NEWS

L'Alfa Romeo Giulietta in pensione a fine 2020

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 02 aprile 2020

La Giulietta non avrà un’erede diretta, al suo posto arriverà nel 2021 la suv compatta Alfa Romeo Tonale.

L'Alfa Romeo Giulietta in pensione a fine 2020

HA UNA CERTA ETÀ - Svelata nel 2010, l’Alfa Romeo Giulietta è fra le auto più longeve oggi sul mercato. La sua carriera però volge al termine, come hanno confermato a un giornale inglese fonti interne all'azienda: la compatta del Biscione uscirà di scena a fine 2020. La decisione era attesa, a maggior ragione considerati i numeri di vendita sempre più bassi, legati anche al fatto che il costruttore ne ha fermato lo sviluppo estetico e tecnologico: nel 2019 la Giulietta ha totalizzato 15.690 immatricolazioni in Europa, contro le 78.911 del 2011 (il suo anno migliore). 

CI SARÀ LA TONALE - L'Alfa Romeo Giulietta non avrà un’erede diretta, come confermato dalle modifiche al piano industriale dell’Alfa Romeo introdotte nel 2019 (qui la news) che prevede la cancellazione anche di altri modelli: la suv più grande della Stelvio, la GTV e la 6C. Ma questo non significa che l’Alfa Romeo abbandonerà la categoria delle auto compatte: al suo posto ci sarà la suv Tonale, in produzione dalla seconda metà del 2021, un modello più in linea con i mutati gusti del pubblico e disponibile anche con un sistema ibrido dotato di batterie ricaricabili dall’esterno.

Alfa Romeo Giulietta
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
530
266
173
153
218
VOTO MEDIO
3,6
3.55
1340




Aggiungi un commento
Ritratto di supermax63
5 aprile 2020 - 22:44
Non si tratta di sbeffeggiare, ma insistere a parlare solo e sempre di Alfasud, 33 definirle capolavoro come ARNA, citare 600, Uno e Panda migliori della Dino, Lamborghini o Ferrari rasenta il ridicolo
Ritratto di 82BOB
6 aprile 2020 - 06:38
2
Comunque supermax63, alle volte (rare) con Giulio ci si può fare un discorso o si può trarre spunto dai suoi scritti per una riflessione, poi se comincia a smateriare, la cosa migliore è lasciarlo stare... (chi vuol capire capisca), se ci si mette a controbattere in maniera insistita, magari andando a citare una delle millemila castronerie che scrive, si finisce per comportarsi come un qualsiasi tramsi di turno, intasando il sito senza aggiungere nulla di nuovo alla discussione! Converrai con me che in certi casi il sito diventa illeggibile, e lo scrivo per via degli errori da me commessi con Alex Li, come tu ben sai!
Ritratto di supermax63
6 aprile 2020 - 10:42
x 82BOB:Farò tesoro del suggerimento
Ritratto di Hypercar_
3 aprile 2020 - 20:26
A me sinceramente la 156 non mi è mai piaciuta, però sicuramente è innegabile che invecchi davvero bene
Ritratto di supermax63
5 aprile 2020 - 19:14
Lascia perdere, il personaggetto è ossessionato in maniera ossessiva da Alfasud (Pasquale Ametrano) e 33 non per nulla spernacchiare Montreal,159, Brera o 147 la dice lunga sulla lucidità di giudizio.
Ritratto di supermax63
5 aprile 2020 - 23:08
x 82BOB:Rimanendo nella metafora del mobile: mobile antico fatto da un artigiano falegname con uno moderno comprato da IKEA
Ritratto di tramsi
3 aprile 2020 - 17:19
Capito Pedrali? Qui sei il giullare.
Ritratto di Giuliopedrali
3 aprile 2020 - 17:54
Poi non ho criticato la 159 o Brera ma certo che se quelle sono dei capolavori assoluti, anche alcune serie delle Golf le sono superiori, per non andare a scomodare Delahaye, Alfa Romeo, Jaguar, Alvis o Packard anteguerra, tutto là. Poi la differenza anzi l'abisso tra Brera prototipo e di serie è stata sottolineata spesso proprio da Giugiaro.
Ritratto di Boys
4 aprile 2020 - 20:35
1
Se poi uno mi confronta la 159 come design con una golf ho serissimi dubbi sulla laurea...
Ritratto di supermax63
5 aprile 2020 - 22:54
Per lo smemorato di Collegno:siamo nel 2020 non nel 1920...
Pagine