Accordo fra Volvo e Uber per la guida autonoma

Le due aziende investiranno 300 milioni di dollari e lavoreranno per sviluppare nuove tecnologie per la guida autonoma.

STRADE DIFFERENTI - Volvo e Uber lavoreranno in insieme per sviluppare nuove tecnologie nell’ambito della guida autonoma, settore che interessa ad entrambe e apre differenti orizzonti: la casa svedese intende lanciare nuove tecnologie e migliorare così la sicurezza delle sue vetture, la società californiana punta invece alla guida senza conducente per le sue auto da noleggiare tramite l'apposita applicazione. L’accordo è stato sancito da un investimento pari a 300 milioni di dollari e fornisce una nuova prova delle crescenti relazioni fra società automobilistiche e nel settore dell’elettronica, dopo l’accordo analogo fra il gruppo FCA e Google (QUI per saperne di più).

SU STRADA ENTRO FINE 2016 - La Uber metterà a disposizione i sistemi finora realizzati, mentre la Volvo fornirà le suv XC90 (nelle foto) con motore ibrido. I test si svolgeranno nella città statunitense di Pittsburgh, in Pennsylvania, dove la Uber ha fondato un centro di ricerca sulle tecnologie per la guida autonoma. Le due aziende hanno parlato di una collaborazione a lungo termine e faranno partire i collaudi entro fine anno, scegliendo all’inizio la XC90. Resta da capire quando le tecnologie saranno pronte per il mercato.



Leggi l'articolo su alVolante.it