NEWS

Akio Toyoda: “con le auto elettriche a rischio milioni di posti di lavoro”

Pubblicato 23 settembre 2021

Il presidente dell’associazione giapponese dei costruttori e della Toyota mette in guardia il suo governo su una transizione troppo veloce verso l’auto elettrica.

Akio Toyoda: “con le auto elettriche a rischio milioni di posti di lavoro”

UNA QUESTIONE CHE STA A CUORE - Akio Toyoda (nella foto) torna sulla questione della transizione verso l’auto elettrica dopo una presa di posizione nel dicembre del 2020 (qui la news) nella quale, in qualità di presidente della JAMA, l’associazione dei costruttori giapponesi, si diceva scettico sui tempi troppo ristretti che le autorità stanno ipotizzando per l’eliminazione dei motori termici. Nei giorni scorsi il presidente della Toyota è tornato su questo tema parlando dell’aspetto più industriale della questione. Secondo quanto riporta Autonews, Toyoda osserva che il percorso stabilito dal governo giapponese, che vuole una sostanziale ridurre delle emissioni di gas serra nazionali già entro il 2030 per poi arrivare alla neutralità nel 2050, dovrebbe essere armonizzato meglio alla realtà produttiva, vera linfa vitale del Giappone.

ESPORTAZIONI, ADDIO? - Toyoda ha ricordato, durante una riunione della Japan Automobile Manufacturers Association, che “il Giappone è un paese dipendente dalle esportazioni. La neutralità del carbonio pone quindi una grave questione occupazionale. Alcuni politici dicono che dobbiamo trasformare tutte le auto in veicoli elettrici o, addirittura, che l'industria manifatturiera è obsoleta. Io non ritengo che questo sia giusto né vero. Per proteggere i posti di lavoro e la vita dei giapponesi, penso invece che occorra mettere il nostro futuro sulla stessa linea degli sforzi fatti finora". Toyoda ha ricordato che il Giappone produce circa 10 milioni di veicoli all'anno, di cui circa il 50% viene esportato. Le previsioni al 2030 indicano che il Paese produrrà 8 milioni di veicoli l'anno con motori a combustione, inclusi ibridi e plug-in: se essi venissero cancellati per legge questo paralizzerebbe il mercato del lavoro.

NOI RIDUCIAMO LA CO2 - Toyoda conclude quindi che "questo significa che la produzione di oltre 8 milioni di unità andrebbe persa e quindi la nostra industria automobilistica metterebbe a rischio buona parte parte degli attuali 5,5 milioni di posti di lavoro. Se dicono che i motori a combustione sono il nemico, la maggior parte dei veicoli sarebbe semplicemente non prodotta". Toyoda osserva poi che "il governo giapponese ha fissato vari target ma essi sembrano più in linea con le tendenze normative Europee che con la situazione giapponese. Ogni Paese dovrebbe avere un approccio alla neutralità del carbonio basato sulle proprie situazioni". Secondo i calcoli di Toyota, i suoi 18,1 milioni di veicoli ibridi venduti nel corso degli anni hanno avuto lo stesso impatto sulla riduzione dell'anidride carbonica di 5,5 milioni di auto a batteria, una quantità che nessuna casa automobilistica ha finora raggiunto.

ANCORA INDIETRO SULLE ELETTRICHE - Notiamo poi che in Giappone le auto elettriche sono ancora molto poco diffuse: nel primo semestre sono stati consegnati 777.000 veicoli elettrificati (circa il 40% del totale immatricolato) ma le elettriche non sono arrivate a 8.500 e di queste circa 3.200 erano d’importazione. Quindi il 97 percento di tutti i veicoli elettrificati erano ibridi, cioè con un motore endotermico. La Toyota, nello stesso periodo, ha venduto poco più di 500 elettriche in Giappone: 497 crossover Lexus UX 300e e 74 minicar Toyota C+pod, veicoli agli antipodi come tipologia.





Aggiungi un commento
Ritratto di RubenC
23 settembre 2021 - 16:41
1
No, non mi rivedo.
Ritratto di Flavio8484
23 settembre 2021 - 16:41
E allora non era rivolto a te
Ritratto di Oxygenerator
23 settembre 2021 - 17:26
No. La risposta è più semplice. Siamo stufi di continuare a ripetere sempre le stesse cose alle stesse persone. Che pongono ipotesi e arrivano a deduzioni, totalmente campate in aria. Le cose son già state ampiamente dette e ridette. Spiegate e rispiegate. Se non lo volete capire, sono fatti vostri. Il mondo va avanti comunque. È stato bello cosi. Ma non perdiamo più tempo.
Ritratto di Flavio8484
23 settembre 2021 - 17:33
Se non vogliamo piu perdere tempo, chiudiamo le fabbriche a carbone, non compriamo auto elettriche...
Ritratto di RubenC
23 settembre 2021 - 17:50
1
In base a quali dati scientifici, Flavio8484, non dovremmo più comprare auto elettrico (e dovremmo, mi sembra sottinteso, comprare auto termiche) per fare del bene al pianeta? O forse dovremmo farlo perché qualche commentatore di alVolante vuole ancora illudersi di vivere nel ventesimo secolo?
Ritratto di Flavio8484
23 settembre 2021 - 17:55
In base a quale versione della lingua italiana, @rubenC, ho detto di non comprare auto elettriche ma compriamo auto termiche? Se capisci la lingua italiana, ho detto"chiudiamo le fabbriche a carbone, non compriamo auto elettriche", ovvero, ti metto i sottotitoli: comprare l auto elettrica, servirà a poco, se poi il mondo é pieno di fabbriche a carbone
Ritratto di Flavio8484
23 settembre 2021 - 17:58
Poi x quanto rimango fermamente convinto, che non comprerò mai un auto elettrica(vuoi per i costi, vuoi perche non mi garba), a differenza tua e di altri supergreen del sito, io lo sono piu di voi: vado al lavoro in bici, ho i pannelli solari, ho l auto a gpl che non uso quasi piu!non credo sia tu quello che deve farmi la morale...
Ritratto di RubenC
23 settembre 2021 - 18:21
1
" io lo sono piu di voi" Non puoi saperlo, stai dicendo frasi prive di fondamento come al solito... Poi, il fatto che tu abbia i pannelli solari e vada al lavoro in bici mi fa piacere, ma comunque non inficia il precedente di scorso.
Ritratto di Flavio8484
23 settembre 2021 - 18:25
Ruben, sai qual e la differenza tra me e te?che tu ti fai paladino di questo nuovo "movimento", ma non ne hai i titoli...io faccio i fatti, ma non mi eleggo paladino di nessuno....vado in bici, ho i pannelli solari, e stica...?scelta mia, non voglio la medaglia, quella che a quanto pare volete tu e qualche altro del blog
Ritratto di Oxygenerator
23 settembre 2021 - 20:50
@ Flavio8484. Se si riferisce a me, non voglio nessuna medaglia. Anche perchè, fino ad ora il max che ho fatto è stato comprare un’ibrida. Vado in bici e in metrò a Milano, perchè girare in auto, in cittá, m’innervosisce inutilmente. Quando non ho voglia di nulla, prendo un taxi. Però le posso dire che il traffico cittadino lo osservo, ed è composto da tante auto piccole, da cittá. Troppe sono Diesel. Un’enorme k……….a. Tutta gente che per risparmiare poco, ha inquinato molto e reso puzzolente la cittá. Probabilmente la mia è anche in parte una reazione, a tutto questo traffico, spesso inutile. Ho colleghi completamente imbecilli, che usano l’auto per fare tre vie, perchè “ la possiedono, l’han comprata, e quindi è loro diritto usarla. Anche inutilmente, anche a sproposito. Per non dire gli imbecilli che fanno i giretti in cittá, per prendere aria, con famigliola al seguito, finestrino abbassato e sigaretta pendula. Insomma, credo che il traffico, e il fastidio fisico e mentale che comporta, mi condizioni in parte, nella mia prossima scelta elettrica. Almeno eliminiamo in parte, il rumore e la puzza. Benvenuto elettrico, anche solo per questo.
Pagine