NEWS

Abarth 595: per lei piccoli aggiornamenti

3 settembre 2018

La piccola “bomba” Abarth 595, con il suo motore turbo fino a 180 CV, ha nuovi colori e uno scarico più “educato”.

Abarth 595: per lei piccoli aggiornamenti

UN MOTORE, QUATTRO POTENZE - Sarà negli autosaloni dal 15 settembre 2018 la versione rinnovata dell'Abarth 595, la citycar basata sulla Fiat 500 che invoglia a “pennellare” le curve grazie all’assetto ribassato e alle sospensioni irrigidite. Gli aggiornamenti rispetto al vecchio modello interessano principalmente il motore a benzina turbo 1.4 T-Jet, sempre disponibile in quattro livelli di potenza (145, 160, 165 e 180 CV) ma ora adeguato per rispettare la nuova normativa anti-inquinamento Euro 6d-Temp. Sono nuove per l'Abarth 595 2018 anche le vernici verde Adrenalina (per gli allestimenti Competizione e Pista), grigio Asfalto (per la Turismo) e lo scarico sportivo Record Monza, ora regolabile dall'interno in funzione del sound voluto: premendo il tasto Sport è possibile renderlo meno o più vibrante. Prima invece cioè avveniva automaticamente alla pressione dell'acceleratore.

C'È LA TELEMETRIA - Gli allestimenti ordinabili sull'Abarth 595 rimangono quattro, a cui si aggiunge la più costosa e ricercata versione Abarth 695. La 595 “base” ha il motore da 145 CV e ruote di 16”, oltre a una dotazione di serie più scarna, ma l'equipaggiamento si fa più ricco ordinando la versione Pista: in questo caso sono compresi nel prezzo lo scarico sportivo Record Monza, lo schermo di 7” nel cruscotto (è di 5” sulla Abarth 595), le funzionalità Apple CarPlay e Android Auto e un sistema di telemetria per valutare le prestazioni dell'auto su alcuni circuiti. Il motore è da 160 CV, 5 in meno della 595 Turismo, dove ora è di serie un pacchetto con i sensori di prossimità e l'accensione automatica di fari e lavavetro. Sono di serie anche le ruote di 17” e gli ammortizzatori sportivi, ma si pagano a parte il baffo anteriore ed i gusci degli specchietti in fibra di carbonio.

IL CARBONIO SI PAGA - La versione più ricca dell'Abarth 595 è la Competizione, dotata del motore 1.4 T-Jet da 180 CV e ordinabile a richiesta con il differenziale autobloccante meccanico, in grado di ripartire al meglio la potenza fra le ruote anteriori nelle curve più strette. Sono compresi nel prezzo anche i sedili sportivi della Sabelt ed i dischi freno maggiorati, oltre ad accessori come le cinture di sicurezza rosse o gialle. La versione più costosa è l'Abarth 695 Rivale, che si avvale del motore 1.4 da 180 CV e ha una verniciatura bicolore blu/grigio ispirata ai prestigiosi motoscafi della Riva. Su tutte il cambio è manuale a 5 rapporti, ma si può avere a richiesta l'automatico robotizzato a 5 marce con le palette al volante.

Abarth 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
235
109
68
43
58
VOTO MEDIO
3,8
3.818715
513
Aggiungi un commento
Ritratto di money82
4 settembre 2018 - 11:53
1
Ho visto la prova di 4ruote, peccato che sulla carta la JCW faccia uno 0-100 in 6,3 secondi mentre una competizione in 6,7. Con l'abarth sono riusciti a rispettare il tempo mentre con la mini no. Poi per esempio su autoblog con la JCW la frenata da 100-0 è stata fatta in 35,3 metri, una bella differenza dai 42 di 4ruote che non saprei come giustificare visto che nemmeno una cooper S si ferma da 100-0 in 42 metri. Auto.it ha testato la frenata della cooper S clubman e si attesta sui 36 metri. Perciò non mi pare utile in termini di confronto vagliare una sola porta, anche perchè i test di altri contraddicono tutto.
Ritratto di Claus90
3 settembre 2018 - 18:45
Questa è un'auto eccezionale è unica nel suo genere, fece divertire anche il critico automobilistico Geremy Clarkson, i piloti professionisti l'hanno apprezzata, a me non piace il discorso di regolare lo scarico era più emozionante prima che avveniva in modo naturale affondando sul pedale del gas.
Ritratto di neuro
3 settembre 2018 - 20:04
che senso ha fare la versione da 160cv e 165cv?
Ritratto di Rikolas
3 settembre 2018 - 20:30
Turbina diversa, cambia tutto. La 160hp ha la IHI ed è al massimo della sua potenzialità, mentre la 165hp ha la turbina maggiorata Garrett 1446, già pronta per l'eventuale kit 180hp. La 160hp è da preferire per non ama troppo il lag ai bassi, rende bene "sotto" ed è un pelo più pronta, utile ad esempio tra i tornanti. La Garrett invece è per chi predilige l'allungo, a discapito però di un lag più marcato.
Ritratto di Rikolas
3 settembre 2018 - 21:38
Segnalato anche questo. Qui il troll sei te ed è evidente. Non hai alcuna argomentazione, ma solo ridicolo astio di chi non la pensa come te, davvero infantile. Mi spiace ma le tue provocazioni non funzionano.
Ritratto di neuro
4 settembre 2018 - 00:21
ma in termini di prestazioni (e prezzo) questi 5cv in più valgono la pena, oppure meglio restare sulla 160cv?
Ritratto di Tecno World
4 settembre 2018 - 11:17
Ho la turismo e ho provato la pista. Entrambe divertenti ed entusiasmanti, ho preferito la turismo per lo stile più raffinato.
Ritratto di Tecno World
3 settembre 2018 - 20:18
Sempre la più bella piccola bomba esistente in commercio. C'è stata la super offerta a 5000€ di sconto su versione da immatricolare e ho fatto la pazzia...turismo bianca. Sapevo che sarebbe uscita la nuova versione, ma il concessionario mi aveva giustamente detto che sarebbe stata identica a parte un paio di cose minori che manco lui sapeva. In effetti bello il nuovo grigio per la turismo, ma senza lo sconto la si paga circa 27.000€ con gli accessori che ci sono sulla mia.
Ritratto di Rikolas
3 settembre 2018 - 21:41
Chiedo gentilmente alla redazione di controllare gli utenti "Barracuda", è evidente l'intento di inquinare il topic da parte dello stesso utente. Che tristezza, a che punto siamo arrivati...sembra di stare all'asilo.
Ritratto di Tecno World
4 settembre 2018 - 00:24
22.000 con vernice bianca, clima, sensori parcheggio, tetto apribile in vetro e tappo copriantenna. Non amo strisce, freni colorati o simili, quindi l'ho preferita liscia. Interni color cuoio, molto fini secondo me.
Pagine