Nissan

Nissan
370 Z Roadster

da 42.510

Lungh./Largh./Alt.

425/185/133 cm

Numero posti

2

Bagagliaio

140/n.d. litri

Garanzia (anni/km)

3/100.000
In sintesi

Riprende la linea muscolosa e dichiaratamente sportiva della coupé 370Z, ma il parabrezza è più basso e, logicamente, cambia il tetto, che è in tela con lunotto in cristallo. Per passare dalla configurazione chiusa a quella aperta (e viceversa) nella Nissan Roadster 370Z basta premere un interruttore nella consolle centrale (oppure un pulsante nelle portiere) e attendere 20 secondi. Quando si guida “en plein air”, il tettuccio resta nascosto dal “tonneau cover” posteriore, col caratteristico profilo a doppia gobba; per ridurre le turbolenze nell’abitacolo c’è un frangivento in vetro fra i due poggiatesta. Analogo a quello della coupé anche lo schema tecnico della spider, che prevede il motore anteriore V6 di 3,7 litri, con 328 CV, e la trazione posteriore. Completa la dotazione di serie della Nissan Roadster 370Z. L’allestimento Lev 2 (l’unico disponibile) è ricco e offre, fra l’altro, i fari bixeno e i sedili rivestiti in pelle che integrano un dispositivo di riscaldamento e raffreddamento (per la marcia in inverno e in estate) e dispongono di ampie regolazioni elettriche.

 

Versione consigliata

La Nissan Roadster 370Z è proposta nell’unico e ricco allestimento Lev 2, da arricchire magari con lo sportivo cambio automatico-sequenziale a 7 marce dotato di comandi al volante: è corredato del “Synchro Rev Control”, un dispositivo che in scalata effettua automaticamente una “doppietta” per mantenere il motore al giusto regime, riducendo il rischio di bloccaggio (anche se momentaneo) delle ruote posteriori.

 

Perché sì

Estetica La linea, aggressiva ed equilibrata, non manca di originalità.

Guida La 370Z Roadster è un’autentica sportiva, fulminea nel rispondere ai comandi e dotata di un motore prestante e pieno di carattere.

Prezzo Difficile trovare una scoperta così potente altrettanto a buon mercato.

Dotazione L’unico allestimento, ha di serie tutto quel che serve per la sicurezza e per il comfort: si paga a parte soltanto il superfluo.

 

Perché no

Comfort La “voce” del motore è sempre evidente e sui fondi sconnessi i sobbalzi non mancano (tanto più se si montano i cerchi, optional, di 19 pollici).

Visibilità posteriore Con la capote chiusa è difficile percepire l’ingombro della coda: in manovra è meglio affidarsi ai sensori (che, però, si pagano a parte).

Immagine La 370Z Roadster non gode del prestigio delle rivali più blasonate (che, però, costano quasi il doppio…).

Baule È piccolissimo, e anche nell’abitacolo lo spazio per riporre gli oggetti scarseggia.

 

Nissan 370 Z Roadster
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
11
8
5
0
5
VOTO MEDIO
3,7
3.689655
29