NEWS

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio da record al Nürburgring

08 settembre 2016

Dotata di cambio automatico a 8 rapporti la Giulia Quadrifoglio fa segnare 7:32 minuti, record per la sua categoria.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio da record al Nürburgring

GRAZIE ALL'AUTOMATICO - Quando fu svelata l'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio esattamente un anno fa la casa annunciò che, durante lo sviluppo, aveva girato sul circuito del vecchio Nürburgring in 7:39 minuti. Oggi, secondo quanto comunica l'Alfa Romeo, la Quadrifoglio dotata del cambio automatico a 8 rapporti, recentemente reso disponibile come optional (qui per saperne di più), fa ancora meglio staccando un tempo record di 7:32 min.

UN TEMPO NOTEVOLE - Si tratta di un crono di assoluto rilievo che, non solo batte di ben 7 secondi quello precedente, ma stabilisce anche un primato di categoria. Per fare dei paragoni basti pensare che la Ferrari 458 Italia e la McLaren MP4-12C nel 2010 girarono in 7:28 minuti e la Porsche 911 (997) Turbo S in 7:32 min nello stesso anno. Ricordiamo che l'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio è equipaggiata con il potente 6 cilindri a V dotato di turbo, 2.9 litri di cilindrata, capace di erogare 510 CV e una coppia massima di 600 Nm attraverso le ruote posteriori. Le prestazioni sono notevolissime: velocità massima di 307 km/h, accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 3,9 secondi.

IL GIRO DI PISTA - Ma lasciamo spazio alla pista e gustiamoci il giro dell'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio con alla guida il pilota-collaudatore Fabio Francia.

VIDEO
Alfa Romeo Giulia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1260
214
105
114
205
VOTO MEDIO
4,2
4.164385
1898




Aggiungi un commento
Ritratto di hulk74
8 settembre 2016 - 15:16
Bravissimo! Il GTS ha fatto 7:27.88
Ritratto di TopDriver
8 settembre 2016 - 17:39
Caro Fedo..tu non hai capito una cosa fondamentale di BMW ma non te la voglio spiegare devi capirlo tu stesso...non serve M4 o M3 o altra BMW...presentati con la Giulia quadrifoglio e con una normale 320d sotto casa di una ragazza e vedrai su quale salirà...L'elica sul cofano è una cosa che non puoi spiegare misurando i secondi o i centesimi in un giro di pista... o ce l'hai o rosichi...
Ritratto di Fedo
8 settembre 2016 - 17:45
guarda, carissimo, sono felicemente sposato e ho una grande punto! le rosicate le lascio a chi ancora usa (evidentemente senza successo) questi trucchetti per cuccare... buon lavoro!
Ritratto di TopDriver
8 settembre 2016 - 18:54
"Felicemente" e "grande punto" a casa mia non possono stare nella stessa frase...
Ritratto di liinkss
11 settembre 2016 - 00:21
9
Mi sembra ovvio visto che hai bisogno di una grossa macchina per cuccare;)
Ritratto di fiattaro
10 settembre 2016 - 00:55
La grande punto? Ma c'è ancora?
Ritratto di Fr4ncesco
8 settembre 2016 - 17:58
2
A causa di ragionamenti simili la BMW non fa più le BMW di una volta. A cosa conta tutto il resto se il cliente medio è un ignorante figlio di papà che deve compensare la mancanza di cm con un marchio diventato, grazie alla filmografia anni 80 e 90, nell'immaginario collettivo un marchio di lusso.
Ritratto di Fedo
8 settembre 2016 - 19:04
va beh ma dai questo qua è un ragazzetto il cui papi ha il bmw e pensa che con quella appena compirà 18 anni tirerà su mandrie di vacche... i veri bmwisti esistono e secondo me ancora anche alcune vere bmw. però sono d'accordo sul fatto che ormai il cliente medio sia quello che dici tu (e stessa cosa per le altre 2 tedesche...)
Ritratto di fiattaro
10 settembre 2016 - 00:56
Ma la punto è premium?
Ritratto di MAXTONE
9 settembre 2016 - 01:00
Condivido la prima parte del tuo pensiero Francesco però è ingiusto, a mio avviso, affermare che BMW e' diventato un marchio di prestigio grazie ai film e alle serie Tv di venti o trent'anni fa, basta scorrere i modelli prodotti subito dopo la Dixi (un Austin prodotta su licenza), già le 315 e 327 erano vetture di rara bellezza negli anni 20 e 30 per non parlare delle leggendarie 328, vittoriose in varie Mille Miglia e quella che io considero la più bella roadster di tutti i tempi, la 507 Roadster, auto dal valore di milioni di euro oggi, poi mettici il palmarès sportivo lungo una quaresima (soprattutto nel turismo) e ti rendi conto che il prestigio che ha e' tutt'altro che immeritato. Purtroppo oggi la sua immagine e'rovinata in parte dagli stessi fanboys che lo adorano incondizionatamente ma devi cercare di restare lucido anche quando leggi commenti che farebbero diventare idrofobo pure un santo. A me ad esempio malgrado l'attuale produzione non emozioni più tranne alcune eccezioni come la M2 e la i8, continua a regalare piacere quando ne guido una o rileggo i testi dedicati al marchio bavarese che ho comprato nel corso degli anni.
Pagine