NEWS

Affidabilità delle auto: la classifica 2019

Pubblicato 11 febbraio 2020

La ricerca di Altroconsumo, condotta in cinque Paesi europei, stila una classifica di affidabilità delle marche e dei modelli.

Affidabilità delle auto: la classifica 2019

OLTRE 43.000 FEEDBACK - Altroconsumo, insieme alle associazioni analoghe di Belgio, Francia, Portogallo e Spagna, ha effettuato un’inchiesta fra aprile e maggio 2019 sull’affidabilità delle auto guidate dai rispettivi affiliati. Sono arrivati i riscontri di 43.756 automobilisti, dei quali circa 13.000 in Italia, che hanno elencato difetti e problemi di vetture con massimo 10 anni di età. In base alle loro segnalazioni, e tenendo conto dell'età dell’auto, del numero di chilometri percorsi e della gravità dei guasti subiti, è stato messo a punto un indice percentuale, dove il punteggio più alto è per le vetture più affidabili. 

GLI INDICI DI AFFIDABILITÀ DELLE MARCHE

BRILLANO LE GIAPPONESI - Le auto meno soggette a problemi di affidabilità sono risultate essere quelle del marchio Lexus, che ha ottenuto 97 punti, davanti alle Porsche (96 punti) e alle Toyota e Daihatsu, che occupano a pari merito il terzo posto: per entrambe i punti sono 95. Al quarto posto, con 94 punti, ci sono le Audi, Honda e Subaru, davanti alle BMW, Infiniti, Kia, Mitsubishi, SsangYong e Suzuki (93 punti). Hanno deluso invece le Alfa Romeo, Land Rover e Tesla, all’ultimo posto con 88 punti, davanti alle Chevrolet, Fiat, Lancia, Opel e Seat con 89 punti. Secondo Altroconsumo, l’affidabilità può essere considerata ottima con almeno 91 punti.

I MODELLI MIGLIORI - Fra le citycar svettano per affidabilità le Kia Picanto e Suzuki Celerio (98 punti), davanti alla Skoda Citigo (97 punti), mentre le Nissan Micra e Honda Jazz si dividono il primo posto fra le utilitarie: hanno ottenuto 97 punti su 100. Giapponesi anche le compatte più affidabili: sono le Toyota Prius e Lexus CT200h, entrambe con 97 punti. Fra le monovolume, con 98 punti, è prima la Toyota Prius+, che distanzia le Citroen C4 Spacetourer e Volkswagen Touran, ferme a 93, mentre la Volvo XC40 sfiora il punteggio massimo (ha ottenuto 99 punti) e si afferma fra le suv, davanti alle Lexus NX e Toyota RAV4, a 98 punti. 



Nelle tabelle qui sopra gli indici di affidabilità dei cinque migliori modelli di ciascun segmento di mercato.

L’IMPIANTO ELETTRICO - Dall’indagine è emerso inoltre che i più frequenti problemi di affidabilità sono da imputare all’impianto elettrico: ad esserne afflitte sono principalmente le auto delle Alfa Romeo, Chevrolet, Citroën, Fiat, Lancia, Opel, Renault e Seat. Al secondo posto, per numero di malfunzionamenti, ci sono i guasti all’impianto frenante, riscontrati soprattutto dai guidatori di Citroën, Fiat, Lancia, Opel e Volvo. La terza causa più frequente di malfunzionamenti sono le avarie alle parti elettriche collegate al motore, ossia il motorino d’avviamento, l’accensione e l’antifurto: ne sono vittima, più della media, le Alfa Romeo, Chevrolet, Opel e Seat. 

PRIMA NEL GRADIMENTO - La ricerca ha messo in luce anche il grado di soddisfazione degli automobilisti: il marchio ad avere il più alto livello di gradimento fra i suoi clienti è la Porsche, che precede la Tesla, seconda nonostante sia fra le case meno affidabili. Al terzo posto c’è Lexus, davanti a Honda e Jaguar.





Aggiungi un commento
Ritratto di Oxygenerator
12 febbraio 2020 - 15:14
remor Mercedes costruisce 20 modelli d’auto che partono da 25.000 € a salire. Ci sta che possa esserci qualche caduta, su un numero considerevole di modelli e di auto vendute. Alfa non era solo veloce, ma entrava nel mondo premium con prezzi adeguati. In quel mondo li le lampadine non si fulminano, eventualmente si consumano perché a led. E se avessi speso 43.000 per un’auto e si fulminano le lampadine, sarebbe un’auto di m....a che non comprerei mai più. Quando chiedi questi soldi per un’auto e ne vendi poche perché non hai l’immagine adatta, per ottenerli, minimo il prodotto deve essere perfetto. Mi sembrava che Marchionne parlasse di rilancio di Alfa o sbaglio ?
Ritratto di remor
12 febbraio 2020 - 17:20
Avrei voluto controcommentare ma a partire dalla prima frase non ci ho capito niente: cioè Mercedes che è in 7a fascia andrebbe "giustificata" perché venderebbe più in quantità e meno in costi di ad esempio una Toyota che è in 3a fascia? Bah.... 'nnamobbene
Ritratto di Oxygenerator
12 febbraio 2020 - 19:12
@ remor No, intendo dire che su auto da 25.000 € può essere che vi siano sviste sopratutto se se ne vendono tante nel mondo. Su auto da 45.000 € No. Anche se se ne vendono tante.
Ritratto di remor
12 febbraio 2020 - 19:58
Veramente la classifica sembrerebbe consigliare, se pure proprio volessimo affidarci a una tale distinzione esplicativa (cosa che invece a me non sembra proprio) che varrebbe piuttosto l'esatto l'esatto contrario, visto che partendo dall'alto in terza fascia troviamo Toyota e Dahiatsu, in quarta Honda e Subaru, in quinta Kia e Suzuki !!! Partendo invece dal basso, in ultima fascia Tesla Alfa e RANGE ROVER !!!, poco più in alto Volvo, ancora poco più sopra Jaguar e Mercedes. So...
Ritratto di Alfa1967
14 febbraio 2020 - 20:16
Per tanti personaggi conta solo sputtanare il.prodotto italiano. Poveretti
Ritratto di Elix69
12 febbraio 2020 - 10:24
@Oxy quoto.
Ritratto di Alfa1967
14 febbraio 2020 - 20:15
Alfa Romeo non è affidabile? 150mila km con la Giulia e zero zero zero problemi.
Ritratto di Vincenzo1973
11 febbraio 2020 - 22:27
Servizio fatto con i piedi. Sono pareri soggettivi e poco confrontabili. Devono essere confrontarti dati oggettivi non pareri. Conosco persone che si vantano della loro auto, senza entrare nel dettaglio delle marche , che mai aumenterebbero che hanno speso tanto in relazione alla qualità e all'affidabilità..l'unica risposta che danno sempre è : se la mia si rompe chissà le fiat. Pieno di polli in giro. Ci sono statistiche più serie di altroconsumo
Ritratto di Oxygenerator
12 febbraio 2020 - 09:10
@ Vincenzo1973 Chiunque, non tifoso di FCA ( è ridicolo solo scriverlo ) ha posseduto una Fiat sa tutti i punti deboli. Puoi fregartene. E ci sta. Ma non negare che esistano.
Ritratto di Oxygenerator
12 febbraio 2020 - 09:46
E poi è vero, ha ragione lei. È pieno di polli in giro. Ma le dirò di più. Se guarda bene le classifiche mondiali, scoprirà che mica esistono solo qua, in Italia o nel blog. Ma noooo ! È pieno il mondo di polli che si fanno fregare, infatti le altre marche che non cita, sono le più vendute ovunque. Certo questo non vuol dire niente. Fiat testa la migliore.
Pagine