Abarth: 50 anni di grinta

12 settembre 2013

Al Salone di Francoforte del 1963 Abarth presentava la prima 595, che viene ricordata con questa versione celebrativa, la 595 50° Anniversario.

Abarth: 50 anni di grinta
TUTTA PEPE - Ben 180 cavalli per la sportivissima Abarth 595 50° Anniversario. Ma la sua grinta non sta solo sotto il cofano. Ogni dettaglio trasuda sportività, che richiama alla storia corsaiola del marchio fondato da Karl Abarth. Giusto cinquantanni fa il preparatore austriaco presentava proprio al Salone di Francoforte la prima 595, forte dei suoi 27 cavalli... prometteva emozioni da brivido. 
 
 
299 PEZZI PER VERI APPASSIONATI - L'Abarth 595 50° Anniversario sarà prodotta in meno di 300 unità, di cui 90 destinate ai paesi asiatici. Tra questi, il Giappone è un autentico vivaio di appassionati. In Italia occorrerà sborsare circa 35.000 euro, in cambio di quello che si prefigura come un pezzo da collezione. Ricca la dotazione con interni in pelle, fari allo xeno, e tetto apribile (quest'ultimo è un richiamo alla vettura del 1963).
 
 
IN BUONA COMPAGNIA - A fianco della Abarth 595 50° Anniversario sullo stand di Francoforte era esposta anche l'Abarth 695 Edizione Maserati nella speciale colorazione "Grigio Record", realizzata in una serie limitata di solo 49 pezzi per celebrare la casa automobilistica nata proprio nel 1949.
Abarth 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
267
125
74
54
76
VOTO MEDIO
3,8
3.760065
596


Aggiungi un commento
Ritratto di Rikolas
13 settembre 2013 - 12:23
l'Abarth è la sportiva più a buon mercato. Con 17.000€ adesso te la proti a casa, la concorrenza infatti è pressochè inesistente in questa fascia di prezzo. L'unica vera antagonista è la Mini, ma costa un botto. Tra l'altr, come scritto sopra, le versioni limitate da 180cv della 500, sono meno perfomrmanti delle versioni SS/595 da 160cv con cambio manuale. Purtroppo l'MTA non è un cambio all'altezza. Pensate che la TRibuto Ferrari provata da 4Ruote, ha girato 1" e mezzo più lenta a Vairano, complice la lentezza dell'elettroattuato. Comuqnue sia le serie limitate (tante), sono solo da fortunati collezionsiti. Fatevi un giro su wikipedia per farvi un idea delle versioni che ci sono della 500 Abarth: impressionante! Ma se vende...perchè non farle? ;)
Ritratto di myeclipse
13 settembre 2013 - 13:02
Non si può paragonare la versione normale con questa... provare per credere. E cmq l'Abarth fa storia a se; posseggo una normale GPA (purtroppo non essesse) e posso dire con cognizione di causa che è molto divertente da guidare, ha un'ottima tenuta di strada, un'ottima frenata e se riesci ad "accarezzare" l'acceleratore consuma come un 1.4 a benzina normale. Inoltre non devi fare un mutuo per acquistarla (e mantenerla). Parola di possessore.
Ritratto di pujentil
13 settembre 2013 - 14:10
eppure nonostante le versioni la gente la compra!
Ritratto di Davide Rossi
13 settembre 2013 - 16:19
ma volete fare come tutte le case automobilistiche e mettere un bel motore da 300 cv diamine??180??allora mi prendo quella normale!
Ritratto di Rikolas
13 settembre 2013 - 16:31
Ma stiamo palrando di una macchina piccolissima che pesa solo 1000kg! Ma hai idea di quanti siano 180cv su un atuo del genere? 300cv van bene su berline e grosse coupè, non su auto così piccole! Ma l'hai mai provata un Abarth? Se sei alle prime armi non è facilissimo da guidare se portato al limite...anzi, è persino percoloso, figurarsi con 300cv...è impensabile! E poi quali altre case meterebbero tale potenza su un auto di 3,5 metri? Solo per capire...
Ritratto di italico
13 settembre 2013 - 17:08
3
un preparatore tedesco...un certo Hammans...320cv ...un preparatore, torinese mi sembra, Ferraris, anche 360 cv....basta dargli 10.000 euro e hai un prodotto esclusivo....La mia ne ha 235cv che vuoi che ti dica ...è scorbutica, dura, per niente comoda, un viaggetto ti si rompe la schiena, un volante che è un macigno per farlo girare, ...ti impegna se aumenti l'andatura e non è per niente facile da portare, nel senso che non è una macchina che sali e pretendi subito le prestazioni ....allora è la volta buona che fai disastri, non è per neopatentati ..ma anche per chi ha esperienza di guida. Va portata come dice lei altrimenti non ti perdona ti sbatte subito fuori strada. Una volta che hai capito come si guida allora i suoi limiti sono altissimi ...personalmente mi manca il coraggio per portarla al limite....è una macchina da 235km/h....a accellerazione da 0 a 100km/h sotto i 6 secondi. E' esaggerata lo sò ma a me piace cosi e poi è abarth tutto il resto è noia....un consiglio per rikolas se posso..dopo un'impegno gravoso della macchina prima di fermarti fai un paio di km ad andatura lenta, serve per far raffreddare la turbina e respirare il motore ..se proprio devi fermarti lascia motore al minimo per un paio di minuti sempre la cose che ti ho detto prima, le temperature che si raggiungono in quel cofano sono inimmaginabili ma sopratutto serve per salvaguardare la turbuna che è un'elemento delicatissimo...spegnere il motore dopo che ti sei divertito significa che la turbina smette di girare l'olio smette di circolare ( che è l'elemento fondamentale per raffredarla tramite intercooler l'olio si raffreda e di conseguenza raffredda la turbina)....e la turbina rimane bella 1000 gradi senza nessun sistema di raffredamento....alcune turbine si sono fissurate per questo inconveniete...altro consiglio l'olio visto la sua importanza l'abarth usa un'olio cone le caratteristiche 10 /50..di fluidità....io ho messo un castrol da corsa 10/60 un pochino piu denso, viene montato sulle lambo ( che riduce i consumi dell'olio) e sulle ferrari, si cuoce di meno ...costa un pochino di piu ma ne sei piu tranquillo ...e la turbina ringrazia ...saluti
Ritratto di Rikolas
13 settembre 2013 - 18:07
...quindi tranqui, conosco i limiti del mezzo!;) Lo so di Ferraris e company, ma personalmente sono cultore dell'originalitá e preferisco lasciare la vettura completamente originale e in regola con kit ufficiale a libretto. Anche non ho intenzione di venderla ma di tenerla da amatore: pochi chilometri l'anno e niente "tirate" pazze. Per il resto, 300cv sono troppi su un auto così, andresti a superare il rapporto peso potenza di un Ferrari, é davvero perocoloso. A prescindere, il mio intervento era solo in riposta al messaggio un po' "provocatorio" sui 180cv...vorrei sapere quale azienda propone una vettura di 3 metri e mezzo con quella potenza (elaboratori esclusi visto che spesso non omolagano nemmeno la vettura). Spiace dirlo, ma alcune persone non hanno la minima idea di ciò che si sta dicendo... Un saluto!;)
Ritratto di italico
14 settembre 2013 - 08:51
3
...non sanno cosa significa ABARTH se non per sentito dire ....io ho 53 anni e vissuto in quel mito ...lo senti dentro nel cuore o meglio in pancia...non c'è niente oggi nel mercato di paragonabile in fatto di emozione e passione..mercato di vetture di serie ..no di supercar sia chiaro. La mia gira quasi sempre in pista dove posso saggiare tutto il potenziale della macchina...su strada normale no ..anzi qualcuno mi prende pure per un s-c-e-m-o-per quanto vado piano, per questo ho fatto una piccola elaborazione ci sono circuitidove qualche cavallo in piu ci vuole, ma è una mia idea ( parlo di imola..vallelunga..misano in altri vanno benissimo i 160 cv)...calcola che in 5 anni ho percorso 37.000 km...e la tengo da amatore per sempre.....Sui 180 cv su questo tipo i vettura non c'è nessuno....al massimo trovi si tanti cv ...ma in macchine da famiglia con tutti i limiti che hanno ..si si grande accellerazione..grande velocità..poi?....ci sono pure le curve ..le frenate...a quelle nessuno ci pensa. Eppure è un grande limite di tutte se non hai i dischi freni giusti autoventilati ma sopratutto forati come quelli delle moto ( per chi non mi capicse)...dopo un paio di frenate ...il pedale diventa duro, pastoso e la frenata si allunga di parecchio anche se c'è l' abs. senza contare tutto il pacchetto ammortizzatori ecc.ecc...un saluto..:-)
Ritratto di Rikolas
14 settembre 2013 - 09:46
Per due cose: perché hai elaborato la macchina per la pista e perché per strada la usi in maniera saggia e tranquilla! Purtroppo invece molto spesso si accosta la 500 Abarth al classico utente giovanissimo (che non dovrebbe nemmeno guidarla) e "tamarro", ma non é assolutamente vero! Ci sono una marea di nostalgici e appassionati come me e te che hanno comprato l'auto non per "pavoneggiarsi", ma solo per passione, usandola in maniera tranquilla e rilassata, senza mettere a rischio la vita propria e altrui facendo i tamarri per strada. Tra l'altro anch'io non sono più giovanissimo, percui... Amo questo marchio e ritengo che la 500 Abarth moderna incarni perfettamente lo spirito del suo fondatore Karl, una elaborazione estrema della 500 Fiat con tutte le sue tipiche trasformazioni: motore, scarichi e freni...cosa volere di più? In questo senso, Mini a parte, non c'é concorrenza per questa vettura, ecco spiegato il suo successo.
Ritratto di baccio
14 settembre 2013 - 15:35
Leggo svariati commenti.. ottimo motore.. tutta da guidare.. si, vero tutto1 Poi vai a leggere la prova in pista a Balocco, (su una nota rivista concorrente), e becca 7 secondi ta una Twingo r.s... (SETTE)... Beh, mia tanti dai!!!
Pagine