NEWS

2013, l’anno dei record per la Porsche

9 gennaio 2014

Aumento delle vendite in tutti i mercati per la Porsche che ha chiuso il 2013 con più di 162.000 unità consegnate. In attesa della Macan.

2013, l’anno dei record per la Porsche
C’È DA FESTEGGIARE - Gennaio, tempo di bilanci. Quello di fine anno per la Porsche è decisamente positivo: con oltre 162.000 vetture prodotte nel 2013 ha infatti registrato un incremento delle vendite del 14,9% rispetto all’anno precedente. Merito dell’atteso successo della Porsche 911 (foto sopra), consegnata nell’anno del 50° anniversario a circa 30.000 clienti in tutto il mondo ma soprattutto della Cayenne che continua a dominare le vendite con più di 84.000 esemplari prodotti. Ottimi risultati anche dalla Boxster e dalla Cayman che, con circa 25.500 consegne e con un +117,4 %, hanno segnato il maggior incremento rispetto al 2012. Se il presente viene salutato con entusiasmo, il futuro prossimo è atteso con ottimismo grazie all’introduzione di nuovi modelli come la Porsche Macan dalla quale si aspettano almeno altre 50.000 unità l'anno a regime.
 
VA FORTE NEGLI USA - Delle 162.145 unità vendute nel 2013, 42.323 sono state consegnate negli USA, ancora una volta il mercato di riferimento per la Porsche (+20,8% sul 2012). Poco meno le sportive di Stoccarda finite in Cina, 37.425 in totale per una variazione positiva del 19,9% rispetto all’anno precedente. In Europa, dove la Porsche ha immatricolato 51.049 unità, l’aumento delle consegne è più contenuto attestandosi sul 4,4%. Recettivo il mercato locale, la Germania, che con un +17,8% raggiunge quota 20.638 unità. 
 
Regioni Dicembre 2013 Gennaio-dicembre 2013
2013 2012 Variazione (%) 2013 2012 Variazione (%)
Mondo 14.855 12.097 22,8 162.145 141.075 14,9
Europa 5.018 4.556 10,1 51.049 48.877 4,4
Germania 1.428 1.389 2,8 20.638 17.526 17,8
America 3.900 3.479 12,1 49.562 41.060 20,7
USA 3.246 2.952 10,0 42.323 35.043 20,8
Asia Pacific, Africa e Midest 5.937 4.062 46,2 61.534 51.138 20,3
Cina 3.312 1.937 71,0 37.425 31.205 19,9

 

Aggiungi un commento
Ritratto di PariTheBest93
9 gennaio 2014 - 18:09
3
Però c'è un appunto da fare: Maserati vuole arrivare alle 50mila unità annue, mentre con Porsche vogliono superare le 200mila ora che arriverà la Macan... Okay soddisfare le esigenze del mercato, ma superato un certo limite non si diventa genaralisti nel senso stretto della parola, ma quasi... Perché ogni casa ha la sua storia e tradizione ma facendo cosi si rischia una "caduta di stile" e a Maranello lo hanno capito ecco perché non costruiranno mai un suv ed hanno addirittura limitato la produzione dicendo cosi al cliente (non direttamente): "Ehi pure che hai i soldi devi metterti in fila!"... Chiaro il concetto? Il fatto che oltre il 50% delle vendite lo faccia la Cayenne dice tutto, non perché sia una brutta macchina e non centra nemmeno l'accanimento con i suv, ma non centra con la tradizione del marchio cosa che è l'esatto opposto della Land Rover... Ora che arriverà la Macan sarà questa a fare assieme al Cayenne almeno il 75% delle vendite!
Ritratto di wesker8719
9 gennaio 2014 - 18:20
maserati ha puntato alle 50 mila unità ma nessuno dice che non potrebbe superarle e poi essendo le auto confrontabili semplicemente porsche vende molto di più in ogni segmento e soprattutto maserati non minimamente la capacità produttiva porsche ....un pò come bmw e lexus ,mica la seconda è più esclusiva perchè vende meno ,semplicemente vende meno
Ritratto di PariTheBest93
9 gennaio 2014 - 18:45
3
Si potrebbe superarle, ma visto la già citata Ferrari e (la cito solo per questa volta) la 4c hanno un tot di unità annue rispettivamente 7000 e 3500, quindi non mi stupirebbe vedere questa strategia per Maserati per preservarne al meglio blasone e l'esclusività... Quanto al discorso Bmw-Lexus quest'ultima non si pone limiti perché il suo principale obiettivo sono le vendite dove, almeno in europa, viene surclassata dalla concorrenza tedesca, perché è poco conosciuta e non ha ancora il successo che merita, che invece ha riscontrato negli USA al contario di quanto avviene in europa...
Ritratto di wesker8719
9 gennaio 2014 - 18:54
non lo faranno perchè maserati non è nel segmento ferrari ne tantomeno una 4C ,è ormai in diretta concorrenza con i tedeschi per fascia di prezzo e contenuti ,ovviamente proveranno a venderne il più possibile anche perchè già ai 50 mila non sei più esclusivo e non ha senso fermarsi !!
Ritratto di PariTheBest93
9 gennaio 2014 - 19:15
3
Non hai tutti i torti, potrebbero si continuare a vendere ma evitare di proporre certi modelli (tipo Macan), se non è estremamente necessario, come nel caso della Levante, mentre si parla di modelli più consoni al marchio come una rivale della 911 e/o dell'erede della mc12... Ovviamente sono solo voci per adesso! Direi che non c'è nient'altro da aggiungere...
Ritratto di wesker8719
9 gennaio 2014 - 19:29
eh per fare come porsche dovrebbero anche avere almeno la metà del suo impegno nelle competizioni
Ritratto di PariTheBest93
9 gennaio 2014 - 20:30
3
Sicuramente farebbe piacere agli appassionati e si farebbero una maggiore pubblicità...
Ritratto di 911 Carrera
10 gennaio 2014 - 13:04
Io , spesso, paragono Porsche e Ferrari come potenza simile, anche se ottenute in modo diverso. X altro, non sono paragonabili. Porsche nasce come anti-Ferrari, e altre sportive, come alternativa, non x competere alla pari. La 911 nasce dal Maggiolino, o Maggiolone che fosse, Ferrari x ogni modello crea pianali nuovi. Porsche nasce x essere l' auto super-sportiva del "povero" tra i ricchi, nasce x essere usata tutti i giorni. Poi, se vuoi i modelli estremi ci sono le GT. I 2 suv servono SOLO a far SOLDI, come la Panamera, anche diesel e ibridi, e va bene cosi. La classicità del marchio la porta avanti la 911, con orgoglio, dagli anni '70. Tutto il resto fa volume. Vero è che adesso Maserati imita, prima i nuovi diesel (anatema fino a pochi mesi fa), presto il suv. Vedremo i prezzi, visto che il Cayenne oscilla tra i 62.000 e i 70.000 e., con gli 85.000, circa, x l' ibrido, e i 125.000 x la Turbo, con ben 500 cv su un 4800 cc.
Ritratto di PariTheBest93
10 gennaio 2014 - 13:24
3
Il paragone l'ha fatto wesker come strategie di marcato ;) Nessun dubbio sulla versatilità della 911 ma nemmeno le più recenti Ferrari (sopratutto FF o F12) non impongono rinuncie significative per usarle tutti i giorni, idem per Maserati... I suv so che servono a far soldi ma il mio appunto è: visto che già la Cayenne supera ogni aspettiva di vendite, perché proporre un'altra suv? Ah già perché VW vuole divenire la numero 1 al mondo quanto a vendite, superando l'eterna prima Toyota, senza quindi preoccuparsi del blasone, vero o finto che sia, dei loro marchi...
Ritratto di 911 Carrera
10 gennaio 2014 - 13:53
non perdiamo d' occhio il prezzo, chi può permettersi + auto sportive OK, ma chi ne può avere solo 1, VERA, blasonata, e, tutto sommato, a poco prezzo, punta su 911. Poi le dimensioni, la larghezza della FF e F12 non le rendono molto idonee a auto x far la spesa. Il suv + piccolo serve x la CRISI, chi non potrà + permettersi di cambiare il Cayenne con 1 altro Cayenne, avrà già pronta l' alternativa, + compatta, ma meno costosa, e sempre suv, con guida alta. Credo che il motivo + reale sia questo, poi il tuo, e molti altri. Porsche NON vuole perdere il cliente, la stessa 911 parte da 93.000 e. se non puoi + permetterti quella da 201.000 , giri comunque su 1 911 Carrera. Non hai + 100.000 e., dov'è il problema?, a 55.000 e 69.000 e. trovi la Cayman, sempre Porsche, poi, un minimo di DINDI ci vanno, i cc ci sono, i bolli anche, ma x comprarle basta relativamente "poco". Avessimo noi una versatilità cosi generosa da non perdere il cliente...invece non abbiamo nemmeno + le s.w. o un motore 1600 cc benzina (tra le tante mancanze). p.s. a 52.000 e. la Boxster.
Pagine