NEWS

La Nissan Leaf è la nuova auto dei Carabinieri

Pubblicato 28 novembre 2020

Le 52 Nissan Leaf saranno utilizzate nell'ambito dei servizi di pattugliamento e tutela dei parchi nazionali statali.

La Nissan Leaf è la nuova auto dei Carabinieri

UN FLOTTA DIVERSIFICATA - Sono diverse le auto che fanno parte della flotta dell’Arma dei Carabinieri. Generalmente vengono scelte in base alle loro specificità per erogare un determinato tipo di servizio, come ad esempio il pattugliamento o i trasporti veloci e sicuri. Tuttavia ci sono alcuni contesti come ad esempio le ispezioni all’interno dei parchi  naturali dove, anche in virtù dell’attuale transizione verso la mobilità elettrificata, l’utilizzo di un’auto con motore termico non rappresenta di certo la scelta ideale.

VOCAZIONE GREEN - Ed è per questo che una flotta composta di 52 Nissan Leaf entrerà a far parte nell’autoparco dell’Arma dei Carabinieri e verrà utilizzata per le ispezioni che hanno lo scopo di tutelare i parchi nazionali e la biodiversità nelle riserve naturali statali. Questo è stato possibile grazie a un progetto che ha avuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare in linea, perfettamente in linea con il piano di decarbonizzazione nazionale.

DUE VERSIONI - Attualmente la Nissan Leaf, giunta alla seconda generazione, è disponibile in due versioni: una con motore asincrono trifase da 150 CV e 320 Nm di coppia alimentato da una batteria da 40 kWh, in grado di assicurare di 270 km sul misto (389 km si ciclo urbano); e nella variante Leaf e+ equipaggiata con un motore elettrico che eroga 214 CV ed una coppia massima di 340 Nm alimentato da una batteria da 62 kWh, in grado di garantire un’autonomia di 385 km nel ciclo WLTP su percorso misto (528 km nel percorso cittadino).

Nissan Leaf
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
84
64
38
22
38
VOTO MEDIO
3,5
3.544715
246




Aggiungi un commento
Ritratto di v8sound
29 novembre 2020 - 09:06
... scaricatori di batterie esauste, ecc. ecc.
Ritratto di Enigma1
29 novembre 2020 - 11:53
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Flavio8484
29 novembre 2020 - 20:11
Tu invece ci puoi spiegare xche scrivi in maiuscolo?
Ritratto di Meandro78
28 novembre 2020 - 20:36
Per non parlare dei comodi punti di ricarica veloce per le emergenze...
Ritratto di RubenC
28 novembre 2020 - 21:02
1
Se hai un'emergenza vera non puoi neanche andare a cercare un distributore per fare benzina e stare lì a riempire il serbatoio, se è per questo. Comunque, non dovrebbe capitare che i Carabinieri si trovino con l'auto quasi scarica a metà del turno... o almeno spero.
Ritratto di Meandro78
28 novembre 2020 - 21:09
Niente facili battute sull'arma, prego. Potrebbero non essere battute, dopotutto...
Ritratto di Meandro78
28 novembre 2020 - 20:41
Più facile scappare, poi... Ma hai veramente un mezzo elettrico? Il vero vantaggio di un mezzo elettrico, la cui centralina va comunque modificata ed ottimizzata all'uopo, sono proprio accelerazione e ripresa...
Ritratto di Andre_a
28 novembre 2020 - 21:08
9
Innanzitutto, la mia voleva essere una battuta, ma se vogliamo prenderla seriamente, non tutte le elettriche sono uguali: un conto è scappare da una Taycan, un altro è scappare da una Leaf. Pensavo fosse evidente.
Ritratto di Meandro78
28 novembre 2020 - 21:11
Comunque nonostante la massa un'elettrica ha sia accelerazione che ripresa brucianti. Almeno in teoria, da cui il bisogno di una ritoccatina alla centralina.
Ritratto di Andre_a
28 novembre 2020 - 21:39
9
Non ho ancora sentito parlare concretamente di modifiche alle centraline di auto elettriche. In teoria credo ci si possa fare ben poco, ma da amante del tuning, sarei felice di essere smentito.
Pagine