NEWS

Anche la Cina ha la sua Rolls

26 aprile 2012

Anche grazie alla consulenza dello stilista italiano Leonardo Fioravanti, la cinese Baic ha presentato a Pechino una concept car di superammiraglia di oltre 5 metri. Un progetto di notevoli ambizioni.

LUSSO CINESE - Tra i tanti segnali provenienti dal Salone di Pechino uno riguarda la fascia alta del mercato. Quella che è il bengodi per le case di prestigio europee. Alla rassegna cinese, negli stand di tutte le marche di lusso sono state numerose le novità, soprattutto europee, rivolte proprio alla clientela con gli occhi a mandorla. Ma allo stand della cinese Baic (Beijing Automotive Industry Holding Co) c'era la C90L, una super ammiraglia con la quale il costruttore vuole mostrare come anche il lusso possa essere “made in China”. Una vera rivoluzione concettuale.

551121 baic c90l 4
 

EUROPEAN STYLE - A dire il vero l’impronta stilistica ricorda non poco il design europeo, d’altra parte alla realizzazione del progetto ha collaborato Leonardo Fioravanti, per tanti anni alla Pininfarina e, tra le altre, “padre” della Ferrari 365 GTB “Daytona”. Fioravanti da pochi giorni è diventato appunto il consulente della Baic per il design. 
 

551120 baic c90l 3
 

PEZZO DI BRAVURA - La Baic C90L è lunga 5,20 metri ed è mossa da un inedito propulsore V12 di 6 litri. Caratteristica costruttiva di notevole significato sono le porte posteriori con apertura controvento e l’assenza di montanti centrali; una soluzione che richiede una grande precisione di fabbricazione. In passato la ebbero solo poche auto di gran qualità. Resta da vedere se nel passaggio dalla fase da concept car a vettura di serie, tale soluzione sarà conservata.  





Aggiungi un commento
Ritratto di juvefc87
26 aprile 2012 - 23:15
delle scopiazzature evidenti e numerose, ma la qualità costruttiva in generale nessuno la testa con servizi specifici, giusto x farci capire se possono competere con europee/giap/usa??
Ritratto di lucios
27 aprile 2012 - 08:24
4
...scopiazzatura.....menomale che nei dettagli si perdono (vedere calandra).....cmq i cinesi per ora stanno imparando (copiando), tra un pò ci affosseranno! Casomai questo ce la vengono a vendere al prezzo di un'Insigna.
Ritratto di Merigo
27 aprile 2012 - 11:52
1
Come diceva il grande Totò, "nessuno nasce imparato". Staremo, o meglio staranno i cinesi, a vedere se questo carciofone verrà prodotto e con quali risultati. Un 12 cilindri non è proprio cosa da poco da realizzare e fare funzionare. E anche la vettura, bella o brutta che sia, va realizzata, montata e fatta stare in strada, e con 520 cm e, c'è da immaginare, qualcosa come 3.000 kg, non sarà facile come con una city car da 3 m e 1.000 kg: ricordate la VW Phateon e la Lancia Thesys che nonostante l'esperienza dei loro produttori hanno avuto una gestazione lunghissima ?
Ritratto di Simone1996
27 aprile 2012 - 12:08
Ma che èèèè!!! Mammamia sti cinesi
Ritratto di ilovemultijet
27 aprile 2012 - 13:06
2
fra bentley (posteriore) rolls royce (fiancata e sportelli) e mercedes...
Ritratto di emergency
27 aprile 2012 - 14:37
Primo o poi la Cina si divorerà tutte le case automobilistiche europee, allora si che ci sarà da ridere. La Cina è sempre più vicina.....ocio Belin che andare sta Cina
Ritratto di gig
27 aprile 2012 - 15:59
Mai vista auto più deforme...
Ritratto di opinionista
27 aprile 2012 - 19:48
2
Mio nonno brianzolo diceva "ogni ufelé fa il so misté" cioè, ogni persona sa fare il proprio lavoro e aveva ragione. Quest'automobile ne é un chiaro esempio! Il frontale "pasticciato"non conosce armonia stilistica, mal si amalgama con il resto della vettura. Per il resto soluzioni stilistiche "rubate" alle altre più blasonate VERE auto di lusso .Il risultato? Un prodotto di dubbio gusto che piace solamente ai "vorrei ma non posso", una pataccata di latta che vuole competere con un orologio di maison Genevre!
Pagine