Alfa Romeo

Alfa Romeo
Giulietta

da 23.250

Lungh./Largh./Alt.

435/180/147 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

350/1.045 litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati
In sintesi

In vendita dal 2010, l'Alfa Romeo Giulietta è una media a cinque porte di impostazione sportiva, con un aspetto personale e ancora attuale; nel 2016 c'è stato un lieve aggiornamento, e il frontale è diventato più simile a quello della Giulia. Inoltre, è stato introdotto il pacchetto Veloce con dettagli (come il profilo rosso nel paraurti anteriore) che accentuano la sportività dell'auto. I motori, tutti turbo, sono moderni e brillanti nella risposta (anche nelle meno potenti versioni 1.6 a gasolio e 1.4 a Gpl), e oltre al cambio mnauale si può avere il comodo robotizzato a doppia frizione TCT. L'abitacolo è abbastanza spazioso, come pure, tenendo conto del tipo di vettura, la capacità del baule. Nella guida, l'Alfa Romeo Giulietta è sicura, e, grazie allo sterzo diretto e alle sospensioni ben tarate, sa anche far divertire. Dove la vettura fa notare di più la sua relativa anzianità è nella dotazione: mancano i più recenti aiuti elettronici alla guida, come la frenata automatica d'emergenza.

 

Versione consigliata

Di serie, la "base" ha quello che serve davvero; la Business include nel prezzo pure il navigatore, mentre la Super si distingue per la dotazione migliore e la possibilità di avere interni più lussuosi (come i sedili rivestiti in pelle). Il 1.6 turbodiesel da 120 CV ha brio e bassi consumi, e può essere abbinato al cambio a doppia frizione TCT. Più sportive le "2000" a gasolio con 150 e 175 CV. Brioso è pure il 1.4 a Gpl con 120 CV, mentre le unità a benzina vanno da 120 a 241 cavalli.

 

Perché sì

Linea Originale e tipicamente Alfa Romeo, evidenzia una marcata sportività e una certa eleganza.

Motori A benzina, a gasolio o bi-fuel, sono tutti dei moderni e prestanti quattro cilindri sovralimentati.

Qualità dinamiche Agile e "incollata" alla strada, la Giulietta offre una guida sicura e divertente.

Sospensioni Dietro, l'Alfa Romeo Giulietta adotta un valido schema multilink a tre bracci, che consente un buon compromesso fra comfort e guidabilità.

 

Perché no

Abitabilità posteriore Dietro, in tre, si viaggia molto scomodi: per una vettura che si rivolge anche alla famiglia è una limitazione.

Bagagliaio Non che sia piccolo, però molte rivali fanno meglio.

Ripostigli Nell’abitacolo, i vani dove riporre piccoli oggetti scarseggiano.

Visibilità Attraverso il lunotto, piccolo e inclinato, si vede poco: i sensori di parcheggio sono praticamente d’obbligo.

 

Alfa Romeo Giulietta
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
477
233
134
60
112
VOTO MEDIO
3,9
3.88878
1016
Photogallery