NEWS

Affidabilità delle auto: la classifica 2019

Pubblicato 11 febbraio 2020

La ricerca di Altroconsumo, condotta in cinque Paesi europei, stila una classifica di affidabilità delle marche e dei modelli.

Affidabilità delle auto: la classifica 2019

OLTRE 43.000 FEEDBACK - Altroconsumo, insieme alle associazioni analoghe di Belgio, Francia, Portogallo e Spagna, ha effettuato un’inchiesta fra aprile e maggio 2019 sull’affidabilità delle auto guidate dai rispettivi affiliati. Sono arrivati i riscontri di 43.756 automobilisti, dei quali circa 13.000 in Italia, che hanno elencato difetti e problemi di vetture con massimo 10 anni di età. In base alle loro segnalazioni, e tenendo conto dell'età dell’auto, del numero di chilometri percorsi e della gravità dei guasti subiti, è stato messo a punto un indice percentuale, dove il punteggio più alto è per le vetture più affidabili. 

GLI INDICI DI AFFIDABILITÀ DELLE MARCHE

BRILLANO LE GIAPPONESI - Le auto meno soggette a problemi di affidabilità sono risultate essere quelle del marchio Lexus, che ha ottenuto 97 punti, davanti alle Porsche (96 punti) e alle Toyota e Daihatsu, che occupano a pari merito il terzo posto: per entrambe i punti sono 95. Al quarto posto, con 94 punti, ci sono le Audi, Honda e Subaru, davanti alle BMW, Infiniti, Kia, Mitsubishi, SsangYong e Suzuki (93 punti). Hanno deluso invece le Alfa Romeo, Land Rover e Tesla, all’ultimo posto con 88 punti, davanti alle Chevrolet, Fiat, Lancia, Opel e Seat con 89 punti. Secondo Altroconsumo, l’affidabilità può essere considerata ottima con almeno 91 punti.

I MODELLI MIGLIORI - Fra le citycar svettano per affidabilità le Kia Picanto e Suzuki Celerio (98 punti), davanti alla Skoda Citigo (97 punti), mentre le Nissan Micra e Honda Jazz si dividono il primo posto fra le utilitarie: hanno ottenuto 97 punti su 100. Giapponesi anche le compatte più affidabili: sono le Toyota Prius e Lexus CT200h, entrambe con 97 punti. Fra le monovolume, con 98 punti, è prima la Toyota Prius+, che distanzia le Citroen C4 Spacetourer e Volkswagen Touran, ferme a 93, mentre la Volvo XC40 sfiora il punteggio massimo (ha ottenuto 99 punti) e si afferma fra le suv, davanti alle Lexus NX e Toyota RAV4, a 98 punti. 



Nelle tabelle qui sopra gli indici di affidabilità dei cinque migliori modelli di ciascun segmento di mercato.

L’IMPIANTO ELETTRICO - Dall’indagine è emerso inoltre che i più frequenti problemi di affidabilità sono da imputare all’impianto elettrico: ad esserne afflitte sono principalmente le auto delle Alfa Romeo, Chevrolet, Citroën, Fiat, Lancia, Opel, Renault e Seat. Al secondo posto, per numero di malfunzionamenti, ci sono i guasti all’impianto frenante, riscontrati soprattutto dai guidatori di Citroën, Fiat, Lancia, Opel e Volvo. La terza causa più frequente di malfunzionamenti sono le avarie alle parti elettriche collegate al motore, ossia il motorino d’avviamento, l’accensione e l’antifurto: ne sono vittima, più della media, le Alfa Romeo, Chevrolet, Opel e Seat. 

PRIMA NEL GRADIMENTO - La ricerca ha messo in luce anche il grado di soddisfazione degli automobilisti: il marchio ad avere il più alto livello di gradimento fra i suoi clienti è la Porsche, che precede la Tesla, seconda nonostante sia fra le case meno affidabili. Al terzo posto c’è Lexus, davanti a Honda e Jaguar.





Aggiungi un commento
Ritratto di Scatnpuz
11 febbraio 2020 - 22:17
Porgo una domanda? Come fanno Audi, Skoda, VW e Seat ad essere su differenti indici di affidabilità....... se usano tutte le stesse identiche componentistiche: meccaniche , elettroniche , pneumatiche, stesse linee di assemblaggio, stesse fabbriche di produzione , ecc. Mistero!!!!
Ritratto di Vincenzo1973
11 febbraio 2020 - 22:28
Commento giustissimo
Ritratto di Oxygenerator
12 febbraio 2020 - 08:58
Evidentemente, non montano le stesse cose. Uno stereo è uno stereo, sono tutti simili, ma tra uno da 100 € e uno da 800 € la senti la differenza. Lo stesso dicasi per smartphone etc etc. Il fatto di essere simili, non vuol dire essere uguali.
Ritratto di Vincenzo1973
12 febbraio 2020 - 12:37
si ma la compentistica tra le auto citate e' identica (non c'e' differenza 100 e 800). scocca identica, motori (nel 90% dei casi, eccetto Audi che ha qualche motore piu potente in gamma ) identici, software identico ecc ecc. cambia solo la carrozzeria ed a dirlo sono le riviste specializzate
Ritratto di Oxygenerator
12 febbraio 2020 - 15:00
@ Vincenzo1973 Evidentemente le riviste specializzate si sbagliano, o non vengono messe a parte di tutti i segreti industriali. Se cosi non fosse, sarebbero o tutte buone, o tutte allo stesso livello.
Ritratto di Scatnpuz
12 febbraio 2020 - 21:36
.........mi sa che tu crederesti anche agli asini che volano con il turbo sulla coda!
Ritratto di Oxygenerator
13 febbraio 2020 - 11:07
@ Scatnpuz Se li vedo e li posso provare, si. Se lo dice una rivista, che gli asini volano, non solo dipende da quale rivista lo dice, ma farei comunque raffronti fra più fonti d’informazione per vedere coi miei occhi. Io di certo non smonto macchine per paragonare gli elementi. Mi limito a guidarle, ed é li che trovo le differenze che interessano a me. Velocità, scatto, 0-100 son tutte c.......e da bimbi. Vorrei sapere dove correte a 230 km. O dove fate lo 0-100. Per favore, entrate nel terzo millennio, sennò sembrate dinosauri....
Ritratto di Scatnpuz
13 febbraio 2020 - 16:11
Svegliati !
Ritratto di Scatnpuz
13 febbraio 2020 - 16:24
Ah ritiro quanto detto sopra! Ho letto che sei un audista.... o meglio un skodaista! Mi dispiace per te..... ;-)
Ritratto di Scatnpuz
11 febbraio 2020 - 22:19
Che tristezza… Perfino Ssaingiong, Skoda e Dacia sono sopra alla Fiat
Pagine