Dacia

Dacia
Dokker Stepway

da 15.400

Lungh./Largh./Alt.

439/177/185 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

800/3.000 litri

Garanzia (anni/km)

3/illimitati
In sintesi

La Dacia Dokker Stepway è una multispazio compatta (la carrozzeria è lunga 436 cm) che, grazie al passo generoso (281 cm, lo stesso della monovolume Lodgy) offre una notevole abitabilità; grazie al soffitto alto e alle estese superfici vetrate, gli interni sono ariosi. In allestimento Stepway strizza l’occhio al mondo delle crossover e delle suv: anche se l’assetto è quello delle versioni normali, ossia non rialzato, la vettura sfoggia profili protettivi in plastica nera che riparano la parte inferiore degli scudi e delle fiancate dal pietrisco proiettato dalle gomme quando si percorrono strade non asfaltate. I motori sono il valido 1.5 dCi diesel (90 CV) e il meno brioso 1.6, a benzina o anche a Gpl; tutti, abbinati alla trazione anteriore. Al look “avventuroso” contribuiscono anche vari elementi con finitura alluminio, come le “slitte” alla base dei paraurti (anch’esse di ispirazione off-road ma, comunque, realizzate in plastica), le scocche dei retrovisori o le barre sul tetto, oltre ai cerchi in lega di 16”. Le porte posteriori di tipo scorrevole agevolano (anche quando si parcheggia in spazi angusti) l’accesso al divano, che può ospitare senza difficoltà tre persone ed è ripiegabile anche parzialmente per aumentare la capacità di carico (da 800 litri con tutti i posti in uso a 3000 litri ottenibili viaggiando in due). Le finiture della Dacia Dokker Stepway non sono ricercate, ma in rapporto al prezzo della vettura non possono essere definite deludenti: ad arricchire l’abitacolo troviamo pure i rivestimenti color carbone scuro con logo Stepway, il volante in pelle e il navigatore (nel sistema multimediale Media Nav con retrocamera).

 

Versione consigliata

La Dacia Dokker Stepway offre di serie praticamente tutti gli accessori che si pagano a parte nelle altre versioni, e merita pure la spesa extra per la tinta blu metallizzata (chiamata Azzurrite) specifica di questo allestimento: è elegante e originale. Quanto ai motori, il 1.5 è più gradevole da usare, ma i più grandi risparmi si fanno con il 1.6 a Gpl.  

 

Perché sì

Bagagliaio È di capacità eccezionale in rapporto alle dimensioni della carrozzeria; la soglia di carico vicina al suolo, l’imboccatura ampia e squadrata e le porte dietro scorrevoli agevolano l’accesso al vano.

Praticità L’abitacolo è facilmente accessibile, e lo spazio, abbondante, può essere modulato a piacimento; parecchi i ripostigli.

Prezzo/dotazione Pur nel rispetto della filosofia low cost, la Dokker Stepway non è così spartana: oltre ai quattro airbag (con quelli laterali anteriori estesi a proteggere la testa), include – fra l’altro – il cruise control, gli alzacristallo anteriori e i retrovisori elettrici, la chiusura delle porte con telecomando e il “clima” manuale.

 

Perché no

Insonorizzazione A velocità autostradale il motore e i fruscii aerodinamici si fanno sentire troppo.

Off-road L’assetto non è rialzato rispetto a quello delle altre versioni, e la trazione (sulle sole ruote davanti) non prevede sistemi dedicati ai fondi a bassa aderenza previsti, invece, per alcune rivali.

Porte dietro Pratiche da aprire dall’esterno sono, tuttavia, scomode da chiudere dall’interno (e prive di blocco di sicurezza per la maniglia).

 

Dacia Dokker Stepway
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
4
6
12
14
23
VOTO MEDIO
2,2
2.22034
59