Mercedes

Mercedes
C

da 37.178

Lungh./Largh./Alt.

469/181/144 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

480/n.d. litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati
In sintesi

La più recente edizione della Mercedes Classe C ha un notevole slancio, grazie anche alla lunghezza importante (è lunga 469 cm): inoltre, complice il passo di 284 cm (8 più del vecchio modello), offre maggiore spazio agli occupanti del divano e ha un baule di maggior capacità (480 litri). Un sensibile miglioramento si riscontra anche nelle finiture, ancor più lussuose rispetto al passato e paragonabili a quelle delle sorelle più grandi; inoltre, la dotazione standard contempla le poltrone con regolazioni elettriche e lo schermo di 7” nella plancia anche per la versione base, assieme a dispositivi di sicurezza come l’avviso anti-colpo di sonno, la frenata parziale automatica Collision Prevention Assist Plus e il cofano attivo “salva pedoni”. Per gli allestimenti superiori sono previste anche le luci diurne a led, le finiture esterne cromate, i terminali di scarico integrati nel diffusore posteriore e, per la Sport, l’assetto ribassato di 15 mm e le sospensioni attive (accentuano ulteriormente maneggevolezza e tenuta di strada). I motori della Mercedes Classe C sono tutti sovralimentati. A benzina ci sono un 1.6 da 184 CV (che equipaggia la 200), e un 3.0 da 390 CV montato sotto il cofano della 43 AMG. Tutti a 4 cilindri i turbodiesel: 1.6 da 122 o 160 CV e 2,0 da 190 o 245 CV.

Versione consigliata

Il miglior rapporto fra prezzo e prestazioni della Mercedes Classe C è appannaggio della 200 a benzina, ma chi prevede percorrenze annue consistenti farà bene a orientarsi sulla 180 d (1.6 turbodiesel da 122 CV), che non fa mancare il brio e si accontenta di poco carburante. 

Perché sì

Linea Equilibrata ed elegante, non rinuncia a un tocco di grinta, specialmente con il kit aerodinamico AMG.

Guida Anche se l’assetto è votato più al comfort che alla sportività, l’auto è agile, ha limiti di aderenza elevati e reazioni bilanciate anche al limite.

Sicurezza Di serie c’è anche il sistema anti-colpo di sonno, e a pagamento sono disponibili tutti i più avanzati sistemi di assistenza alla guida.

Finiture L’abitacolo è curato come nei modelli di classe superiore, e può essere arricchito con materiali pregiati.

Perché no

Dotazione Quella di serie non è povera, ma si pagano a parte l’avviamento del motore a pulsante e i sensori di distanza; e il “clima” bizona è incluso nel prezzo soltanto nelle versioni top.

Comandi al volante I pulsanti nelle razze sono parecchi e piuttosto vicini fra loro, e anche con la levetta del cruise control occorre fare pratica.

Abitabilità posteriore Anche se migliorata rispetto a quella del vecchio modello, non è eccezionale, specialmente se sul divano si sta in tre.

Praticità I portaoggetti non sono molti, e la botola passante per caricare gli oggetti lunghi si paga a parte.

Mercedes C
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
180
203
140
70
77
VOTO MEDIO
3,5
3.50597
670
Photogallery