NEWS

La 500 elettrica è tutta per Obama

29 novembre 2012

Sarà svelata definitivamente al Salone di Los Angeles. Ha 160 km d’autonomia e 111 CV di potenza. Non in vendita in Europa.

La 500 elettrica è tutta per Obama

ELETTRICA SOLO PER OBAMA - Alla fine, anche Fiat aggiorna la propria gamma con un modello elettrico. Ma solo per gli Usa. Al Salone di Los Angeles la casa italiana presenta infatti la 500e, che non arriverà in Europa. Le ragioni di questa scelta, accennate nei mesi scorsi dallo stesso Marchionne e ribadite da Olivier Francois, direttore marketing Fiat, sono da ricercare soprattutto nelle regole restrittive in fatto di emissioni della California e nel tentativo di cominciare a chiudere il gap con altri Costruttori avviati già da tempo sulla strada delle auto plug-in cominciando da un Paese a cui tutto questo era stato promesso, gli Stati Uniti appunto.

 
AUTONOMIA DI 160 KM - La Fiat 500e è spinta da un motore elettrico da 111 CV (83 kW) e dichiara un’autonomia massima di 160 km in città. La ricarica a una presa da 240 V dovrebbe essere possibile in meno di 4 ore. Il display da 7 pollici al centro della plancia dà tutte le indicazioni necessarie, dai chilometri che si possono ancora percorrere ai dati viaggio, alle diverse funzioni della 500. Al posto del cambio, ci sono pulsanti della trasmissione elettrica. 
 
 
CONTROLLO VIA SMARTPHONE - Gli interni della Fiat 500e sono disponibili nella doppia colorazione bianca e nera, così come alcuni particolari della carrozzeria. La parte trendy e hi-tech è inoltre rappresentata da una specifica applicazione per Apple e Android che permette di verificare lo stato dell’autonomia e delle batterie, di trovare le stazioni di ricarica più vicine e di pianificare il percorso ottimale.
 
 
AERODINAMICA MIGLIORATA - Per migliorare la percorrenza e l’efficienza della Fiat 500e, i tecnici Fiat hanno lavorato sul telaio e sull’aerodinamica, arrivando a ottenere un Cx di 0,31 contro lo 0,36 di partenza.
 
 
PRIME CONSEGNE AD APRILE - La Fiat 500e arriverà negli Usa nel durante il secondo trimestre del 2013. Il prezzo non è stato ancora dichiarato ma dovrebbe aggirarsi intorno ai 35.000 dollari.
Fiat 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
429
164
85
70
108
VOTO MEDIO
3,9
3.859815
856




Aggiungi un commento
Ritratto di Gino2010
3 dicembre 2012 - 10:54
l'elevato valore della corrente di spunto del motore elettrico.Come saprai in regime transitorio il motore elettrico succhia una corrente molto elevata per erogare quella coppia di spunto sufficiente per avviare il motore ma anche per le accelerazioni brusche.Questo vuol dire che se la batteria non è in grado di erogare una corrente sufficientemente elevata,anche se ha ancora carica,non è in grado di avviare il veicolo.Ecco allora perchè al di sotto di una certa temperatura,nonostante migliori il rendimento del motore elettrico,diminuisce l'autonomia.In pratica su di una auto elettrica dovrebbe esserci un motore termico che consente di fornire la potenza necessaria per superare le difficoltà di movimentazione in regime transitorio,una volta fatto questo il motore termico si spegne e subentra la sola batteria.Il punto è che ad ogni accelerazioni tale motore termico dovrebbe risvegliarsi.In pratica si va verso la soluzione ibrida,dove i due motori coesistono e collaborano.
Ritratto di Erik Casini
5 dicembre 2012 - 14:23
poichè per caricare "l'affare" da qualche parte "l'energia" la devi pur prendere e trasformare. Cioè se attacchi la spina a casa la corrente proviene o dal fossile o dal nucleare. Se in molti adottassero la soluzione elettrica ci vorrebbe un infinità di ampere per caricare tutti sti mezzi. E poi... dove è così il risparmio? Se non vado dal benzinaio, dovrò pagare bollette ben più alte perchè caricare un veicolo elettrico non è come ricaricare un cellulare. Per come la vedo io, TROPPI compromessi che fanno perdere tutto lo stimolo alla guida. Nessuno dice di quanto vanno in crisi nelle salite i veicoli elettrici e di quanto sia distruttivo per le batterie. Tempi di ricarica assurdi per chi ha una vita intensa. Un altra cosa che non mi torna è perchè uno che fa poca strada può comprare un veicolo elettrico. Cioè se io percorro pochi km al giorno compro un bel V8 aspirato a benzina tipicamente americano tanto anche se fa 3km/l non mi pesa nell'arco di un anno. Se abito in città prendo una Smart o una IQ e fine della fiera. Se invece faccio molti km, l'elettrico non lo prendo neppure in considerazione. Quindi, morale, per che tipo di automobilista e di utilizzo sono pensati? Comprate auto che vi emozionano, consapevoli del tipo di utilizzo che pensate di farne.
Pagine