NEWS

Alfa Romeo Giulia e Stelvio: motori Euro 6d e un nuovo allestimento

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 30 novembre 2020

Arriva l’edizione 2021 di Giulia e Stelvio, senza novità stilistiche ma con motori più puliti e un nuovo allestimento Rosso Edizione.

Alfa Romeo Giulia e Stelvio: motori Euro 6d e un nuovo allestimento

ESCE IL DIESEL DA 136 CV - L’Alfa Romeo annuncia l’edizione 2021 delle sue auto di medie dimensioni: la berlina Giulia e la suv Stelvio. Non ci sono novità stilistiche e all’interno, ma arrivano lievi aggiornamenti per i motori turbo: ora rispettano la norma anti smog Euro 6d, obbligatoria del prossimo anno. Come per l’edizione precedente, si possono avere il benzina 2.0, nelle versioni da 200, 250 e 280 CV, e il diesel 2.2, con 160, 190 o 210 CV, oltre al benzina V6 2.9 da 510 CV per la Giulia e Stelvio Quadrifoglio. Per la Giulia non c’è più la versione base del 2.2, con 136 CV. Tutti i motori sono abbinati al cambio automatico AT8 a 8 marce. Infine, arrivano nuovi allestimenti.

ROSSO EDIZIONE - L’Alfa Romeo Giulia ha un nuovo allestimento base: si chiama Rosso Edizione ed è offerto solo con il 2.2 diesel da 160 CV. Di serie ha le ruote in lega di 18”, oltre a sedili in tessuto con cuciture rosse, telecamera posteriore di aiuto al parcheggio, clima bizona, frenata automatica e sistema contro l’involontario cambio di corsia. Non cambiano gli allestimenti successivi, che sono i Business, Sprint, Executive, Ti e Veloce, ma torna disponibile il top di gamma Veloce Ti, offerto fino al 2019: ha di serie i sedili sportivi in pelle e Alcantara, i fascioni sportivi e l’assistente alla guida in colonna. 

SETTE ALLESTIMENTI - L’allestimento Rosso Edizione è offerto anche per l’Alfa Romeo Stelvio, ma soltanto con il 2.2 da 160 CV e la trazione posteriore: offre di serie le ruote di 19”, i sedili neri con cuciture rosse e il sistema multimediale con schermo di 8,8”, oltre al clima bizona, alla frenata automatica e al sistema contro l’involontario cambio di corsia. Anche per lei, gli allestimenti successivi sono gli stessi dell’edizione precedente: Business, Sprint, Executive, Veloce e Ti. Debutta poi il Veloce Ti, con i sedili sportivi in pelle e Alcantara, i fascioni sportivi e l’assistente alla guida in colonna. 

> I prezzi dell’Alfa Romeo Giulia 2021 

Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 RWD 200 CV Business: da 47.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 RWD 200 CV Sprint: da 49.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 RWD 200 CV Executive: da 50.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 RWD 200 CV Ti: da 55.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 RWD 250 CV Sprint: da 55.400 euro 
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 RWD 280 CV Veloce: da 58.900 euro
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 280 CV Veloce: da 59.900 euro
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 280 CV Veloce Ti: da 65.900 euro

Alfa Romeo Giulia 2.9 AT8 RWD Quadrifoglio: da 91.000 euro

Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 160 CV Rosso Edizione: da 45.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 160 CV Business: da 46.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 160 CV Sprint: da 48.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Business: da 48.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Sprint: da 50.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Executive: da 51.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Ti: da 56.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 210 CV Veloce: da 59.700 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 210 CV Veloce Ti: da 64.700 euro

> I prezzi dell’Alfa Romeo Stelvio 2021 

Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 200 CV Business: da 56.500 euro 
Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 250 CV Sprint: da 58.500 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 200 CV Executive: da 59.500 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 250 CV Sprint: da 61.700 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 280 CV Veloce: da 66.200 euro 
Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 280 CV Ti: da 67.200 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 280 CV Veloce Ti: da 72.200 euro

Alfa Romeo Stelvio 2.9 AT8 Q4 Quadrifoglio: da 101.000 euro 

Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 160 CV Rosso Edizione: da 51.500 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 160 CV Business: da 52.500 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Business da 55.000 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Sprint: da 57.000 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 190 CV Business: da 57.700 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Executive: da 58.000 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 190 CV Sprint: da 59.700 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 190 CV Executive: da 60.700 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 190 CV Ti: 65.200 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 210 CV Veloce: da 65.200 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 210 CV Ti: da 66.200 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 210 CV Veloce Ti: da 71.200 euro 

(RWD versioni a trazione posteriore, Q4 con il 4x4)

Alfa Romeo Stelvio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
556
163
105
116
165
VOTO MEDIO
3,8
3.750225
1105




Aggiungi un commento
Ritratto di Gabriel19452020
3 dicembre 2020 - 20:39
19
Sbagliato il prezzo sia di Stelvio che di Giulia (e poi che bisogno c’era di chiamarla Stelvio”, rubando il nome a Motoguzzi?): prima di proporre le proprie auto a prezzi “teutonici” Alfa, e direi l’intero Gruppo FCA, deve fare una campagna di recupero di qualita’ che allinei i suoi prodotti alla qualita’ dei costruttori con cui vuole entrare in concorrenza, specie tedeschi e ancor piu’ giapponesi, che quanto a qualita’ sono oggi il riferimento piu’ alto. L’immagine di bassa qualita’ ha toccato il culmine con la gestione Romiti, specie dopo che l’ultimo manager che nel gruppo amava ancora l’auto (l’ing. Ghidella) fu messo in disparte. Ed e’ piu’ facile perdere che riguadagnare l’immagine di qualita’ dei prodotti: speriamo che, con le recenti alleanze e sinergie e nuove competenze riescano a fare qualcosa! Qualcosa gia’ si vede: ho percorso piu’ di 11.000 km in un anno con la mia Abarth 595C turismo: l’auto e’ ben allestita e va benissimo. E questo dopo che ho venduto la mia Brera Spider per impossibilità’ di registrare bene la convergenza (forse l’auto in curva torceva troppo e dopo che il meccanismo del ripiegamento capote “perdeva i pezzi” e aveva noie (che causarono la rottura del lunotto: fuori garanzia e un costo, dell’intera capote, allucinante! ) Di certo esempi di qualita’ non mancano “in casa” la qualita’ non manca Maserati e Ferrari (non parlo della F1! Ma delle auto di produzione): non ho esperienze dirette in merito (e mi spiace) ma mi sembra che la clientela le apprezzi e ne vada fiera.
Pagine