

Abitabilità posteriore Scarso lo spazio in altezza e in larghezza; inoltre, il quinto posto (in pacchetto con lo schienale suddiviso in due parti) si paga a parte.

Baule Il profilo interno è poco regolare e la soglia troppo distante da terra.

Comandi La levetta del sistema Dna e le manopole del “clima” sono troppo in basso.

Visibilità I cristalli piccoli creano qualche difficoltà e dietro si devono fare i conti con il lunotto poco esteso e con i montanti massicci.

 

 

Alfa Romeo MiTo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
213
117
105
90
95
VOTO MEDIO
3,4
3.424195
620
Photogallery