NEWS

Alfa Romeo Giulia e Stelvio: motori Euro 6d e un nuovo allestimento

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 30 novembre 2020

Arriva l’edizione 2021 di Giulia e Stelvio, senza novità stilistiche ma con motori più puliti e un nuovo allestimento Rosso Edizione.

Alfa Romeo Giulia e Stelvio: motori Euro 6d e un nuovo allestimento

ESCE IL DIESEL DA 136 CV - L’Alfa Romeo annuncia l’edizione 2021 delle sue auto di medie dimensioni: la berlina Giulia e la suv Stelvio. Non ci sono novità stilistiche e all’interno, ma arrivano lievi aggiornamenti per i motori turbo: ora rispettano la norma anti smog Euro 6d, obbligatoria del prossimo anno. Come per l’edizione precedente, si possono avere il benzina 2.0, nelle versioni da 200, 250 e 280 CV, e il diesel 2.2, con 160, 190 o 210 CV, oltre al benzina V6 2.9 da 510 CV per la Giulia e Stelvio Quadrifoglio. Per la Giulia non c’è più la versione base del 2.2, con 136 CV. Tutti i motori sono abbinati al cambio automatico AT8 a 8 marce. Infine, arrivano nuovi allestimenti.

ROSSO EDIZIONE - L’Alfa Romeo Giulia ha un nuovo allestimento base: si chiama Rosso Edizione ed è offerto solo con il 2.2 diesel da 160 CV. Di serie ha le ruote in lega di 18”, oltre a sedili in tessuto con cuciture rosse, telecamera posteriore di aiuto al parcheggio, clima bizona, frenata automatica e sistema contro l’involontario cambio di corsia. Non cambiano gli allestimenti successivi, che sono i Business, Sprint, Executive, Ti e Veloce, ma torna disponibile il top di gamma Veloce Ti, offerto fino al 2019: ha di serie i sedili sportivi in pelle e Alcantara, i fascioni sportivi e l’assistente alla guida in colonna. 

SETTE ALLESTIMENTI - L’allestimento Rosso Edizione è offerto anche per l’Alfa Romeo Stelvio, ma soltanto con il 2.2 da 160 CV e la trazione posteriore: offre di serie le ruote di 19”, i sedili neri con cuciture rosse e il sistema multimediale con schermo di 8,8”, oltre al clima bizona, alla frenata automatica e al sistema contro l’involontario cambio di corsia. Anche per lei, gli allestimenti successivi sono gli stessi dell’edizione precedente: Business, Sprint, Executive, Veloce e Ti. Debutta poi il Veloce Ti, con i sedili sportivi in pelle e Alcantara, i fascioni sportivi e l’assistente alla guida in colonna. 

> I prezzi dell’Alfa Romeo Giulia 2021 

Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 RWD 200 CV Business: da 47.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 RWD 200 CV Sprint: da 49.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 RWD 200 CV Executive: da 50.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 RWD 200 CV Ti: da 55.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 RWD 250 CV Sprint: da 55.400 euro 
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 RWD 280 CV Veloce: da 58.900 euro
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 280 CV Veloce: da 59.900 euro
Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 280 CV Veloce Ti: da 65.900 euro

Alfa Romeo Giulia 2.9 AT8 RWD Quadrifoglio: da 91.000 euro

Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 160 CV Rosso Edizione: da 45.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 160 CV Business: da 46.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 160 CV Sprint: da 48.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Business: da 48.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Sprint: da 50.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Executive: da 51.500 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Ti: da 56.000 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 210 CV Veloce: da 59.700 euro
Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 210 CV Veloce Ti: da 64.700 euro

> I prezzi dell’Alfa Romeo Stelvio 2021 

Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 200 CV Business: da 56.500 euro 
Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 250 CV Sprint: da 58.500 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 200 CV Executive: da 59.500 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 250 CV Sprint: da 61.700 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 280 CV Veloce: da 66.200 euro 
Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 280 CV Ti: da 67.200 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo Benzina AT8 Q4 280 CV Veloce Ti: da 72.200 euro

Alfa Romeo Stelvio 2.9 AT8 Q4 Quadrifoglio: da 101.000 euro 

Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 160 CV Rosso Edizione: da 51.500 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 160 CV Business: da 52.500 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Business da 55.000 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Sprint: da 57.000 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 190 CV Business: da 57.700 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 RWD 190 CV Executive: da 58.000 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 190 CV Sprint: da 59.700 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 190 CV Executive: da 60.700 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 190 CV Ti: 65.200 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 210 CV Veloce: da 65.200 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 210 CV Ti: da 66.200 euro
Alfa Romeo Stelvio 2.2 Turbo Diesel AT8 Q4 210 CV Veloce Ti: da 71.200 euro 

(RWD versioni a trazione posteriore, Q4 con il 4x4)

Alfa Romeo Stelvio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
554
164
105
116
165
VOTO MEDIO
3,7
3.74819
1104




Aggiungi un commento
Ritratto di zero
30 novembre 2020 - 18:21
Come scritto sopra, istintivamente ho pensato solo alle motorizzazioni a benzina, che in bmw sono appunto tutte a 4 cilindri tranne il 3 litri della M340i. Come, del resto accade anche in Alfa: tutte a 4 cilindri tranne il 3 litri. E istintivamente ho pensato solo ai benzina perché è sotto gli occhi di tutti come certe opinabili scelte politiche abbiano di fatto ammazzato il mercato delle diesel, che tengono il valore nel tempo in modo sempre peggiore e che stanno vedendo contrarre in modo sempre più pauroso la loro quota di mercato. Non penso che ci saranno costruttori che i vestiranno più nel diesel: i motori che già oggi esistevano sopravviveranno fino a che si potrà adeguarli, poi amen.
Ritratto di alvolantefan
30 novembre 2020 - 16:48
Ciao a tutti, concordo con chi ha sostenuto che i prezzi sono folli. Leggevo una vecchia intervista a Ferruccio Lamborghini dove diceva di aver appreso una lezione da Enzo Ferrari e cioè che si potevano fare parecchi soldi con Granturismo che in buona parte montavano, almeno all'inizio, componenti e parti derivate da altro e comunque molto economiche. Il prezzo cioè lo faceva il marchio e l'esclusività del prodotto, più che reali eccellenze di costruzione. Quindi, pagare 200 milioni di lire per una Stelvio QV rispecchia bene a mio avviso questo concetto. Secondo me ad FCA gli costa la metà se non un terzo.
Ritratto di lovedrive
30 novembre 2020 - 17:31
io guido una 4c e ho letto più di una volte di gente che urlava allo scandalo che una macchina del genere abbia le bocchette d'aerazione e le leve di non so quale modello fiat. beh quando quido la 4c non me ne può fregar de meno se la bocchette dell'areazione e le levette le trovo anche su qualche fiat. perchè a chi piace guidare queste cose non interessano.
Ritratto di zero
30 novembre 2020 - 18:32
@lovedrive Ma lascia stare... Non soffermarti su certi commenti stetilii: guardano le bocchette del clima ma non guardano l'autotelaio. Divertiti e basta con la tua 4C.
Ritratto di zero
30 novembre 2020 - 18:33
*sterili
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
30 novembre 2020 - 17:16
Comunque il restyling è arrivato a gennaio 2020, e per nuove motorizzazioni (anche ibridi) arriveranno alla fine del 2021 con quello che dovrebbe essere un restyling molto più marcato di quello fatto a gennaio. Visto che comunque hanno speso 700 milioni per aggiornare anche il pianale Giorgio che infatti sarà conosciuto come Giorgio Evo, per poter mettere anche motori ibridi e completamente elettrici.
Ritratto di tonno83
30 novembre 2020 - 17:56
nel 2020 non è arrivato nessun restyling è arrivato un model year2020 e venivano aggiornati solo gli adas e qualche minimo e impercettibile dettaglio all interno
Ritratto di katayama
30 novembre 2020 - 17:19
Se si desidera una Giulia "a ogni costo", su molti siti se ne trovano tante a prezzi alla portata d'un ragazzino che ha appena cominciato a lavorare. Pure finanziabili. Si parla di ca. 20 KE (ma anche meno) per il 2.2 td d'un paio d'anni fa, e spesso con pochi km, certificati. Molte le aziendali. I benzina, più rari, si trovano comunque a prezzi interessanti, specie km 0. Considerati i venti di guerra sui diesel, forse l'usato è l'opzione più saggia, a prescindere. Speriamo che non arrivino anche su questo modello i farlocchissimi motori PHEV da 3 l/100 km, che poi diventano 3 km/l reali, o poco ci manca. I legislatori, purtroppo, stanno facendo solo disastri, in ogni settore.
Ritratto di tonno83
30 novembre 2020 - 17:59
katayama questa tua considerazioneè la piu condivisibile e sono daccordissimo con te, effettivamente una buona giulia usata si trova a delle cifre ragionevoli con un ottimo rapporto qualità prezzo
Ritratto di zero
30 novembre 2020 - 17:20
Non sono d'accordo con chi vorrebbe un benzina con livello di potenza inferiore ai 200 cv, perché non credo che quel tipo di cliente andrebbe in cerca di un'Alfa. In questo senso, ben fatto anche per la scelta di sopprimere il diesel da 136 cv, davvero sottodimensionato per un autotelaio come questo. Per il resto, nulla di nuovo: si resta in attesa del nuovo piano industriale targato Stellantis... Una delle prime domande a cui il nuovo gruppo italo-francese dovrà dare risposta è proprio quella relativa al futuro della piattaforma Giorgio: difficile immaginare che venga soppressa (Tavares non sarebbe più Tavares!), ma sì tratterà di capire se si vorrà espandere la gamma basata su di essa o se lasciarla limitata ai due soli modelli attuali.
Pagine