NEWS

A 234 km/h in Lamborghini: rischia la confisca definitiva dell’auto

Pubblicato 14 ottobre 2021

In Danimarca la Lamborghini da 200.000 euro del trasgressore rischia di finire all’asta per il reato di eccesso di velocità.

A 234 km/h in Lamborghini: rischia la confisca definitiva dell’auto

MEGLIO RISPETTARE I LIMITI - Premere troppo il pedale dell’acceleratore può essere pericoloso per se stessi e per gli altri automobilisti, ma può allo stesso tempo costare caro. Mettere mano al portafoglio e sostenere una spesa imprevista non è infatti mai piacevole, ma a volte questo può avere conseguenze ben peggiori. Ne sa qualcosa un uomo di origini irachene che ha commesso l’irregolarità mentre si trovava a Copenaghen, in Danimarca, diretto a raggiungere la Norvegia, dove vive. In queste zone, infatti, l’eccesso di velocità è punito duramente dal Codice della Strada e questo potrebbe portarlo addirittura a perdere la sua vettura. 

L’ECCESSO DI VELOCITÀ PUÒ COSTARE CARO - L’uomo aveva da poco acquistato in Germania una Lamborghini Huracan Spyder e aveva tutta l’intenzione di verificarne le prestazioni per capire fino a che velocità potesse arrivare. Non aveva però fatto i conti con l’autovelox che avrebbe incontrato lungo il percorso e che si è rivelato determinante per segnalare il suo comportamento irregolare.  L’automobilista, infatti, è arrivato a toccare i 234 km/h, ma in una zona in cui il limite era fissato a 130 km/h. 

APPENA COMPRATA, GIÀ CONFISCATA - Un comportamento di questo tipo, però, non è punito esclusivamente con la multa. Qui, infatti, la polizia può decidere di confiscare il veicolo e di metterlo all’asta (in caso di guida pericolosa o spericolata). Se questo scenario dovesse verificarsi sarebbe certamente una beffa non da poco per l’iracheno, che ha speso ben 200.000 euro per acquistare la supercar.  Ora quindi sarà chiamato a rispondere della sua azione davanti al giudice, ma appare difficile che possa cavarsela in maniera lieve. 

Lamborghini Huracán Spyder
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
83
22
9
4
5
VOTO MEDIO
4,4
4.414635
123




Aggiungi un commento
Ritratto di Oxygenerator
18 ottobre 2021 - 12:42
@ Vecchio caprone Mi piace correre. Lo faccio in un circuito con la mia ninja 900. Le distrazioni in auto sono fatali sopra i 130 km/h. E anche li vicino, si rompe su tutto e forse, una piccola possobilità di sfangarla c’è. A 230 km/h basta una buca sulla strada per volare dal creatore. E un centesimo di secondo per ammazzare qualcuno. Veramente vogliamo andare via da auesta vita, portandoci un cristiano? Le auro pesano quintali e arrivano a 130km/h. Ho lavorato anni al pronto soccorso di un grande ospedale milsnese. A 130 limite che è stato posto per darle una minima possibilità di sopravvivenza, si arriva conciati da buttar via. Non è stato messo per le auto lente, il limite.
Ritratto di Vecchio Caprone
18 ottobre 2021 - 19:36
Caro Oxy sempre un piacere discutere con persone che hanno cervello, le tue osservazioni mi fanno quindi piacere. Detto questo preferisco chiarire il mio punto di vita, condivisibile o meno, sempre mio é. La problematica non é cosi' semplice e per certe cose devo indovinare, quindi se hai dati, correggimi di corsa. Prima di tutto chiarisco quanto é successo: una sola macchina su un rettilineo di 40 km. (la Scaglietti), giornata perfetta, senza vento o sole negli occhi. Macchina nuova nel pieno della propria esuberanza giovanile. Gomme controllate prima di partire (sono maniaco). Per trovare una buca in autostrada che possa spostare una macchina da 2.5 tonellate ci vorrebbe una voragine. Per me che ho provato lungamente abbastanza le due, l'Audi 8L ibrida a 200 km/h su strada completamente vuota é molto piu' sicura della Lodgy a 130 km/h (nelle stesse condizioni). Vero che ho una certa esperienza di guida visto che ho iniziato a 16 anni con gli slaloms, passato alla corsa in salita, scappato dai circuiti chiusi (troppa paura) tanto é vero che mi avevano soprannominato "prudentino". Mai rotto un motore, un cambio, un ponte, mai arrivato primo in una corsa in salita, mai superati i miei limiti (mai tentato di farlo), di vincere non me ne importava niente. Purtroppo troppe volte sono stato testimone d'incidenti dove amici hanno perso la vita, ed é un orrore indescrivibile, ma la responsabilità era soprattutto loro e della loro spensierata arroganza. Essendo Sardo penso che tu sappia che essere arroganto con il mare equivale al suicidio, la strada, la macchina, la velocità sono come il mare (e la montagna). Per quanto riguarda gli incidenti esiste un problema statistico. In effetti alcuni stati danno statistiche (almeno davano ai tempi miei) in base ai km percorsi (quindi incidenti autostradali ridicolosamente bassi) e altri in basi al numero reale. Cio' dento se si fa astrazione dei tamponamenti a catena dovuti a maltempo (nebbia, pioggia, neve, ghiaccio) e alla stupidità, gli incidenti per alta velocità non penso incidano molto (come detto posso sbagliarmi) e non certo per i limiti. La maggioranza degli incidenti, che io sappia o possa estrapolare, avvengono su strade statali, in città, spesso per guida spericolata (ma non 200 km/h), spesso con guidatori non in perfette condizioni e con auto non sempre al meglio della forma. Ancora una volta, come purtroppo per i miei amici persi, errore umano, deficenza meccanica, e arroganza che nessun limite potrà mai togliere. Le macchine si guidano o si portano. Portare la macchina vuol dire conoscerne i limiti e i propri e mantenere sempre un margine di sicurezza. Saper guidare é tutto un altro discorso, vai molto piu' veloce ma aumenti i rischi al quadrato. In Danimarca non vado mai oltre i limiti e non per le multe, ma per il fatto che le autostrade non sono recintate e morire per una lepre non mi va. In un certo senso trovo che Ivan92 ha parzialmente ragione. La differenza é che se io mi trovo in condizione di andare forte non lo faccio per il piacere di parlarne, ma perché guadagno tempo, nel caso specifico 40 minuti senza correre rischi. Sono tornato alla competizione per soli due anni circa 20 anni fà. Questa volta su circuito. Passata la paura? No, con le Caterham 7 non facevamo i 300 all'ora. Anche li, mai vinto e mai rotto niente, ma molto divertimento. Perché ho smesso? Troppa fatica entrare ed uscire (diventato troppo grosso), pero' la macchina ce l'ho ancora. Tra parentesi a 160 mi faccio spesso superare da......motociclisti e per loro le buche anche piccoline, un pochino di ghiaia o anche una macchietta d'olio sono problematiche anche a 60 km/h. Un piacere come al solito scambiare opinioni con te. Un saluto.
Ritratto di Quello la
15 ottobre 2021 - 15:18
Siamo in Italia e si vede. Tutto un distinguo, tutto un bisogna valutare, pioveva, c'era vento? E il sole negli occhi? Tutte valutazioni che sono state fatte quando si è fissato il limite. Anche a me capita di superare il limite. Ogni tanto prendo la multa. Pago, frignando, ma so che ho torto. E poi, diciamolo: questo è un bel deterrente, non come qui che se hai i soldoni paghi (o anche no, aspetti un bel condono) e corri quanto vuoi.
Ritratto di Francesco Pinzi
15 ottobre 2021 - 16:40
1
eh intanto se hai i soldoni paghi e lo stato incassa.. poi se non ti gira le scatole pagare le multe fior di soldi allora sei un riccone senza testa. Il che è un dramma molto più grande per lui e tutta la famiglia. Poi, con i punti, anche il riccone deve rifare la patente.
Ritratto di deutsch
15 ottobre 2021 - 17:21
4
E poi ci si lamenta delle multe italiane
Ritratto di lovedrive
15 ottobre 2021 - 21:46
questo è almento stato rilevato con il radar. in italia basta che la polizia stradale dice che la tua velocità era pericolosa e ti tolgono 5 punti dalla patente. ma da quanto ho capito per la maggior parte di voi e giusto, visto che lo dice la legge.
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
16 ottobre 2021 - 00:40
Se avessi avuto la fortuna di questo tizio avrei portato la 720S a Indianapolis (l'ovale), dove i 300 Km/h li avrei potuti toccare tranquillamente, fors'anche tutti i suoi 341 Km/h, sempre con la probabilità di distruggerla in una delle sue super-curve. Poi a Monza e Suzuka.
Ritratto di federico p
16 ottobre 2021 - 22:06
2
Però io mi chiedo una cosa Limiti a 100,110 ed in qualche paese si raggiunge i 140 Perché mettere in commercio auto stradali che superano i 150km/h? Va bene che la Germania ha un buon 30% in cui teoricamente potresti raggiungere anche i 300, anche se raramente una persona sana di mente andrebbe oltre i 200. A cosa serve avere auto da 300kmh? Si fa per quel 2-3% della popolazione che almeno una volta nella vita porterà la sua auto in pista? Non credo perché si potrebbe benissimo noleggiare al momento. Quindi i politici abbiano il coraggio di imporre una velocità massima per le auto così che chi le modifica va chiaramente contro la legge e basta multare chi su una strada libera va a 55 dove il limite era 50
Ritratto di giulio 2021
17 ottobre 2021 - 12:28
Qua schiere di cittadini extracomunitari che probabilmente nel loro Paese non hanno manco la patente rimarrebbero appiedati...
Ritratto di risolutore2003@gmail.com
18 ottobre 2021 - 09:54
1
Alla faccia della giustizia, rubare 250.000 euro è pure un'ingiustizia, rispondere con una ingiustizia ad una ingiustizia, non credo che faccia una ragione, fare cassa alle spalle di una legge che sequestra un bene privato non è fare giustizia, perchè se questa velocità fosse stata raggiunta da una auto dal valore ridicolo, allora avrebbero emesso una multa salata! Che civiltà e democrazia è questa?
Pagine