NEWS

Alfa Romeo 4C Quadrifoglio: l’auto mai nata

02 aprile 2019

Esposta al nuovo Heritage Hub della FCA c’è anche una 4C molto speciale, che non è però mai entrata in produzione.

Alfa Romeo 4C Quadrifoglio: l’auto mai nata

MAI NATA - “Heritage hub è un luogo di narrazione dell’epoca dell’auto, ma anche un punto di ritrovo per chi è alla ricerca della storia della propria auto” così Roberto Giolito, ex capitano del design Fiat e oggi al timone di FCA Heritage, ha descritto la caleidoscopica mis ensamble delle migliori icone dei brand Fiat, Abarth, Lancia e Alfa Romeo (qui per saperne di più). Oltre alle otto aree tematiche che caratterizzano l’esposizione di classiche dell’orbita FCA, il nuovo ‘Hub’ offre molti altri modelli da ammirare. Tra questi pure due esemplari di Alfa Romeo 4C Quadrifoglio: come si vede dalle foto, sia la variante coupe sia la variante targa della biposto di Arese, vantano sui parafango i gloriosi quadrifogli del Biscione. Si tratta in effetti di due prototipi approntati dal centro stile che, nelle intenzioni, avrebbero dovuto rappresentare la massima espressione della 4C, in variante Quadrofoglio. 

ESTETICA INCATTIVITA - In particolare è possibile apprezzare l’intenzione sportiva delle Alfa Romeo 4C Quadrifoglio osservando la loro estetica esasperata, dichiaratamente corsaiola: appendici aerodinamiche (spoiler, splitter e flic) atte a schiacciare ancora di più l’auto a terra in velocità, il cofano motore ancora più “aperto” nella variante targa per favorire il raffreddamento del motore e il diffusore posteriore ancor più esteso. A colpire ancora di più, altri due particolari: il primo è la mascherina; più separata dal musetto che sulla 4C (diciamo così, standard), annovera tutto intorno le famose prese d’aria addizionali, citazione alla Alfa Romeo 6C Super Sport del 1939 e che già impreziosirono frontali memorabili come quello della 156 del 1998. L’altro elemento che cattura attenzione e fantasie è il canale aerodinamico extra posto sul cofano anteriore che serve ad abbassare la pressione d’aria che si forma in quell’area in velocità e creare deportanza; soluzione diffusa sulle supercar più veloci degli ultimi anni come la Ferrari 488 Pista (S-Duct).

Alfa Romeo 4C
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
671
102
46
19
50
VOTO MEDIO
4,5
4.492115
888


Aggiungi un commento
Ritratto di sergioxxyy
3 aprile 2019 - 17:24
UN MARCHIO D'ECCELLENZA COSI' TRALASCIATO/TRASCURATO. FOSSE IN ALTRE MANI SAREBBE AL TOP
Ritratto di palazzello
4 aprile 2019 - 08:11
Non mi sembra così trascurato ultimamente....
Ritratto di deutsch
4 aprile 2019 - 12:18
4
più che altro spiace che alfa non abbia fatto la versione station della giulia visto che nel settore si vedono praticamente solo con quelle carrozzeria. quella si avrebbe aiutato ad aumentare le vendite poi se evitasse l'accanimento terapeutico con giulietta e mito, come ha fatto con punto non sarebbe male sia in termini di vendita che di immagine. non puoi risollevare un marchio facendo due auto belle come Stelvio e giulia e poi avere il restante 50% della produzione vecchio e non aggiornato che vendono solo grazie agli sconti, come avviene per lancia (la y mi è sempre piaciuta ma ormai andrebbe aggiornata e modernizzata con gadget dell'ultimo decennio)
Ritratto di deutsch
4 aprile 2019 - 12:21
4
il gruppo vw avrà i suoi difetti ma almeno le case del gruppo hanno modelli in continuo rinnovamento o almeno aggiornati. peccato che non investano di più in alfa. auspico di vedere presto tonale in listino, sperem
Pagine