NEWS

Alfa Romeo Giulia SWB Zagato: binomio da favola

Pubblicato 20 dicembre 2022

“Confezionata” per un collezionista tedesco, l’ultima creazione dell'atelier milanese poggia sulla meccanica della Giulia Quadrifoglio. Lo stile, unico, omaggia una collaborazione lunga oltre un secolo.

Alfa Romeo Giulia SWB Zagato: binomio da favola

ALFA E ZAGATO: INSIEME PIÙ DI 150 AUTO DA SOGNO - Dalle leggendarie 6C e 8C degli anni ’30 alle agilissime Giulietta SZ e Giulia TZ degli anni ’50 e ’60. Dalla “mostruosa” SZ di fine anni ’80 alla più recente TZ3, moderna re-interpretazione della mitica antenata con il telaio tubolare e la coda tronca nata ormai quasi sessant’anni fa. In oltre un secolo di collaborazione, sono oltre 150 i modelli stradali e da corsa nati dal binomio tutto milanese tra l’Alfa Romeo e la carrozzeria Zagato. L’ultimo gioiello del Biscione “confezionato” su misura nel celebre atelier di Terrazzano di Rho (MI) si chiama Alfa Romeo Giulia SWB Zagato.

SOTTO I MUSCOLI SI NASCONDE UNA GIULIA QUADRIFOGLIO - Realizzata in esemplare unico per un collezionista tedesco già proprietario di Alfa d’epoca e di modelli storici allestiti dalla rinomata carrozzeria milanese, l’Alfa Romeo Giulia SWB Zagato è un’agile e filante coupé dal carattere deciso e inconfondibilmente “Alfa”. La carrozzeria, scolpita traendo originali spunti dall’attuale gamma Alfa Romeo, nasconde l’intera meccanica a trazione posteriore della Giulia Quadrifoglio con il 2.9 V6 biturbo da 510 CV, nella configurazione con il cambio manuale a sei marce (per un piacere di guida “senza filtri”) e il plus di tutti i più recenti aggiornamenti tecnici portati in dote dall’ancor più estrema versione GTAm della berlina della casa milanese.

UNO STILE UNICO E MODERNO, CON UNO SGUARDO AL PASSATO - Il passo accorciato (short wheelbase in inglese, da cui la sigla SWB nel nome del modello) ha consentito ai designer di lavorare su un corpo vettura più compatto rispetto a quello della Giulia: ne è venuta fuori una sportiva visivamente leggera, come vuole la più squisita tradizione sia dell’Alfa Romeo sia della Zagato, conosciute entrambe in tutto il mondo per i successi sportivi ottenuti sulle strade e sui circuiti di tutto il mondo. La definizione dello stile dell’Alfa Romeo Giulia SWB Zagato, nato da un’idea del team di designer della Zagato, ha coinvolto anche il Centro Stile del Biscione. Osservando l’auto, da ogni angolazione emergono richiami evidenti al più recente codice stilistico delle vetture Alfa Romeo, che specialmente nella determinazione degli stilemi più rappresentativi poggia su solidi riferimenti al passato. A cominciare dall’iconico trilobo: la “firma” frontale in cui i sottili fari si congiungono praticamente senza soluzione di continuità al grande scudetto centrale si rifà a quella della suv Tonale. Un modello, a sua volta, influenzato dallo “sguardo” dell’Alfa Romeo SZ, la grintosa coupé allestita alla fine degli anni ’80 da Zagato sulla meccanica transaxle dell’Alfa 75 3.0 V6.

Alfa Romeo Tonale
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
256
85
63
51
75
VOTO MEDIO
3,7
3.74717
530


Aggiungi un commento
Ritratto di Edo-R
20 dicembre 2022 - 12:34
Ma quel posteriore è della DBX, anche il colore.....che hanno combinato. Il frontale non è male.
Ritratto di BZ808
20 dicembre 2022 - 13:51
Beh, Zagato e Aston Martin troppe volte sono andate a braccetto... più che normale possano esserci somiglianze con le vetture d'oltremanica!
Ritratto di John V
20 dicembre 2022 - 15:47
È così. È un po' come la SZ: bella davanti (qui molto) e tozza dietro. Ma la SZ almeno aveva 'sta dannata fisima del cuneo, e vabbè, e tutto sommato aveva un che di futuristico. Fissa del cuneo che peraltro già massacrò esteticamente la Giulietta '77 (poi corretta con la 75 secondo lo "stile Alfetta-Gandini"). Oggi quella Giulietta "di mezzo" in pratica viene usata solo, o quasi solo, per trarne pezzi di ricambio per Alfetta e 75; altro che quotazioni convenienti delle quali si sente oggi tanto dire... Nessuno la vuole, punto, a parte la Turbodelta, ovvio. Con la SZ si volle seguire 'sta storia del cuneo fino in fondo, fino all'estremo (posteriore), ma qui non c'è proprio storia, o meglio c'è ma che non valeva affatto la pena raccontarla; lascai parecchio amaro in bocca, non ha un happy ending. Se la Junior aveva un senso, la Giulia TZ ne cercava disperatamente uno, nel mondo del bizzarro però ed immolando tutto sull'altare del cx. Bene, però poi tenetela in laboratorio però. Che sia quotata non dubito, le bizzarrie sono sempre quotate. Insomma, un conto è volersi dare una cifra un altro è darsi la zappa sul piede, o zappare direttamente le code delle auto. È stata rovinata dal B-pillar in poi, punto, è già dimenticata, aripunto. Una delle loro carrozzerie su base Alfa mi piace, oltre alla Junior: la mai realizzata Zeta 6, ossia la sorellina de facto della 928... È una discesa che parte da lontano la nostra, anzi, forse sull'Olimpo, tranne che con Ferrari ed altri rarissimi casi, non ci siamo mai saliti.
Ritratto di Flynn
20 dicembre 2022 - 19:05
Caspita John, questi commenti sono spettacolari. Chapeau!
Ritratto di John V
20 dicembre 2022 - 20:43
Tutta roba copiata da vecchi numeri di Starter che ho scoperto d'avere in cantina. La carta da noi la ritirano di giovedì, ne per due soli giorni ancora, devo fare alla svelta quindi. Grazie comunque, impenitente amante di Bimmer che non sei altro ;-)
Ritratto di XMXM
20 dicembre 2022 - 21:16
;-))) . Eh ma mi sa che anche tu hai in garage un BMW, magari coupé e a benzina…
Ritratto di John V
20 dicembre 2022 - 21:40
Beh, allora sai tutto... Sì, è ancora lì, nera con interni rossi che hanno rifilato, credo, solo a me, e motore da 184 cv che non avrei voluto, ma che poi ho "pimpato". Però non è quella che uso per lavoro, quando sono sui progetti, anche per diversi mesi. Quelle "girano", cambiano. Sai troppo, ora devo eliminarti ;-)))
Ritratto di Flynn
20 dicembre 2022 - 22:41
Sai come si dice: tre indizi fanno una prova ;-). Bello vederti (ancora) da queste parti.
Ritratto di John V
20 dicembre 2022 - 23:07
Grande, il piacere è tutto mio. Ma erano indizi "sporchi" dai... Decisamente scostante in alcuni passaggi, eccessivo oltre il limite in altri, ma le "fisse", quelle sì, son sempre le stesse; è inevitabile. Il piacere è tutto mio, ma tra un po' la "giostra veloce" riparte e il metaverso, come ben sai, è il primo che "uccido". Su questo sono tassativo: l'uni-verso è primo assoluto, è unico, è tutto. Solo "parti originali" quindi, quelle maledettamente vere, e sempre maledettamente sul pezzo: famiglia, lavoro, ecc. Sono pur sempre un ragazzo degli '80, ho i miei punti fissi ben saldi dunque, come tutti quelli del "gruppo", anche Giulio... ;-)
Ritratto di alveolo
21 dicembre 2022 - 06:52
xJohn in verità questa mi sembra decisamente più verso una Gtv, coupé dell'Alfetta. Linea a punta sì, ma non piatta. Oltre che essere anche antecedente quindi più individuabile come capostipite di una certa idea estetica. Con la Giulietta che dici personalmente ci vedo molta meno attinenza da parte questa dell'articolo (che ribadisco vedrei come ispirata alla Gtv), a differenza di come con quella giulietta aveva attinenza la fu SZ che hai poi citato. SZ che infatti anche a me non ha mai detto niente, su questo ci ritroviamo
Ritratto di John V
21 dicembre 2022 - 13:28
È il concept Cuneo di Martin che ha influenzato i vari disegni "a cuneo" di diversi modelli di Alfa tra cui la Giulietta '77 (altrimenti da dove origina?). S'aggiungono 33 mk2, 155, 159 (guarda in queste ultime due come sale la linea di cintura al C pillar; è totalmente forzata quella curvatura, per nulla filante). E chiaramente c'è anche la SZ, futuristica come dicevo, ma non c'andrei mai in giro con un affare così, sorry. È lì che si sbagliò e s'andò fuori strada rispetto alla linea "tradizionale Alfa", correttamente ripresa invece con la Tonale (guardati la silhouette di 1750/2000 e hai un'idea concreta e purissima sia della linea che del concetto di coda tronca, entrambi "Alfa way"). Non vedo poi attienze con la GTV di Giugiaro: altro talento, altro tutto, altra auto in primo luogo: ineguagliata. La sua coda nulla c'entra con questa, scorre veloce, è rastremata, è troncata come tante e rientra sì, ma in modo morbido (come sulle Giulia ben o male). Anche la GTV 916 di Fumia prendeva il cuneo, ma alla fine lo "trattava" con bella coda spiovente, acquattata. Qui si vuole riproporre la coda di Kamm interpretata da Zagato. Ok, magari a qualcuno piace, ma non mi si venga a dire che l'insieme sia coerente ed armonico: anteriore e posteriore almeno sulla SZ hanno coerenza e anche armonia in certo senso, qui si perde del tutto, paiono due macchine saldate assieme all'altezza del B pillar. De gustibus... e tanto poi è una sola, potevano nemmeno fotografarla, non è un'Alfa insomma (preoccupante che Mesonero l'abbia vista senza fare un plissé, vedremo cosa sa fare con la "non-Brennero") . Intanto se ne parla, ti fanno capire che fanno auto su richiesta (ma già lo si sapeva), si fanno pubblicità e ok...
Ritratto di alveolo
21 dicembre 2022 - 14:55
Devo ancora dissentire. Fra quel concept che proponi e questa, ancor più che rispetto a una Giulietta '77, non ci vedo alcuna affinità. Basta mettere le 2 viste laterali a confronto. Fra l'altro se ne fai una questione cronologica e di coerenza del designer al proprio brand ti metti automaticamente fuori gioco. Infatti è dello stesso 1971 della Cuneo la GT Junior ---Zagato---, che con la Cuneo non c'entra nulla in fatto di scelte stilistiche. E quindi perché nel 2022 Zagato dovrebbe ispirarsi alla --estranea-- Cuneo del '71 e non invece alla --propria-- GT Junior ZAGATO-- anche lei del '71, è oltre l'immaginabile come possibilità. Ribadisco quindi la mia idea che il filone Giulietta, antecedente Cuneo, e successive SZ e altro non abbia nulla a che vedere coi canoni della presente ---Zagato---, della fu GTV e della ancor prima GT Junior ---Zagato---.
Ritratto di alveolo
21 dicembre 2022 - 15:04
E per una mera questione di fanaleria anteriore, piuttosto differente, non mi voglio spingere a prendere in considerazione come capostipiti addirittura le Alfa Zagato di qualche decennio ulteriormente antecedente. Cosa che invece facendo riferimento alle viste laterali e alla coda pure sarebbe più che lecita.
Ritratto di John V
21 dicembre 2022 - 16:14
Ti ripropongo questa frase del mio primo commento, dove la SZ entra "di striscio", come parallelo in fatto di realizzazioni Zagato su base Alfa Romeo (è stata l'ultima, non la vogliamo considerare, lo fa anche alVolante nella gallery fotografica, giustamente). Dicevo nel primo post: "Con la SZ si volle seguire 'sta storia del cuneo fino in fondo, fino all'estremo (posteriore), ma qui non c'è proprio storia, o meglio c'è ma che non valeva affatto la pena raccontarla; lascia parecchio amaro in bocca, non ha un happy ending. Se la Junior aveva un senso, la Giulia TZ ne cercava disperatamente uno, nel mondo del bizzarro però ed immolando tutto sull'altare del cx. Bene, però poi tenetela in laboratorio". Il tutto a dire che la coda di Kamm estremizzata alla Zagato non mi piace, punto, mentre un'auto "normale" come la Junior sì (anche la Fulvia uscendo dal seminato). Perché hanno fatto tante auto belle, ultimamente la IsoRivolta GTZ, ma non certo quelle con quel tipo di coda o di silhouette; gusti personali. La SZ apre il discorso sul cuneo, che anch'esso non aveva senso, anche perché il corpo vettura del prototipo di Martin non era propriamente a cuneo, aveva solo due "pinne" che le davano quel profilo (a maggior ragione il fatto di ispirarvisi non ha senso, non è parte della storia Alfa). Il parallelo è tra i due nonsense, in sostanza: la SZ e questa (pur se solo una one-off), che non per niente anche nel servizio fotografico vengono messe una a fianco all'altra. Due concetti estremi su cui Zagato ha voluto "giocare", con tutti i rischi del caso. C'est tout.
Ritratto di alveolo
21 dicembre 2022 - 16:48
Donc à la prochaine
Ritratto di John V
21 dicembre 2022 - 17:04
Ca va; la chronologie n'a pas d'importance, ce sont les lignes des modèles qui comptent...
Ritratto di AndyCapitan
22 dicembre 2022 - 18:32
4
...a me con quel frontale cadente non e' che mi piace tanto....e' vero...il posteriore e' aston martin vantage...ahahah
Ritratto di Mimas Turbo
20 dicembre 2022 - 12:37
2
Sembra un mix tra la tonale e una Aston martin dbx. Per me è bocciata.
Ritratto di Il bue
20 dicembre 2022 - 12:37
6
Cambio manuale. Così si concepiscono le auto sportive. Applausi.
Ritratto di yumak
20 dicembre 2022 - 18:09
1
F1 più di 30 anni che va con cambio sequenziale semi automatico! Una Ferrari col cambio manuale esiste?
Ritratto di Firebrand
20 dicembre 2022 - 19:49
Shh...non farlo notare all' "esperto", per tale specie il culmine tecnologico son la fine degli anni '70, ed il resto "barbarie per gente che non ne capisce nulla" :))))
Ritratto di AndyCapitan
22 dicembre 2022 - 18:37
4
...ma perche' unico esemplare fatta per un collezionista tedesco???....misteri.....
Ritratto di Merigo
24 dicembre 2022 - 14:32
1
Il facoltoso collezionista ha senz'altro comprato auto e disegni, cioè il copyright. Quindi Zagato non può proporre la Spin off a nessun altro Cliente. Semmai è il Cliente che può richiederne altri esemplari a Zagato e venderle a chi meglio crede.
Ritratto di Sprint105
20 dicembre 2022 - 12:43
A benzina, col cambio manuale, e firmata Zagato. Finalmente qualcosa di bello
Ritratto di Er sentenza
20 dicembre 2022 - 12:45
Un vera Alfa Romeo, unica ed inconfondibile come sempre, soprattutto nella coda. Ahahahah....va ma a ciapa' i rat! Biscione clonatore!
Ritratto di robertop
20 dicembre 2022 - 12:48
1
Bellissima. Complimenti
Ritratto di fastidio
20 dicembre 2022 - 12:55
7
A primo impatto non mi piace. Comunque la Giulia meritava proprio una versione coupè..
Ritratto di John V
20 dicembre 2022 - 18:57
Una declinazione coupé della Duettottanta, magari, non certo questa, anche se il frontale merita. E comunque ne avrebbero vendute quattro. Già le Brera costavano più del prezzo di vendita (e la 159 vendeva, wagon intendo) ed erano in buona parte delle derivate. Ma le restanti parti significavano stampi appositi e tanti, troppi soldi per un costruttore-speculatore (che quindi fa anche macchine d'un certo tipo insomma). Le nicchie, oggi più che mai, o sei specializzato o non pagano, mai. Quando sento parlare di futura GTV e la gente sbava, mi vien solo da ridere; non gliela comprerebbe nessuno, o i soliti quattro gatti se tanto può bastare. Manco riescono a mettere assieme una berlina come si deve, che è già una specie di nicchia rispetto ai suv, alle crossover, alle hatchback... Pure sulle hatchback hanno toppato in definitiva, e ho detto tutto.
Ritratto di marcoveneto
21 dicembre 2022 - 10:36
Be la Brera era particolare, soprattutto al posteriore. Mi chiedo perchè non fare una classica coupè tipo la serie 4. Con gli stilemi Alfa secondo me venderebbe qualcosa. Invece hanno sempre cercato posteriori elaborati, che non sono mai riuscito ad apprezzare fino in fondo (vedi Brera appunto, GTV 916, Alfetta GTV)
Ritratto di John V
21 dicembre 2022 - 12:59
Ormai è tardi. Con le piattaforme skateboard faranno quello che vorranno contenendo i costi del powertrain/pianale (a quel punto praticamente un tutt'uno). Ma dovranno vedersela coi Cinesi perché ormai di "meccanica delle emozioni" non ci sarà più niente. Chi le voleva come dici tu: manuali (anche il freno a mano), trazione posteriore, quattro cilindri bialbero "vero", coupé e coda "normale" le ha già prese altrove, gente bizzarra per giunta. Almeno quelli, a parte la 4er che può piacere o meno, fino all'ultima serie della 3er sono stati d'una coerenza totale, che alligna addirittura fino ai '70 (non considerando la 2002 per mere ragioni estetiche: una delle ultime BMW di Michellotti, molto più bella della 3er mk1 sinceramente). Poi la coda rialzata espiovente di scuola gandiniana ha avuto la meglio, giustamente, era più moderna (132, 131, Alfetta, 5er mk1 ed appunto 3er mk1).
Ritratto di John V
21 dicembre 2022 - 13:00
...Michelotti... scusa
Ritratto di marcoveneto
21 dicembre 2022 - 23:13
Con i se e con i ma non si va da nessuna parte purtroppo.. Di occasioni alfa ne ha buttate via a valanga questi ultimi 20 anni. Comunque complimenti per la conoscenza, anche storica, dei vari modelli con tutti i richiami del caso.
Ritratto di fastidio
27 dicembre 2022 - 13:17
7
@John V Sono d'accordo anche io che ne avrebbero vendute poche, intendevo che avrebbe meritato perchè una versione coupè della (bella) giulia, sarebbe uscita bene. La Brera ha pagato il fatto che era pesante (o che la gente ha messo in giro questa voce, perchè poi provandola non era così male), e che inizialmente non aveva motori degni di un'alfa, altrimenti sarebbe andata meglio. Comunque nonostante tutto ne hanno prodotte 22.000 esemplari..
Ritratto di NITRO75
20 dicembre 2022 - 12:56
Basta attingere ai vari cataloghi e riesci a fare qualunque cosa. Coda della Aston Martin DBX, fontale con firma luminosa della Tonale e vista laterale "incagnita" come la B Suv di Alfa......insomma io sono dell'avviso che il più bel progetto AR sia, sopra a tutte le proposte, ancora la 8C. Una linea intramontabile e che toglie il fiato ogni volta che ne vedi una. Questa, dovessi anche vederla su strada, sembra un insieme di pezzi a caso.
Ritratto di RubenC
20 dicembre 2022 - 13:00
1
Ha! Per un secondo ho anche pensato che Alfa avesse presentato un nuovo modello.
Ritratto di Truman200
20 dicembre 2022 - 13:15
Chissà quanto l ha pagata
Ritratto di Gordo88
20 dicembre 2022 - 15:51
1
Eh chissà chissà
Ritratto di Quello la
20 dicembre 2022 - 13:25
Incredibile. Credevo ci sarebbe stato un tripudio di volanti, qui dentro, e invece è tutto un distinguo: eh, ma assomiglia a questa o all'altra, oppure: eh, però, gli interni sembrano quelli della macchina tal dei tali, o ancora: appenò, che brutto colore e così via. Ok, non sarà la nuova E Type (ma ho scoperto che nemmeno quella ha estimatori unanimi... facciamo la GTO? Meglio?), dicevo: non sarà la nuova E Type, ma cavoli, finalmente qualcosa di Alfa! Io dico che non è perfetta, ma avercene! Quattro volanti e mezzo, lah!
Ritratto di Reallyfly
20 dicembre 2022 - 16:26
non è ALfa, ma è Zagato fatta su base Alfa, unico pezzo per un appassionato Tedesco
Ritratto di Quello la
20 dicembre 2022 - 17:49
Si, certo, caro Reallyfly.
Ritratto di Reallyfly
20 dicembre 2022 - 18:06
:-)
Ritratto di John V
20 dicembre 2022 - 19:52
Si, ma la firma ce la mette comunque Zagato, che recentemente ha firmato la bellissima Iso Rivolta GTZ, tra le altre, e a meno che non l'abbia voluta proprio così quel fantomatico tedesco, ma ne dubito. Chi nomina Aston Martin per via della coda non conosce Zagato e la sua interpretazione della coda di Kamm, non priva di fascino, però fascino "da studio", "da laboratorio", non certo da far circolare per le strade, e non per niente i musei sono la morte sua. Anche la linea a cuneo di Martin era solo un modello concettuale (ossia che esaspera oltre il limite, come forma artistica a prescindere), e la di lui Cuneo non era certo migliore della meravigliosa 33 Stradale sacrificata per realizzarla, ovvio. Né tantomeno è giustificato il suo riprenderla per disegnare la Giulietta '77 (che senso ha?), ripresa solo vagamente, chiaro, ma abbastanza per fare danni (poi coperti con pezzi di plastica assortiti che la resero veramente imbarazzante). Quanto alla SZ ha quel che di bizzarro che affascina, peché in natura c'è pure di questo, ma pur sempre di deviazioni trattasi ("l'incompresa" fu soprannominata, le ultime vennero vendute dai concessionari sottocosto, tanto per dire). Inotre quel concept di Magrin e le sue emulazioni bovine hanno appesantito e segnato le sorti di: 33 mk2, 155 e 159. De Silva disegnando la 156 se ne stette ben alla larga e segnò una netta discontinuità tra 155 e 159, perché evidentemente s'accorse dell'errore. Anche la stessa Junior non è per niente meglio di quella di serie, anzi, c'è da essere masochisti a preferirla. Quante riproduzioni, foto di Giulia GT si vedono ancora oggi e quante di quella? Fosse stata tanto bella... Italiani strana gente.
Ritratto di Quello la
20 dicembre 2022 - 21:51
Ottima digressione, caro John V. Ancora mi mangio le mani per non essermi potuto accapparrare una di quelle SZ “in svendita”: oggi varrebbero una fortuna… e io non la venderei comunque! PS In questo blog sconsiglio di accostare i due numeri uguali 33… non si sa mai…
Ritratto di John V
21 dicembre 2022 - 07:58
Sì, ma tanto la conosce sicuro e comunque e banalmente non può averla avuta. Quella che ha avuto, peraltro e come dico sempre, a me non piace affatto rispetto alla mk1. Aveva una coda tanto pesante per via di 'sta fissa della linea a cuneo (con lo spoiler poi...) che pareva quella di un autobus granturismo con tanto di bauliera portasci. Il suo "filone cinese", di cui ha paternità assoluta e certa virtualmente in tuti i blog "generalisti" d'Europa e forse addirittura del mondo (e non esagero) va comunque apprezzata. Tra non molto lo capiremo, tra non molto vedremo sempre più alleanze con case cinesi anche da parte di insospettabili. Non è un fenomeno affatto negativo, se gestito bene, chiaro. Poi le tecnologie un domani introdurranno accumulatori capacissimi ed economicissimi al sale marino, per dire, e noi diventiamo campioni del mondo...
Ritratto di Goelectric
20 dicembre 2022 - 13:28
Non mi spaventerei se fra due o tre anni, la troveremo in qualche asta a prezzi stratosferici. Rimango drl parere che una versione coupè avrebbe acceso gli entusiasmi, ma che poi avrebbe venduto pochissimo, discorso opposto per una sw, che secondo me avrebbe trainato di molto le vendite.
Ritratto di BZ808
20 dicembre 2022 - 13:48
Manifesto di ciò che poteva essere e non è stato. Comunque complimenti Zagato!
Ritratto di Oxygenerator
20 dicembre 2022 - 13:49
Non mi piace. Non c’è niente che mi piaccia in questa auto.
Ritratto di Giocatore1
20 dicembre 2022 - 14:03
2
Bellissimo, per un appassionato non c'è niente di meglio di farsi (fare) una one off come più preferisce. Non c'è ferrari o Bugatti che tenga in questi casi
Ritratto di Lorenz99
20 dicembre 2022 - 14:24
SPETTACOLARE, FINALMENTE UN MODELLO EMOZIONANTE. PECCATO CHE DAL 2035 CI SI DOVRÀ RIVOLGERE ALLA CAGATO DI SHANGHAI, CHE COL PACCO DI BATTERIE HUAWEI CREERÀ LA FUORISERIE
Ritratto di Volpe bianca
20 dicembre 2022 - 14:25
Molto bello e aggressivo il frontale, stupendo il colore, poi il posteriore invece... non mi convince molto anche lo sbalzo anteriore. Ottima la scelta del manuale.
Ritratto di ALBARCA
20 dicembre 2022 - 14:26
1
Bellissima !!!!
Ritratto di ziobell0
20 dicembre 2022 - 14:30
A prima vista mi è parsa orrenda. Alla seconda vista pure
Ritratto di Firebrand
20 dicembre 2022 - 19:51
Io alla terza, quarta e quinta, confermo :))
Ritratto di Velocissimo
20 dicembre 2022 - 22:04
Ragazzi, ma è bellissima proprio perché è bruttissima. È come il ghiaccio secco: ustiona come il fuoco.
Ritratto di ziobell0
20 dicembre 2022 - 14:31
nella vista 3/4 posteriore si crea un'onda fra la carrozzeria e il tetto che fa venire il mal di mare
Ritratto di No lavatrici
20 dicembre 2022 - 14:49
Meravigliosa!
Ritratto di Tu_Turbo48
20 dicembre 2022 - 14:57
L'Atelier Zagato ha sempre sfornato dei veri capolavori, è questa Giulia SWB Zagato è davvero fantastica!!!..con un'anteriore basso ed aggressivo, ed invece un posteriore classico ma allo stesso tempo moderno, che però richiama nell'estetica di più le Aston Martin che le Alfa Romeo. Peccato solo che sarà un'esemplare unico.
Ritratto di Santhiago
20 dicembre 2022 - 15:08
Meraviglia
Ritratto di Gordo88
20 dicembre 2022 - 15:35
1
Mi piace molto l' idea di una coupè derivata dalla giulia qv, un pò meno il risultato soprattutto la zona del 3/4 ed il posteriore con fanaleria derivata dall' aston. Potevano anche evitare il colore verde acqua ma del resto se il cliente l' ha richiesta così..
Ritratto di stefano.zoppi56
20 dicembre 2022 - 17:13
Non si raggiungono le brutture della SZ ma a mio gusto Zagato é molto lontano dalle sue migliori (e spesso meravigliose) produzioni. La trovo piuttosto disarmonica.
Ritratto di Volandr
20 dicembre 2022 - 17:58
Lo stile Zagato mi piace ancora meno dello stile Bertone. Putroppo o per fortuna, ero un ammiratore di Pininfarina. Per questa vettura, quindi, da parte mia un solo volante.
Ritratto di alvolantefan
20 dicembre 2022 - 18:29
Che senso ha fare un articolo per un'auto in pezzo unico?
Ritratto di Arreis88
20 dicembre 2022 - 18:35
Nel complesso non è male, i fari sottili del prototipo della Tonale ci sarebbero Stati a pennello. Come d'altronde sulla Tonale..... Il fatto di non aver l'obbligo della targa anteriore ha agevolato non poco il design.
Ritratto di giulio 2021
20 dicembre 2022 - 19:28
Non che sia male, però Zagato sono decenni che non ne intiva una giusta, cioè in italiano : non sforna capolavori, non propone niente che non sia già stato visto da qualche parte ed il confronto con la Alfa SZ 1989 è impietoso.
Ritratto di Tu_Turbo48
20 dicembre 2022 - 20:25
@Giulio datti all'ippica che è meglio!.. uno che scrive che Zagato non sforna capolavori, di automobilismo non capisce una mazza.!!!!
Ritratto di Cilindrata
20 dicembre 2022 - 19:29
Ma cos'è quel balcone all'anteriore? Quanto sbalzo, sembra una Peugeot a trazione anteriore
Ritratto di giulio 2021
20 dicembre 2022 - 19:35
Io Zagato l'ho apprezzato solo fino a qualche decennio fa, poi ha fatto sempre cose che sapevano di deja vù, anzi diciamo quasi vecchiotte.
Ritratto di - ELAN -
20 dicembre 2022 - 22:29
1
Anche le berlinette Ferrari con motore posteriore centrale hanno un gran sbalzo anteriore, in primis la F-40
Ritratto di Cilindrata
21 dicembre 2022 - 06:56
F40 vero, ma è un'auto di 40 anni fa.. questa invece parte dalla ottima base della Giulia, auto correttamente proporzionata dal punto di vista stilistico sportivo. Quindi per me quello sbalzo lì rovina tutto. Si può discutere di estetica ma le opinioni sono soggettive, quindi tutti hanno ragione. Ma le proporzioni sono oggettive.
Ritratto di Firebrand
20 dicembre 2022 - 19:47
Che robaccia imbarazzante: davanti "truzzing" con un cofano con un rigonfiamento sul cofano che pare un tumore, ed un grosso foro per i gettoni (?) subito sopra lo stemma. Dietro un clone sfacciato di una Aston Martin a caso. Roba da vergognarsi a farsi vedere in giro nelle vicinanze :)))
Ritratto di alveolo
20 dicembre 2022 - 20:09
No dai, meglio la MG4
Ritratto di Velocissimo
20 dicembre 2022 - 22:00
Strepitosa. Peccato che non hanno le palle in Alfa per produrla di serie. Zagato over the top!
Ritratto di - ELAN -
20 dicembre 2022 - 22:35
1
W le auto col cambio manuale, cioè il cambio... ovvero le automobili complete, quelle che si guidano con tutto il corpo. Poi se una casa automobilistica sportiva e prestigiosa trova poco remunerativo sviluppare trasmissioni manuali all'altezza, vendendo al 99% ad emiri, figli di emiri e calciatori che probabilmente non saprebbero usarle ce ne faremo una ragione, come se la fa quell'1% di esperti amanti della guida che si piegano a palette varie pur di possedere il mezzo.
Ritratto di alveolo
21 dicembre 2022 - 07:25
Con la dovuta premessa che buona parte dei commenti contro sono essenzialmente hateraggio strutturale per autosostenere la linea data al proprio profilo, cioè se sbavi per l'estetica di una byd tang o di una mg ex linee mazda anni duemila, quando c'e un articolo come questo devi per forza dire il peggio, seppur dal vivo ti estasieresti nell'ammirarla. Ciò detto, ammettendoli pure buoni come commenti negativi, rimarrebbe un'estetica molto divisiva. A me convince dando soprattutto l'effetto supercar, oltre che di cattiveria trasmessa. Nel senso un po' come se metti vicine una Model S e una Taycan, la prima andrà di fatto anche più veloce ma a guardarle la seconda sembra in effetti una supercar attualizzata ai tempi, mentre la prima più una tranquilla berlinona pseudo jaguar di qualche tempo fa
Ritratto di Firebrand
21 dicembre 2022 - 10:50
No no, ti confermo che mi pare propio una zarrata tipo quelle fatte con kit tuning da 300€ tipo Simoni Racing e simili. Quelli che ti metti a ridere quando li vedi in giro.
Ritratto di alveolo
21 dicembre 2022 - 11:11
Ma infatti, una volta tanto, stiamo a dire la stessa cosa. Fossi in chi prende auto del genere, sarebbe e sarà un sollievo rilevare che da chi ha gusti tipo i tuoi ci sia una bocciatura totale. Il problema sarebbe stato se tu avessi scritto: bellissima, siamo ai livelli di una Byd / MG / Dr
Ritratto di Firebrand
21 dicembre 2022 - 16:12
Chiarisco: le MG sono ottime macchine, ma il design non è certo il motivo principale. Ad esempio la MG4, che per me è di gran lunga l'auto più significativa in vendita, ha una linea che per me son 3 stelline su 5. Il design è importante (non puoi acquistare un'auto con una linea che ti disgusta), ma ci sono cose che per me lo son molto di più: rapporto qualità prezzo, contenuto tecnologico, affidabilità. Non è un caso se per anni nella mia famiglia siam andati avanti a Toyota... Peccato che negll'ultimo decennio si sia rimbambita e sia diventata una forza oscurantista (il peggior nemico delle BEV), con prodotti orribili a prezzi indecenti.
Ritratto di Marcello7
21 dicembre 2022 - 12:26
Bellissima nessuna come lei.
Ritratto di Dr.Torque
21 dicembre 2022 - 13:13
Non è facile vedere un'auto che ti accende lo sguardo. Nell'ultimo decennio sarà capitato un paio di volte, e con questa siamo a tre. Un vestito spettacolare che nasconde una meccanica di altissimo livello. Entrambi parlano la stessa lingua e gridano Alfa con tutto il cuore, come solo sanno fare quelle opere nate dalla passione e non da una ricerca di mercato condita con un business plan.
Ritratto di Bialbero1570
21 dicembre 2022 - 16:50
Sarò banale nel mio commento, però credo che giudicarla da delle foto o un video e non poterla vedere dal vivo condizioni molto il giudizio... Di fianco può sembrare veramente troppo piatta e con degli sbalzi sproporzionati, ma credo (immagino) che dal vivo renda merito al vero alternarsi dei volumi più o meno "pieni". Forse anche il colore nasconde le curve di questo che a mio avviso è un capolavoro. ...e per quanto riguarda le somiglianze io direi che prende ispirazione in parte anche da Montreal e Alfetta GTV, quella gonfia, la 2.5 V6
Ritratto di giulio 2021
21 dicembre 2022 - 18:57
Ma dai siamo seri sembra qualcosa di vecchio già visto e tutto sommato banalotto, non brutta ci mancherebbe, ma manca quel distacco dalla produzione di serie che hanno sempre avuto queste "concept stradali" come chiamarle o one off, e le auto le disegno o le disegnavo, cioè non c'è niente da copiare, io me ne accorgo subito.
Ritratto di BZ808
21 dicembre 2022 - 21:04
Ame piace anche nelle foto... è molto particolare ma mi piace, e pure il colore m'ha colpito... Gli sbalzi non li reputo eccessivi, anche considerando che il cofano è incernierato davanti... però è vero, certe linee particolari vanno viste live per apprezzarle al meglio!
Ritratto di Emanuele27
21 dicembre 2022 - 19:07
Molto bella, nel posteriore si poteva fare di più ma nel frontale è una meraviglia. Alfa Romeo e Zagato hanno sempre sfornato capolavori e questi pezzi unici a me entusiasmano sempre molto. Poi è da tanto che non si vedeva una supersportiva Alfa Romeo quindi questa vettura fa anche felici noi alfisti. Il frontale è il connubio perfetto tra il nuovo stile Alfa e quello degli anni passati. Poi i fari ripresi dalla Tonale e dalle nuove Giulia e Stelvio sono fantastici. Il posteriore si, assomiglia a quello della Aston Martin DBX, ma ricordiamoci che Zagato ha collaborato molto con la casa inglese e quindi ci può stare che un po' di somiglianza ci sia. Il colore è usato ormai da tempo nelle Alfa, quindi non si può dire che sia copiato dall'Aston. Infine il motore, uno dei migliori al mondo come anche detto da Jeremy Clarkson, il celebre V6 biturbo da 510 CV, un capolavoro dell'ingegneria meccanica che presto, purtroppo, non sarà più prodotto... questo rende ancora più speciale questo esemplare.
Ritratto di THORO
21 dicembre 2022 - 19:30
WOW
Ritratto di Illuca
21 dicembre 2022 - 20:14
Capolavoro
Ritratto di RifatelafiatArgenta
21 dicembre 2022 - 21:22
Comprerò o pagando soldi il primo giornale CHE NON USA IL TERMINE ICONICA! .... Vi prego.
Ritratto di giulio 2021
22 dicembre 2022 - 08:37
Purtroppo da decenni che Zagato non sforna capolavori è la realtà, anche le Aston Martin Zagato dagli anni 90 in poi risultano più pesanti della versione di serie, l'ultimo vero capolavoro era la squadrata Aston Martin Vantage del 1986: proporzioni e leggerezza da favola, poi è diventata una battaglia di retroguardia purtroppo,questa SWB non la trovo pienamente un auto del 2023 e che insegnerà qualcosa agli altri designer sparsi nel mondo come erano un tempo le Zagato, anche se chiaramente è bella, impressionante e pur sempre non una hypercar essendo derivata da una berlina Giulia, però manca quel senso del nuovo, del futuro che ha invece la nuova Bertone dell'altro articolo anche se volutamente poco originale.
Ritratto di giulio 2021
22 dicembre 2022 - 09:23
E sarà anche un binomio da favola Alfa Romeo / Zagato, però meglio non pensare alla "vecchia" che poi appare nuova Alfa SZ del 1990 detta tra l'altro "il mostro" perchè è comunque di una bellezza non troppo semplice da cogliere, derivata anche quella da una berlina di serie (Alfa 75), la SZ del 1989 la disintegra semplicemente.