695 Tributo Maserati: l'Abarth pensa al Tridente

A Ginevra sarà presentata una versione speciale dedicata alla casa modenese. Disponibile in soli 499 esemplari con carrozzeria cabrio, è dotata del 1.4 turbo da 180 CV e diversi particolari, come gli interni in pelle Poltrona Frau, che richiamano le sportive della Maserati.

IN OMAGGIO DELLA MASERATI - Dopo la Tributo Ferrari, dedicata alla casa di Maranello, al Salone di Ginevra l'Abarth presenterà la 695 Tributo Maserati, nuova serie limitata in soli 499 esemplari in omaggio al “Tridente”. Proposta con la sola carrozzeria cabrio nella colorazione Maserati Bordeaux Pontevecchio, la 695 Tributo Maserati si distingue per le esclusive bandelle sottoporta, i cerchi in lega di17 pollici modello Neptun, simili a quelli della sportive di Modena, e gli interni con i sedili in pelle rivestiti in pelle Poltrona Frau in tinta beige-sabbia, pedaliera in alluminio, strumentazione della Jaeger e la plancia impreziosita da finiture in carbonio opaco. Inoltre, porta in dote due borse da viaggio in pelle.

{C}

MOTORE DA 180 CV - L'Abarth 695 Tributo Maserati è dotata del 1.4 a quattro cilindri T-Jet da 180 CV abbinato al cambio robotizzato a cinque marce, con comandi al volante. Vanta l'assetto ribassato, freni della Brembo con dischi anteriori da 305 mm e pinze a quattro pistoncini, assetto ribassato e impianto di scarico Record Monza, con i terminali sdoppiati. La si potrà ordinare da marzo sul nuovo sito www.abarthspecialties.com, dove sono raccolte tutte le informazioni riguardanti le serie speciali realizzate dal 2007 ad oggi.

TRE “CONOSCENZE” - Oltre alla 695 Tributo Maserati, alla rassegna ginevrina l'Abarth mostrerà la 595 Turismo e la 595 Competizione, dotate del 1.4 T-Jet da 160 CV, e la Punto Scorpione da 180 CV che sarà costruita in una serie limitata di 199 esemplari: queste tre versioni sono state presentate in anteprima al passato Motor Show di Bologna (leggi qui per saperne di più).

> Abarth: i prezzi aggiornati

> Abarth: le prove di alVolante



Leggi l'articolo su alVolante.it