NEWS

La Nissan Leaf è la nuova auto dei Carabinieri

Pubblicato 28 novembre 2020

Le 52 Nissan Leaf saranno utilizzate nell'ambito dei servizi di pattugliamento e tutela dei parchi nazionali statali.

La Nissan Leaf è la nuova auto dei Carabinieri

UN FLOTTA DIVERSIFICATA - Sono diverse le auto che fanno parte della flotta dell’Arma dei Carabinieri. Generalmente vengono scelte in base alle loro specificità per erogare un determinato tipo di servizio, come ad esempio il pattugliamento o i trasporti veloci e sicuri. Tuttavia ci sono alcuni contesti come ad esempio le ispezioni all’interno dei parchi  naturali dove, anche in virtù dell’attuale transizione verso la mobilità elettrificata, l’utilizzo di un’auto con motore termico non rappresenta di certo la scelta ideale.

VOCAZIONE GREEN - Ed è per questo che una flotta composta di 52 Nissan Leaf entrerà a far parte nell’autoparco dell’Arma dei Carabinieri e verrà utilizzata per le ispezioni che hanno lo scopo di tutelare i parchi nazionali e la biodiversità nelle riserve naturali statali. Questo è stato possibile grazie a un progetto che ha avuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare in linea, perfettamente in linea con il piano di decarbonizzazione nazionale.

DUE VERSIONI - Attualmente la Nissan Leaf, giunta alla seconda generazione, è disponibile in due versioni: una con motore asincrono trifase da 150 CV e 320 Nm di coppia alimentato da una batteria da 40 kWh, in grado di assicurare di 270 km sul misto (389 km si ciclo urbano); e nella variante Leaf e+ equipaggiata con un motore elettrico che eroga 214 CV ed una coppia massima di 340 Nm alimentato da una batteria da 62 kWh, in grado di garantire un’autonomia di 385 km nel ciclo WLTP su percorso misto (528 km nel percorso cittadino).

Nissan Leaf
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
84
64
38
22
38
VOTO MEDIO
3,5
3.544715
246




Aggiungi un commento
Ritratto di RubenC
28 novembre 2020 - 19:54
1
Ma finalmente! Bisognerebbe spingere molto di più sull'elettrificazione dei mezzi pagati dallo Stato, dovrebbe dare il buon esempio...
Ritratto di Check_mate
28 novembre 2020 - 20:59
1
Concordo al 100%.
Ritratto di marcoveneto
30 novembre 2020 - 07:38
Concordo....Spingerei anche su mezzi raccolta rifiuti / mezzi comunali e mezzi di trasporto su gomma full electric.
Ritratto di 82BOB
30 novembre 2020 - 10:16
2
Per quelli rifiuti e altri mezzi comunali fortunatamente la diffusione è maggiore, anche se assolutamente non completa. Speriamo bene!
Ritratto di marcoveneto
30 novembre 2020 - 10:32
Alcuni comuni hanno iniziato è vero...Speriamo si proceda su questa direzione. La polizia municipale del mio paese ha ancora le Polo 1.4 TDI del 2006, che credo siano EURO 4 (quindi teoricamente soggette ai blocchi della circolazione in inverno)
Ritratto di opinionista
30 novembre 2020 - 14:17
2
Assolutamente si, anche perché girano in zone con restrizione, diverse volte sono fermi con motore acceso creando inquinamento inutile
Ritratto di Claus90
28 novembre 2020 - 20:20
Ma la Giulia dei carabinieri ci vorrebbe , ottimo colpo da parte di Nissan ha vinto un ottimo appalto in tempo di crisi, mai mi sarei immaginato vedere una Leaf dei carabinieri ma buon lavoro ai carabinieri.
Ritratto di Cilindrata
28 novembre 2020 - 21:51
Ma perché i soldi delle mie laute tasse devono servire per acquistare un ce$$o francese?
Ritratto di Andre_a
29 novembre 2020 - 08:44
9
Perché hanno vinto un appalto. Preferisci pagare ancora più tasse per comprargli auto italiane?
Ritratto di Cilindrata
29 novembre 2020 - 11:24
Mah.. una Panda 4*4 poteva andare anche meglio e sarebbe costata meno..
Pagine