NEWS

Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020: stessa potenza più connettività

Pubblicato 07 maggio 2020

Anche le versioni Quadrifoglio dell’Alfa Romeo Giulia e Stelvio si rinnovano. Arrivano la guida semiautonoma di livello 2, un nuovo impianto multimediale touchscreen e alcune migliorie agli interni.

Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020: stessa potenza più connettività

COSA CAMBIA - Dopo aver svelato lo scorso autunno le rinnovate Alfa Romeo Giulia e Stelvio, arrivano anche per le Quadrifoglio tutte le novità del “Model Year 2020”. Se sotto al cofano della berlina e della Suv sportive pulsa sempre il 2.9 V6 da 510 CV e 600 Nm, le nuove Quadrifoglio si arricchiscono delle ultime tecnologie di assistenza alla guida semiautonoma di livello 2, di un moderno sistema multimediale con schermo touchscreen da 8,8” e di nuove possibilità di personalizzazione per gli interni e la carrozzeria. 

SEGUE IL TRAFFICO E LE CORSIE - Il cruise control adattativo delle Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020 è ora dotato della funzione di arresto e ripartenza nel traffico a “singhiozzo” mentre attraverso il riconoscimento dei cartelli stradali può regolare la velocità in base ai limiti della strada percorsa. A questo sono poi abbinati il sistema di mantenimento di corsia attivo e il monitoraggio dell’angolo cieco.

HANNO IL TOUCHSCREEN - L’impianto multimediale delle Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020 è stato rivisto da cima a fondo. Anche se la diagonale rimane la stessa (8,8”), il display ha una grafica più raffinata ed è a sfioramento, sebbene sia sempre possibile controllarlo anche con la manopola sul tunnel centrale. Le “schermate” sono composte da icone che si possono spostare a piacimento per porre in evidenza le funzioni preferite, come si fa con gli smartphone. Inoltre, il sistema è arricchito dell’hot spot Wi-Fi, che può supportare fino a otto telefoni, e della gestione a distanza di alcune funzionalità tramite il telefonino. Per esempio, l’apertura e la chiusura delle porte, l’invio al navigatore dell’itinerario del prossimo viaggio e il collegamento con assistenti vocali di casa come Alexa e Google home. 

NUOVI COLORI E SCARICO - A distinguere esteticamente le nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020 ci pensano la nuova finitura brunita dei fanali, dei loghi e della mascherina e le inedite verniciature ispirate alle Alfa Romeo del passato: sono il Verde “Montreal”, il Rosso “Villa d’Este”, l’Ocra “GTJunior”. Sulla Stelvio Quadrifoglio sono inoltre disponibili nuovi cerchi in lega maggiorati da 21”, mentre per entrambe le vetture è previsto un nuovo impianto di scarico sportivo (optional) firmato Akrapovič e caratterizzato dai terminali di scarico in carbonio. All’interno dell’abitacolo, oltre alle novità distintive del “Model Year 2020” come il tunnel centrale ridisegnato e la nuova leva del cambio automatico le Quadrifoglio possono ora contare su una maggiore personalizzazione delle finiture con rivestimenti in pelle o Alcantara e cuciture a contrasto di diversi colori. 

PIÙ AVANTI IL LISTINO - Non cambia la meccanica delle nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020, sebbene i tecnici del Biscione siano intervenuti su alcuni dettagli come il miglioramento dell’isolamento acustico dal manto stradale. Le Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020 saranno ordinabili dai prossimi mesi; al momento non si conosce ancora il listino delle due vetture ma si ipotizza un prezzo in linea o appena superiore alle versioni disponibili fino a questo momento. 

VIDEO
Alfa Romeo Giulia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1194
210
102
110
197
VOTO MEDIO
4,2
4.15499
1813




Aggiungi un commento
Ritratto di Pavogear
7 maggio 2020 - 14:18
Interessante la possibilità di avere lo scarico akrapovic con terminale in carbonio. Mi piacerebbe molto sentire come suona
Ritratto di neuropoli
7 maggio 2020 - 15:06
facile capire che sarà migliore dell'originale.
Ritratto di kualalumpur
7 maggio 2020 - 14:22
Finalmente interni come si deve. Dovrebbero averli così anche le versioni standard
Ritratto di Jimgoose
7 maggio 2020 - 14:45
Posto che con gli ultimi affinamenti sono auto appetibili,se vogliono risollevare alfa occorre oltre alla tonale (che serviva gia 1 anno fa,nascerà vecchia,sopratutto come immagine) la vettura x chi non ama i suv anche nella categoria inferiore alla giulia,devono fare la giulietta,la facciano TA,TP,come gli pare ma va fatta o avranno sempre una gamma non solo ridotta ma monca
Ritratto di Sepp0
7 maggio 2020 - 17:12
Giulietta prezzata come A3/ClasseA/Serie1 (perchè quello sarebbe il listino) venderebbe ancora meno di Giulia e Stelvio.
Ritratto di treassi
7 maggio 2020 - 17:17
Allora non facciamo nemmeno la Tonale perché quello sarebbe il listino... le rinascite con i fichi secchi...
Ritratto di Jimgoose
7 maggio 2020 - 19:39
Bhe costerebbe 1 po meno,come le sorelle maggiori,e secondo me venderebbe,come ha venduto la vecchia giulietta,non farà i numeri della golf xchè in italia le auto non tedesche sono meno chic x partito preso,da noi vanno solo le A3,cl A,e 1,rigorosamente 1.5d nere coi tappi sui tunnel centrali,xchè si fa di tutto purchè sia tedesca,poi si vergognano e tolgono i badge dai portelloni posteriori.le altre giap,italiane,francesi e compagnia bella anche se complete e motorizzate son sempre cenerentole
Ritratto di Hypercar_
8 maggio 2020 - 15:04
Purtroppo è così, Civic, V40 e Corolla sono tra gli esempi di auto valide con finiture e motori ottimi e tutti le snobbano perché non sono cool.
Ritratto di Andre_a
9 maggio 2020 - 00:14
9
La Corolla come esempio di auto snobbata? Ma se è la più venduta al mondo!
Ritratto di tramsi
9 maggio 2020 - 22:53
… infatti! E la Civic è tra le prime 5 al mondo.
Pagine