NEWS

La Nissan Leaf è la nuova auto dei Carabinieri

Pubblicato 28 novembre 2020

Le 52 Nissan Leaf saranno utilizzate nell'ambito dei servizi di pattugliamento e tutela dei parchi nazionali statali.

La Nissan Leaf è la nuova auto dei Carabinieri

UN FLOTTA DIVERSIFICATA - Sono diverse le auto che fanno parte della flotta dell’Arma dei Carabinieri. Generalmente vengono scelte in base alle loro specificità per erogare un determinato tipo di servizio, come ad esempio il pattugliamento o i trasporti veloci e sicuri. Tuttavia ci sono alcuni contesti come ad esempio le ispezioni all’interno dei parchi  naturali dove, anche in virtù dell’attuale transizione verso la mobilità elettrificata, l’utilizzo di un’auto con motore termico non rappresenta di certo la scelta ideale.

VOCAZIONE GREEN - Ed è per questo che una flotta composta di 52 Nissan Leaf entrerà a far parte nell’autoparco dell’Arma dei Carabinieri e verrà utilizzata per le ispezioni che hanno lo scopo di tutelare i parchi nazionali e la biodiversità nelle riserve naturali statali. Questo è stato possibile grazie a un progetto che ha avuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare in linea, perfettamente in linea con il piano di decarbonizzazione nazionale.

DUE VERSIONI - Attualmente la Nissan Leaf, giunta alla seconda generazione, è disponibile in due versioni: una con motore asincrono trifase da 150 CV e 320 Nm di coppia alimentato da una batteria da 40 kWh, in grado di assicurare di 270 km sul misto (389 km si ciclo urbano); e nella variante Leaf e+ equipaggiata con un motore elettrico che eroga 214 CV ed una coppia massima di 340 Nm alimentato da una batteria da 62 kWh, in grado di garantire un’autonomia di 385 km nel ciclo WLTP su percorso misto (528 km nel percorso cittadino).

Nissan Leaf
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
84
64
43
29
43
VOTO MEDIO
3,4
3.444865
263




Aggiungi un commento
Ritratto di Enigma1
29 novembre 2020 - 11:53
QUALCUNO PUÒ SPIEGARMI GENTILMENTE QUALE PATOLOGIA HANNO I PSICOPATICI CHE CAG@NO IL CAXxXO IN OGNI ARTICOLO PARLANDO DEI PROBLEMI DELLO SMALTIMENTO DELLE BATTERIE QUANDO SONO LORO STESSI I PRIMI AD AVERE UNA TOYOTA IBRIDA CON BATTERIA? GRAZIE.
Ritratto di Salri
29 novembre 2020 - 13:00
quindi non solo i politici, adesso anche le forze dell'ordine abbandonano i marchi italiani...Immagina se i francesi o i tedeschi facessero cose del genere...
Ritratto di RubenC
29 novembre 2020 - 16:03
1
Sinceramente non è mica una novità... in Italia è così da molti anni, forse da decenni.
Ritratto di Alfiere
29 novembre 2020 - 15:48
1
Ogni volta che si parla di FF.OO. i soliti idioti che straparlano di V8, alfa giulia e criminali che scappano, senza la minima contezza di ciò che fanno le forze dell'ordine tra i tantissimi compiti. Tuttavia confesso che un po' storco il naso ad un prodotto extraUE, come anche la scelta dell'elettrico per un pattugliamento che si presume a lungo raggio. L'inquinamento poi...quanto potrebbe inquinare UNA termica di pattuglia in un parco pieno di alberi quando il nostro parco piu piccolo è grosso quanto una provincia?
Ritratto di Flavio8484
29 novembre 2020 - 20:18
Ma xche vi arrovellate sul discorso potenza cavalli kw...mi chiedo chi riesce ad andare in un parco a 250km/h.....la leaf va piu che bene li, chiaro che non gli faranno mai fare gli inseguimenti in autostrada!
Ritratto di orlak
30 novembre 2020 - 07:19
250cv per girare nel parco sono la somma (non richiesta né tantomeno proposta) di 2 separate questioni che invece, ognuna a se stante e per lo specifico scòpo, sono molto attinenti 1) Un parco auto in dotazione opportunamente cavallato e prestazionale ce l'hanno tutti i paesi che se lo possono/vogliono permettere. Noi in primis storicamente in evidenzissima con le squadre volanti / pronto intervento (l'Italia girava ancora tanta in 500 e le forze dell'ordine avevano Giulia e Alfetta). Di strade in cui correre per farsi inseguire siamo pieni e l'eventuale convinzione che siamo un paese così densamente rondato che saltato un posto di blocco fa niente non inseguire perché dopo 1km ne abbiamo già un altro pronto... Fra l'altro mai letto nessuno scrivere che fossero inadatte le antecedenti 159 date in dotazione 2) Se i parchi sono ancora quelli che la maggior parte di noi conosce, che sia una berlina elettrica 2wd il mezzo più adatto per anche solo imbattersi in uno sterrato poco poco impegnativo, o addirittura un guado ma presumibilmente già solo un po' di fanghiglia che prima o poi pioverà anche lì; ai più non sembrerà. Come su strade potenzialmente veloci (qualsiasi semplice extraurbano) serve un'auto veloce, in fuoristrada serve un fuoristrada; l'elettrica al limite (anche questo da molti già detto) andrebbe bene in dotazione per la città. Poi ci sarà anche eventualmente chi penserà che con una GolfCar si potrebbero coprire tutte le esigenze, avrà visto giusto rispetto a chi per le proprie patrol nazione per nazione ha scelto di avere anche la C-Class piuttosto che la 3er o 5er piuttosto che S60 o la V90 piuttosto che la A4 (e anche A6) piuttosto che la Charger (fra l'altro questa è molto apprezzata in tale ruolo la adottano diversi paesi, non solo gli Usa)? Bah...
Ritratto di orlak
30 novembre 2020 - 08:29
Poi nulla toglie che in un'ottica di uso generico l'elettrica possa svolgere le funzioni della classica Punto e affiancare i fuoristrada comunque necessari in dotazione in quel contesto. Fra proposta economica di acquisizione più risparmio negli anni sul carburante il tutto avrà avuto il suo perché, considerando anche l'aspetto emissivo che (più che nella sostanza dell'impatto ambientale effettivo) dà comunque sicuramente un buon messaggio simbolico.
Ritratto di OB2016
29 novembre 2020 - 21:16
1
Divertente pensare che si scarichi nel bel mezzo di un inseguimento :-)
Ritratto di NITRO75
30 novembre 2020 - 09:56
Ma non saprei davvero.....anche io avrei visto meglio un veicolo più "disinibito" in ambito naturale. L'avere scelto la Leaf, seppure ritengo essere una vettura ottima, a mio avviso la relega solo in certi ambiti. Ad esempio i parchi montani non possono sicuramente essere appannaggio di questo veicolo, non per le prestazioni ci mancherebbe, ma per caratteristiche del veicolo: troppo basso su terreni sfavorevoli. Va bene in parchi tipo La Mandria vicino a Torino, quasi prettamente pianeggianti e percorsi da strade bianche. Supponiamo che si debba affrontare un "fuori pista", con questa hai già perso in partenza. La vedo più integrata in un discorso di pattugliamento urbano come del resto le Yaris ibride già in dotazione all'Arma.
Ritratto di RubenC
30 novembre 2020 - 12:29
1
Sì avrebbero dovuto prendere perlomeno dei crossover tipo Kona o 2008...
Pagine