NEWS

Alfa Romeo Giulia: le vendite crescono

27 ottobre 2016

A settembre 2016 la Giulia è quarta nella sua categoria, subito dietro alle rivali tedesche, e la terza (l’Audi A4) non è troppo lontana.

Alfa Romeo Giulia: le vendite crescono

BUON INIZIO - Nel mese di settembre 2016 sono stati consegnati 1.718 esemplari dell'Alfa Romeo Giulia, a conferma di un esordio assai positivo sul mercato europeo, dove ha già conquistato la quarta posizione fra i modelli analoghi. Tutto questo, nonostante l'avvio delle vendite sul fondamentale mercato britannico, molto ricettivo nei confronti delle berline cosiddette “premium” intorno ai 470 cm, sia avvenuto solo nel mese in questione. Ricordiamo che l’Alfa Romeo Giulia non è ancora presente su altri mercati fondamentali: verrà lanciata entro fine anno negli Stati Uniti e da inizio 2017 in Cina, ovvero nei primi due paesi al mondo per quanto riguarda le auto vendute.

LA WAGON ARRIVERÀ - Nel mese di settembre l'Alfa Romeo Giulia è stata preceduta in termini di unità vendute sul mercato europeo dalle Mercedes C (4.300 esemplari), BMW Serie 3 (3.033) e Audi A4 (2.091), ma si è posizionata ben davanti alle Jaguar XE (845 esemplari), Volvo S60 (503), Lexus IS (340) e Infiniti Q50 (209). Da gennaio a settembre 2016 la Giulia è quinta a livello continentale (5.105 esemplari), dietro alla XE (8.709), ma va considerato che le consegne sono iniziate a giugno. I numeri sono riferiti alle vendite delle Giulia con carrozzeria berlina, in attesa di capire se la wagon arriverà per davvero (QUI per saperne di più).

LA CLASSIFICA

SETTEMBRE 2016 CONSEGNE DIFF. CON '15
Mercedes C 4.300 -16%
BMW Serie 3 3.033 +11%
Audi A4 2.091 +55%
Alfa Romeo Giulia 1.718 -
Jaguar XE 845 -26%
Volvo S60 503 -19%
Lexus IS 340 +28%
Infiniti Q50 209 +32%
     
GENNAIO-SETTEMBRE 2016    
Mercedes C 35.568 -16%
BMW Serie 3 24.931 +8%
Audi A4 23.803 +76%
Jaguar XE 8.709 +11%
Alfa Romeo Giulia 5.105 -
Volvo S60 4.981 -8%
Lexus IS 2.755 -7%
Infiniti Q50 1.635 -1%

 

Fonte: Jato Dynamics

Alfa Romeo Giulia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1235
212
101
113
204
VOTO MEDIO
4,2
4.158715
1865




Aggiungi un commento
Ritratto di Vincenzo1973
27 ottobre 2016 - 11:47
diventa difficile capire quale versione hai davanti, visto l'esagerata continuita' stilistica tra un A4 e l'altra.
Ritratto di Fr4ncesco
27 ottobre 2016 - 13:46
2
Una.
Ritratto di Fr4ncesco
27 ottobre 2016 - 13:49
2
In effetti l'A4 sedan è alla portata.
Ritratto di alex_rm
30 ottobre 2016 - 13:09
La clientela di Audi A4 è per la totalità disposta a comprare A4 station chi vuole una 4 porte sportiva si orienta sulla serie 3 o su Mercedes C 4 porte che sono a trazione posteriore come la Giulia. La nuova A4 4 porte ha un posteriore poco riuscito che mi sa di giapponese e poi lo noleggiata per 1 settimana mi ha deluso tantissimo(tenuta di strada e stabilità appena sufficiente,interni peggiorati rispetto alla serie precedente) e per quello che costa mi aspettavo di più. Le uniche A4 station viste sono quelli degli autonoleggi il resto sono tutte station.
Ritratto di alex_rm
30 ottobre 2016 - 13:11
le uniche A4 4 porte viste sono quelle degli autonoleggi il resto sono tutte station.
Ritratto di Pellich
27 ottobre 2016 - 12:27
BMW Serie 3 vende "quasi" il doppio di Giulia .. il modello è quasi a fine carriera (è del 2011.. tra una anno e qualche mese la nuova generazione) ma si difende più che bene. E onestamente, penso facciano una ottima scelta coloro che si sono voluti affidare al prodotto di Monaco, assolutamente ancora attuale, molto valido dinamicamente, più maturo e per questo presumibilmente più affidabile della Giulia che essendo appena nata POTREBBE essere affetta dai cosiddetti "difetti di gioventù", appunto..
Ritratto di Rock_or_bust
27 ottobre 2016 - 12:41
Un modello alla cui nuova uscita mancano quasi due anni è tutt'altro che a fine carriera, e la ridicola logica dei "difetti di gioventù", qualora non affliggesse (manco per sogno poi nella realtà reale) bwm, vorrebbe dire che il modello "nuovo" di nuovo, sostanzialmente, non avrebbe nulla. Però la rosiacata ci stava, tanto vale inventarsi una frottola qualsiasi...
Ritratto di Pellich
27 ottobre 2016 - 14:46
Scusa ma di quale rosicata parli? Un prodotto cui manca un anno e 4 mesi (su sette anni, così come per ogni modello in gamma, un dogma in BMW) poichè presumibilmente uscirà a marzo 2018 è di fatto a fine carriera...la ridicola logica "difetti di gioventù" non è poi così tanto tale, dato che è opinione comune e diffusa che i prodotti nuovi ne possano essere affetti. Certamente da questo punto di vista è statistico sui grandi numeri sia più affidabile e presenti meno "difettosità" di sorta una vettura affinata e corretta nel tempo piuttosto che una "neonata". Detto questo, non sto dicendo che la Giulia ne patirà con certezza, dico semplicemente che è più probabile accada (pur in termini minimi) a quest'ultima piuttosto che alla Serie 3 attuale, che è prodotta invece da quasi 6 anni ormai.. ciò vale un pò per tutti i brand. Poi naturalmente dipenderà anche dalla serietà e rigore impiegati dalle varie Case nei propri processi produttivi ..
Ritratto di Luzzo
27 ottobre 2016 - 15:35
Ma tquella dei difetti di gioventù è superata da un pezzo, per come sono costruite le auto da un be po' a questa parte. Si ricordano più errori grossolani di progettazione , tipo la catena dei distribuzione del primo 190 o quella del più recente N47, che non 'difetti' di cui si narra si narra, ma all'atto pratico non se ne cita mia uno effettivo ( nel senso che non sia stato possibile risolvere con un qualche aggiornamento di minimo impatto)
Ritratto di Pellich
27 ottobre 2016 - 16:09
Ma di fatto i problemi all' N47 sono stati ampiamente superati.. comunque vedremo, senza per questo tirarla alla Giulia :-)
Pagine