NEWS

Abarth 595: per lei una nuova faccia

11 maggio 2016

Dopo la Fiat 500 anche la sua variante "cattiva", l'Abarth 595, si rinnova per il 2016 con interventi estetici e di natura tecnica.

Abarth 595: per lei una nuova faccia

INTERVENTI ESTESI - L’Abarth 595 si uniforma alle novità introdotte con il restyling della Fiat 500 e guadagna un’estetica più accattivante e moderna, in virtù soprattutto delle luci anteriori diurne a led e dei fanali posteriori con parte centrale nella stessa tinta della carrozzeria. Il restyling porta all’esordio nuove colorazioni, materiali interni di maggior qualità e componenti tecnici finora non disponibili, come il differenziale autobloccante anteriore di tipo meccanico. Debuttano poi le ultime evoluzioni del sistema multimediale Uconnect. La rinnovata 595 sarà in commercio dall’estate 2016 e sostituisce una vettura lanciata nel 2008, sottoposta da allora a continui miglioramenti: la versione più evoluta sotto il profilo tecnico, la 695 Biposto, ha fornito l’ispirazione per molte delle novità riservate all’Abarth 595 del 2016.

CAMBIANO LE LUCI - Il listino dell'Abarth 595 si compone delle varianti di carrozzeria berlina e cabriolet (595C) e degli allestimenti 595, 595 Turismo e 595 Competizione. L’aggiornamento prevede novità all’estetica dei fanali anteriori e posteriori, dei paraurti e dell’estrattore posteriore, il cui aspetto risulta più pronunciato. I tecnici hanno migliorato il raffreddamento del motore e rivisto il disegno dei cerchi in lega Granturismo, da 17 pollici, offerti di serie sulla Turismo: pesano il 7% in meno e smaltiscono il calore in maniera assai più efficace. La vernice esterna Giallo Modena non rimane più limitata alla costosa 695 Biposto Record, ma può essere ordinata insieme alle tinte Rosso Abarth, Bianco Iridato Tristrato ed alle combinazioni Nero Scorpione/Blu Podio, Nero Scorpione/Grigio Record e Grigio Pista/ Rosso Abarth. La tavolozza colori prevede 15 tinte.

CARBONIO IN OPZIONE - Nell’abitacolo si trovano rivestimenti inediti per le sellerie e materiali finora non previsti, come ad esempio la fibra di carbonio: è disponibile per l'Abarth 595 Competizione e può essere applicata alla fascia centrale della plancia, in maniera analoga a quanto visto sulla 695 Biposto. I sedili a guscio della Sabelt (di serie sulla Competizione) utilizzano materiali di nuova fattura e promettono un maggior contenimento in curva. La 595 Turismo monta invece sedili in pelle di colore nero, cuoio o rosso, mentre su entrambe la palpebra a riparo del quadro strumenti è rivestita in Alcantara. L’impianto multimediale è il noto Uconnect, con schermo di 5 o 7 pollici, che svolge funzioni differenti a seconda della versione scelta:  il più ricco Uconnect 7 HD si abbina ai protocolli Apple CarPlay e Google Auto ed integra un sistema per la raccolta della telemetria, denominato Abarth Telemetry, che immagazzina i tempi sul giro e le prestazioni dell’auto.

C'È IL DIFFERENZIALE AUTOBLOCCANTE - Lo Uconnect 7 HD si può abbinare in opzione all’impianto stereo BeatsAudio, che produce 480 watt e si avvale di un amplificatore digitale ad 8 canali; il sistema costa 500 euro. Gli amanti della guida in circuito saranno più interessanti al differenziale autobloccante meccanico Abarth DAM, che gestisce il trasferimento della coppia fra le ruote anteriori e migliora la velcoità in curva e la trazione. Il differenziale fa parte del pacchetto Performance (3.100 euro), riservato all'Abarth 595 Competizione, che include i cerchi Supersport da 17 pollici, il logo 595 in alluminio ricavato dal pieno, elementi di personalizzazione estetica e i sedili sportivi con guscio in fibra di carbonio. Le Abarth 595 Turismo e Competizione montano di serie sofisticati ammortizzatori posteriori a smorzamento selettivo della Koni, ma solo la Competizione offre un impianto frenante con pinze monoblocco verniciate in grigio, nero o giallo e ammortizzatori dello stesso tipo anche davanti.

NUOVO TURBO PER LA TURISMO - L’Abarth 595 per il 2016 mantiene il tasto Sport, già previsto sulle 595 vendute finora, grazie al quale intervenire su determinati parametri (erogazione, taratura del servosterzo) e regalare all’auto un comportamento più sportiveggiante. A questo obiettivo concorre la modifica rivolta al noto motore 1.4 T-jet: la turbina della Garrett, più prestazionale, viene destinata anche alla versione Turismo e non rimane più un’esclusiva dell’allestimento Competizione, che sviluppa una potenza massima di 180 CV e completa il passaggio 0-100 km/h in 6,7 secondi. Le Abarth 595 e 595 Turismo guadagnano entrambe 5 CV e si attestano rispettivamente a quota 145 CV e 165 CV. Di serie è previsto il cambio manuale a 5 rapporti, ma in opzione si può ordinare un automatico robotizzato con palette al volante. E i prezzi? Si parte dai 19.650 euro della 595 "base" (800 euro in più del modello pre-aggiornamento) ai 28.650 della 595C Competizione (anche qui, 800 euro di aumento).

Abarth 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
255
116
73
50
67
VOTO MEDIO
3,8
3.78788
561


Aggiungi un commento
Ritratto di andrea120374
12 maggio 2016 - 09:20
2
Adesso la Mini è meno curata.... ma per favore non diciamo castronerie!
Ritratto di autolog
13 maggio 2016 - 14:20
Gli interni di una Mini Cooper a confronto con la 500 Abarth, ragazzi, ci vuole un cieco dalla nascita per non vedere la differenza..... e si, caro il mio utente tedescofilo, a tutto sfavore della Mini (che peraltro adoro, sia chiaro, specie nell'esterno).
Ritratto di autolog
13 maggio 2016 - 14:24
Per capirci, l'utente qui sopra ha valutato un volante l'Alfa Romeo 4C e la Giulia.... uno che se ne intende di auto, eh, e che non è per nulla esterofilo. Ma io mi chiedo: perché non emigrano se gli piace tanto la Germania? Andateci e rimanete lì.
Ritratto di FiestaLory
11 maggio 2016 - 19:49
Sarebbe stato interessante, come caratterizzazione ulteriore, l'interno dei fanali con una griglia nera.
Ritratto di Zac79
11 maggio 2016 - 19:52
3
Se dovessi scegliere una fiat 500 sceglierei con cambio robotizzato e palette al volante (sono fissato a prescindere) Con i modelli faccio ancora un pò di confusione ma la personalizzazione offre l'imbarazzo della scelta. In generale la nuova 500 e la nuova abarth farà ricredere molte persone che prima non la consideravano, me in primis. e poi diciamolo... il sound italiano è una goduria! Aggiungo con piacere un volante al voto
Ritratto di Luzzo
11 maggio 2016 - 20:01
Sarebbe bene se potessero montare il 6v Aisin che montano negli stati uniti, giusto per completare la lineup. Per il resto 500, abarth o non abarth resta imbattile, anche se i 5cv glieli avessero tolti ( ovviamente c'è tanto altro in questa nuova, ma facciamo finta di no ).
Ritratto di SSS94
11 maggio 2016 - 22:10
certo che dopo 8 anni potevano ben migliorarla nei suoi punti deboli anzichè cambiare fanali e paraurti e mettere lo u-connect...anche se, visto la clientela a cui è indirizzata, hanno fatto bene a mettere lo u-connect al posto di migliorare cambio, sterzo e telaio...buona idea il differenziale, che però a meno di 30mila euro non si può portare a casa...in sostanza si paga l'immagine e il marchio, la sostanza è secondo me troppo lontana dal prezzo di vendita,pertanto non la comprerei mai, ma finchè le vendite vanno a gonfie vele come in questo periodo fanno bene a tenere questi prezzi...
Ritratto di nicktwo
12 maggio 2016 - 08:19
l'errore è di chi compera questa versione... è come se alla focus rs gli metti 600cv lasciando tutto il resto invariato... come per la focus 350cv sono il limite anche per la 500ab 140cv sono la soluzione ottima e fra l'altro è la sportiva economicamente alla portata di tutti sia nell'aquisto sia a mantenerla... e ti ci togli un sacco di sfizi e divertimento
Ritratto di NeroneLanzi
12 maggio 2016 - 09:02
Perdonami SSS95, ma dovresti rivedere il listino. La Competizione 180 sotto i 30k€ con il differenziale è perfettamente fattibile. E gli interventi su sterzo e assetti ci sono stati.
Ritratto di autolog
12 maggio 2016 - 09:33
Ripeto quanto scritto sopra: le piccole sfiziose costano così se non vuoi una ciofeca, il mercato le ama e non avrebbe senso per Abarth venderle a meno. Nessuno rimprovera a Mini la sua politica commerciale, se la vuoi è così se no puoi sempre prenderti una Twingo o una Smart.
Pagine