NEWS

Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020: stessa potenza più connettività

Pubblicato 07 maggio 2020

Anche le versioni Quadrifoglio dell’Alfa Romeo Giulia e Stelvio si rinnovano. Arrivano la guida semiautonoma di livello 2, un nuovo impianto multimediale touchscreen e alcune migliorie agli interni.

Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020: stessa potenza più connettività

COSA CAMBIA - Dopo aver svelato lo scorso autunno le rinnovate Alfa Romeo Giulia e Stelvio, arrivano anche per le Quadrifoglio tutte le novità del “Model Year 2020”. Se sotto al cofano della berlina e della Suv sportive pulsa sempre il 2.9 V6 da 510 CV e 600 Nm, le nuove Quadrifoglio si arricchiscono delle ultime tecnologie di assistenza alla guida semiautonoma di livello 2, di un moderno sistema multimediale con schermo touchscreen da 8,8” e di nuove possibilità di personalizzazione per gli interni e la carrozzeria. 

SEGUE IL TRAFFICO E LE CORSIE - Il cruise control adattativo delle Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020 è ora dotato della funzione di arresto e ripartenza nel traffico a “singhiozzo” mentre attraverso il riconoscimento dei cartelli stradali può regolare la velocità in base ai limiti della strada percorsa. A questo sono poi abbinati il sistema di mantenimento di corsia attivo e il monitoraggio dell’angolo cieco.

HANNO IL TOUCHSCREEN - L’impianto multimediale delle Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020 è stato rivisto da cima a fondo. Anche se la diagonale rimane la stessa (8,8”), il display ha una grafica più raffinata ed è a sfioramento, sebbene sia sempre possibile controllarlo anche con la manopola sul tunnel centrale. Le “schermate” sono composte da icone che si possono spostare a piacimento per porre in evidenza le funzioni preferite, come si fa con gli smartphone. Inoltre, il sistema è arricchito dell’hot spot Wi-Fi, che può supportare fino a otto telefoni, e della gestione a distanza di alcune funzionalità tramite il telefonino. Per esempio, l’apertura e la chiusura delle porte, l’invio al navigatore dell’itinerario del prossimo viaggio e il collegamento con assistenti vocali di casa come Alexa e Google home. 

NUOVI COLORI E SCARICO - A distinguere esteticamente le nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020 ci pensano la nuova finitura brunita dei fanali, dei loghi e della mascherina e le inedite verniciature ispirate alle Alfa Romeo del passato: sono il Verde “Montreal”, il Rosso “Villa d’Este”, l’Ocra “GTJunior”. Sulla Stelvio Quadrifoglio sono inoltre disponibili nuovi cerchi in lega maggiorati da 21”, mentre per entrambe le vetture è previsto un nuovo impianto di scarico sportivo (optional) firmato Akrapovič e caratterizzato dai terminali di scarico in carbonio. All’interno dell’abitacolo, oltre alle novità distintive del “Model Year 2020” come il tunnel centrale ridisegnato e la nuova leva del cambio automatico le Quadrifoglio possono ora contare su una maggiore personalizzazione delle finiture con rivestimenti in pelle o Alcantara e cuciture a contrasto di diversi colori. 

PIÙ AVANTI IL LISTINO - Non cambia la meccanica delle nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020, sebbene i tecnici del Biscione siano intervenuti su alcuni dettagli come il miglioramento dell’isolamento acustico dal manto stradale. Le Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020 saranno ordinabili dai prossimi mesi; al momento non si conosce ancora il listino delle due vetture ma si ipotizza un prezzo in linea o appena superiore alle versioni disponibili fino a questo momento. 

VIDEO
Alfa Romeo Giulia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1194
210
102
110
197
VOTO MEDIO
4,2
4.15499
1813




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliano Calcioli
7 maggio 2020 - 18:08
Purtroppo non credo più in Alfa Romeo per le scelte commerciali degli ultimi anni. Togliere senza eredi la Spider la MiTo ed ora la Giulietta non ha senso . Non si può sopravvivere sul mercato con solo due modelli che possano piacere o meno e non so cosa passi per la testa ai Cervelloni che prendono tali folli decisioni ! Amen
Ritratto di MotorG
7 maggio 2020 - 19:59
Beh, alfisti o no, la Stelvio, in qualunque allestimento, fa sempre girare la testa ...
Ritratto di Andre_a
7 maggio 2020 - 22:48
9
Si, ma dall’altra parte!
Ritratto di Hypercar_
8 maggio 2020 - 09:41
Ahahah concordo Andre_a, a me la Stelvio proprio non piace, uno dei suv più goffi esistenti
Ritratto di andrea120374
8 maggio 2020 - 16:36
2
Per non guardarla però...
Ritratto di elitropi cristian
7 maggio 2020 - 20:39
Porca miseria che migliorie !! Ci avranno perso il sonno per pensarle.....
Ritratto di troy bayliss
8 maggio 2020 - 08:26
1
caro cristian, il tuo commento è ridotto nelle parole ma racchiude in sè un grande significato che in molti pensano e condividono. Sintesi e ironia. Quoto al 100%
Ritratto di Hypercar_
8 maggio 2020 - 15:07
Hanno detto che per riprendersi dallo sforzo danno 1 mese di ferie a tutti
Ritratto di FRANCESCO31
7 maggio 2020 - 21:30
il problema di Alfa Romeo non è il prodotto, mail prezzo. Dovrebbero mettere Giulia base col 2.0 turbo-diesel da 185 cavalli a 30.000 €. A questo prezzo è + che competitiva (e magari ibrida)
Ritratto di Claus90
7 maggio 2020 - 22:04
Con quesi soldi nel mercato odierno, ti ci porti a casa una fiammante Audi A1 s-line 1.0 da 115 cv che è una scadente utilitaria, oppure una mini, a 30 mila euro vuoi pure 185 cv e pure ibrida con trazione posteriore e meccanica che fa rabbrividire i tedeschi, hahaha ahahah muoio dalle risate, condivido che 2 soli modelli non hanno senso per un brand che vuole essere medio alto.
Pagine