NEWS

Per l'Alfa Romeo Giulietta una gamma meno ricca

23 dicembre 2015

La Giulietta non si può più ordinare con i motori di potenza più elevata, che dovrebbero tornare in occasione del restyling.

Per l'Alfa Romeo Giulietta una gamma meno ricca
OFFERTA PIÙ RAZIONALE - La casa del Biscione ha diffuso il nuovo listino dell'Alfa Romeo Giulietta, che risulta decisamente più scarno rispetto al passato. La berlina conta al momento su quattro motori e tre allestimenti, a composizione di un’offerta meno ricca ed articolata rispetto a quanto non fosse nei mesi scorsi. Il motivo? L'ipotesi è che la razionalizzazione della gamma stia preparando il terreno per la versione rinnovata dell'Alfa Romeo Giulietta che dovrebbe arrivare prima dell'estate 2016. Rinnovamento lieve a quanto si dice, che dovrebbe comprendere interventi estetici alla carrozzeria, con uno scudetto più simile a quello della Giulia, e all'abitacolo. La gamma della Giulietta dovrebbe tornare completa non appena sarà lanciato l’aggiornamento, il cui debutto potrebbe coincidere con il salone di Ginevra (3-13 marzo).
 
SPARISCE ANCHE LA QV - Da venerdì 17 dicembre l'Alfa Romeo Giulietta è ordinabile con il benzina 1.4 turbo (105 o 120 CV) e con i diesel 1.6 e 2.0, accreditati rispettivamente di 120 CV e 150 CV. L’offerta è completata dal 1.4 a Gpl (120 CV). Nel listino non sono più presenti i motori dal carattere più sportivo, come i benzina 1.4 turbo (150 CV e 170 CV) e 1.8 turbo (240 CV) ed il 2.0 a gasolio da 175 CV. La stessa politica è applicata alle versioni: l’Alfa Romeo Giulietta può essere ordinata negli allestimenti Progression, Distinctive e Business, quando fino a poche settimane fa erano a listino anche le versioni Sprint (nelle foto la Sprint Speciale), Exclusive e Quadrifoglio Verde. Che, però, saranno certamente ancora dispinibili per un po' negli stock delle concessionarie del Biscione.
Alfa Romeo Giulietta
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
532
267
173
153
218
VOTO MEDIO
3,6
3.552495
1343




Aggiungi un commento
Ritratto di Vrooooom
23 dicembre 2015 - 20:48
e mo vaglielo a spiegare a quei 4 geni del marketing che hanno scritto prima......fanno finta di ignorare ò'ABC del mercato ( di qualunque cosa) e infatti anche le loro adorate puzzone fanno uguale, al cambio di versione trattandosi di pratica ormai standard, commercialmente parlando. E i poracci di cui sopra fanno pure finta di non sapere chele 'supercar' teutoniche 100% premium sono vendute quasi esclusivamente in versione business ,e spaete bene (?) di che allestimento/motorizzazione parliamo!!
Ritratto di manuel1975
23 dicembre 2015 - 20:46
io avrei tenuto il 1.4 da 150 e 170 cv e introdotto un 1.6 biturbo diesel da 150 cv.
Ritratto di as.crni
23 dicembre 2015 - 21:00
Restyling del restyling???????
Ritratto di domi2204
23 dicembre 2015 - 21:08
veramente l'avevano chiamato model year 2014, quindi non restyling.
Ritratto di as.crni
24 dicembre 2015 - 11:56
E sempre stato un restyling...quindi ne fanno ancora uno...sono proprio dei geni
Ritratto di Enrico1975
23 dicembre 2015 - 22:15
Evidentemente chi compra la sportiva Alfa Romeo chiede normalmente versioni con pochi cavalli, altrimenti non li avrebbero tolti dal listino
Ritratto di anarchico2
24 dicembre 2015 - 08:28
Logico, quale sia la sportività non riesco a vedere, la maggior parte di quelli che l'hanno acquistata vanno a 10 all'ora. Mai stato sorpassato da una Giulietta.
Ritratto di Ale94
23 dicembre 2015 - 22:29
Assurdo già la gamma è ridotta all osso e loro cosa fanno riducono ancora! Ok che in Italia i motori spinti sono morti per colpa delle TASSE ma cosí è troppo!
Ritratto di gynt
23 dicembre 2015 - 23:10
Ormai ha fatto più restyling quest'auto che Cher nella sua vita.
Ritratto di Sepp0
23 dicembre 2015 - 23:59
Credo che il record in questo senso spetti ancora a MiTo. :D
Pagine