Ssangyong

Ssangyong
Rodius

da 28.400

Lungh./Largh./Alt.

513/192/182 cm

Numero posti

7

Bagagliaio

875/1.975 litri

Garanzia (anni/km)

3/100.000
In sintesi

A metà strada fra una monovolume e una suv, la SsangYong Rodius non passa certo inosservata: alla linea a dir poco particolare corrispondono dimensioni imponenti, dato che la lunghezza supera i 5 metri (con un passo di 3) e l’altezza è di 185 cm. Totalmente rinnovata nel 2013, del modello di precedente generazione ripropone l’eccezionale praticità: l’abitacolo offre sette posti, con due poltrone singole anche in seconda fila che, al pari del divano (che costituisce la terza fila), sono scorrevoli e ripiegabili. Eccezionale la capacità del bagagliaio, variabile fra gli 875 e i 1975 litri in relazione ai posti in uso. Tornando all’arioso abitacolo, troviamo soluzioni originali (come il cruscotto al centro della plancia che convive con il tachimetro digitale collocato in posizione canonica) e qualche raffinatezza, come il rivestimento in pelle del volante e del pomello del cambio; le finiture, però, non sono di lusso. La SsangYong Rodius è mossa da un 2.2 turbodiesel da 178 CV, in grado di assicurare prestazioni più che adeguate; l’assetto è “turistico”,e soddisfa più per il comfort che per la precisione delle traiettorie. Si può scegliere sia la versione a due ruote motrici, sia la 4x4; la prima c’è anche con il cambio manuale a sei marce, mentre quella a trazione integrale monta un automatico a 5 marce con tanto di riduttore (una soluzione solitamente riservata alle fuoristrada “pure”). Completa la dotazione inclusa nel prezzo: si paga a parte soltanto la vernice metallizzata.

 

Versione consigliata

Il motore è uno soltanto, e il “clima” automatico con regolazione su ciascuna fila di sedili è di serie anche per la versione base della SsangYong Rodius (a due ruote motrici e con cambio manuale a cinque marce): è questa la scelta migliore per chi ha bisogno di una vettura eccezionalmente spaziosa a un prezzo accessibile. Altrimenti, meglio la 4WD, che ha in più il cambio automatico con marce ridotte, il cruise control, i cerchi in lega di 17” anziché di 16” e la ruota di scorta; ed è la sola disponibile anche con interni in pelle.

 

Perché sì

Prezzo/dotazione La Rodius non è cara e, oltre al necessario per la sicurezza, prevede di serie anche il vivavoce Bluetooth, i sensori luce/pioggia e i vetri dietro oscurati.

Spazio L’abitacolo ne offre in abbondanza, sia per i passeggeri, sia per i bagagli, e lo si può modulare a piacimento.

Versatilità Unica monovolume che abbina le marce ridotte alla trazione integrale, su fondi viscidi non ha rivali dirette.

Comfort L’abitacolo è correttamente insonorizzato, e le sospensioni non fanno sobbalzare sulle buche.

 

Perché no

Estetica Anche se meno eccentrica del modello precedente, la linea resta lontana dal gusto europeo.

Ingombri Lunga 513 cm e con un passo da ammiraglia, in città e nei passaggi angusti richiede attenzione; opportuna la scelta di offrire di serie i sensori di parcheggio posteriori.

Tenuta del valore Il marchio coreano, da noi, non gode di grande diffusione. E la “particolarità” del modello non aiuta.

Agilità Fra le curve la massa (oltre 2100 kg per la 4WD), la carrozzeria alta e l’assetto turistico invitano alla guida tranquilla.

 

Ssangyong Rodius
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
6
4
11
15
64
VOTO MEDIO
1,7
1.73
100
Photogallery