BMW

BMW
Serie 1

da 24.650

Lungh./Largh./Alt.

433/177/142 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

360/1.200 litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati
In sintesi

Berlina compatta a trazione posteriore, disponibile sia a tre sia a cinque porte, ha un abitacolo ben rifinito e offre un buono spazio per le gambe di chi viaggia sul divano, anche se l’abitabilità posteriore resta inferiore (in larghezza) a quella della concorrenza. La gamma della BMW Serie 1 si basa su dieci motori ed è ben segmentata a livello di potenze. Quelli a benzina si basano su un 1.5 da 109 o 136 CV, su un 2.0 da 184 o 224 CV e sul 3.0 a sei cilindri da 340 CV della M140i. Le versioni a gasolio comprendono un 1.5 da 95 CV o 116 CV e un 2.0 da 150, 190 o 224 CV. Al posto del cambio manuale a sei marce si può avere l’ottimo automatico-sequenziale a 8 rapporti. Le differenze fra gli allestimenti Sport e Urban della BMW Serie 1, più ricchi di quello base, sono di dettaglio: il primo ha cerchi a cinque razze e alcuni particolari della carrozzeria in nero lucido anziché color alluminio, oltre a interni con sedili e volante sportivi (con evocative cuciture rosse) al posto di quelli in pelle e tessuto della Urban. In ogni caso, le ruote di 17” oppure di 18” sono optional (al posto di quelle di 16”), come pure l’assetto M ribassato di un centimetro e lo sterzo a demoltiplicazione variabile.

 

Versione consigliata

Il miglior compromesso fra prezzo, consumi e prestazioni della BMW Serie 1 è appannaggio della diesel intermedie, ossia la 118d da 150 CV. La versione "base" è essenziale, ma comunque la dotazione va integrata a pagamento anche optando per le più “ricche” Sport o Urban (da scegliere a seconda dei gusti: il prezzo è lo stesso). Volendo investire in sicurezza, si possono aggiungere l’avviso del cambio involontario di corsia o la “ripetizione” nel quadro strumenti dei limiti di velocità e dei segnali di pericolo.

 

Perché sì

Comfort La comodità è migliorata rispetto al passato, e senza penalizzare la guidabilità: lungi dall’essere cedevoli, le sospensioni lavorano bene anche sullo sconnesso.

Gamma Anche le versioni “base” 116i e 114d sono sufficientemente vivaci, ma per chi ama le prestazioni ci sono la 125i e M140i da 224 e 340 CV e la 125d da 218 CV.

Guida Fra le curve la Serie 1 è rapida, maneggevole e precisa, e l’ottimo bilanciamento dei pesi la rende sincera anche al limite; da vera sportiva l’impianto frenante.

Perché no

Abitabilità posteriore Lo spazio è sufficiente per due, mentre l’eventuale passeggero centrale è penalizzato dalla forma del divano e dal tunnel che sbuca dal pavimento. Scarsa l'accessibilità.

Dotazione Fanno parte della lista degli optional anche il vivavoce Bluetooth e la radio Dab, dispositivi ormai di serie anche per molte utilitarie.

Visibilità Nelle strette svolte a sinistra il montante del parabrezza “entra” nel campo visivo, mentre dietro il piccolo lunotto lascia “intuire” davvero poco (e i sensori si pagano a parte).

 

BMW Serie 1
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
166
131
102
75
134
VOTO MEDIO
3,2
3.19737
608
Photogallery