Volvo

Volvo
XC90

da 66.550

Lungh./Largh./Alt.

495/201/178 cm

Numero posti

5/7

Bagagliaio

721/1886 litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati
In sintesi

Più slanciata del vecchio modello (che ha rimpiazzato dopo 12 anni), la Volvo XC90 è una suv imponente. Lo stile può essere più elegante o più sportivo a seconda degli allestimenti, differenziati anche da piccoli dettagli estetici (soprattutto nel frontale) e dai cerchi (maggiorati a 20” nel caso della Inscription e della R-Design, con l’opzione di avere quelli di 21” e di 22”). Lussuoso l’abitacolo, ricco di soluzioni all’ultimo grido come il cruscotto costituito da un pannello digitale o l’ampio schermo tattile nella plancia dal quale si controllano anche i servizi di bordo; a richiesta, c’è pure l’head-up display. Proporzionati alle dimensioni esterne sia l’abitabilità, sia la capacità del bagagliaio (di 705 litri qualora non siano presenti i due sedili in terza fila, che portano a sette i posti totali). È molto valido anche il comfort, soprattutto con le sospensioni pneumatiche (optional), che migliorano pure la guidabilità. I motori, tutti 2.0 a quattro cilindri, a fronte della cubatura relativamente bassa hanno prestazioni elevate: grazie alla doppia sovralimentazione (turbo più compressore volumetrico) quello a benzina della T6 eroga ben 310 CV. La stessa unità è utilizzata dalla ibrida plug-in T8 Twin Engine, in combinazione con un motore elettrico da 80 CV collegato alle ruote posteriori e in grado di muovere autonomamente la Volvo XC90 per circa 40 km (sfruttando l’energia delle batterie al litio ricaricabili anche da una normale presa elettrica). Ci sono poi le biturbodiesel B5 equipaggiate con una sistema "mild hybrid": un motore elettrico supplementare aggiunge 14 CV ai 235 forniti dal propulsore a gasolio, migliorando le riprese e aiutando a contenere i consumi. La batteria, a 48 volt, si ricarica tramite un sistema di recupero dell'energia in decelerazione e frenata.

 

Versione consigliata

La diesel B5, che alla trazione integrale abbina prestazioni vivaci e consumi accettabili, soddisfa le esigenze di gran parte degli automobilisti. L’allestimento Momentum, il più "economico" , coglie il miglior rapporto fra prezzo e dotazione.

Perché sì

Comfort L’insonorizzazione è eccellente, e le sospensioni fanno il loro dovere sullo sconnesso.

Motori Di cilindrata non elevata (la filosofia è quella del downsizing), sono leggeri, raffinati e potenti; e non manca una soluzione ibrida plug-in.

Qualità costruttiva I materiali dell’abitacolo sono lussuosi, e gli assemblaggi curati nei dettagli.

Sicurezza Dai fari full led a orientamento automatico (di serie nelle versioni di punta) al cruise control adattativo (di serie), è disponibile il meglio della tecnologia.

Perché no

Attitudine off-road A differenza di alcune rivali, non può avere accessori dedicati all’impiego fuori dall’asfalto; inoltre, i quasi tre metri di passo non aiutano sui dossi e nei passaggi angusti.

Ingombri La XC90 è una suv gigantesca: manovrando in spazi ristretti serve attenzione: utile la telecamera posteriore (optional).

Posti in terza fila Sono adatti solamente a passeggeri non più alti di 170 cm.

Ruotino di scorta Si paga a parte, e per la T8 non è disponibile.

Volvo XC90
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
135
67
31
9
38
VOTO MEDIO
3,9
3.9
280
Photogallery