NEWS

Per l'Alfa Romeo Giulietta una gamma meno ricca

23 dicembre 2015

La Giulietta non si può più ordinare con i motori di potenza più elevata, che dovrebbero tornare in occasione del restyling.

Per l'Alfa Romeo Giulietta una gamma meno ricca
OFFERTA PIÙ RAZIONALE - La casa del Biscione ha diffuso il nuovo listino dell'Alfa Romeo Giulietta, che risulta decisamente più scarno rispetto al passato. La berlina conta al momento su quattro motori e tre allestimenti, a composizione di un’offerta meno ricca ed articolata rispetto a quanto non fosse nei mesi scorsi. Il motivo? L'ipotesi è che la razionalizzazione della gamma stia preparando il terreno per la versione rinnovata dell'Alfa Romeo Giulietta che dovrebbe arrivare prima dell'estate 2016. Rinnovamento lieve a quanto si dice, che dovrebbe comprendere interventi estetici alla carrozzeria, con uno scudetto più simile a quello della Giulia, e all'abitacolo. La gamma della Giulietta dovrebbe tornare completa non appena sarà lanciato l’aggiornamento, il cui debutto potrebbe coincidere con il salone di Ginevra (3-13 marzo).
 
SPARISCE ANCHE LA QV - Da venerdì 17 dicembre l'Alfa Romeo Giulietta è ordinabile con il benzina 1.4 turbo (105 o 120 CV) e con i diesel 1.6 e 2.0, accreditati rispettivamente di 120 CV e 150 CV. L’offerta è completata dal 1.4 a Gpl (120 CV). Nel listino non sono più presenti i motori dal carattere più sportivo, come i benzina 1.4 turbo (150 CV e 170 CV) e 1.8 turbo (240 CV) ed il 2.0 a gasolio da 175 CV. La stessa politica è applicata alle versioni: l’Alfa Romeo Giulietta può essere ordinata negli allestimenti Progression, Distinctive e Business, quando fino a poche settimane fa erano a listino anche le versioni Sprint (nelle foto la Sprint Speciale), Exclusive e Quadrifoglio Verde. Che, però, saranno certamente ancora dispinibili per un po' negli stock delle concessionarie del Biscione.
Alfa Romeo Giulietta
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
530
266
173
153
218
VOTO MEDIO
3,6
3.55
1340




Aggiungi un commento
Ritratto di SINISTRO
27 dicembre 2015 - 00:34
3
Ah, beh...
Ritratto di Sprint105
24 dicembre 2015 - 10:15
La cosa triste è che nessuno compra le Giulietta più potenti e sportive, altrimenti le avrebbero tenute in gamma. Brutto segno.
Ritratto di christian1996
24 dicembre 2015 - 10:46
Senza parole...
Ritratto di xtom
24 dicembre 2015 - 10:58
Con questa gamma la Giulietta rischia di fare concorrenza alla Tipo 2 volumi, che arriverà a primavera. È proprio il canto del cigno, prima dell'arrivo della nuova Giulietta che non sarà altro che una Giulia accorciata a 2 volumi, dai prezzi proibitivi.
Ritratto di panda07
24 dicembre 2015 - 11:56
1
è impossibile che si facciano concorrenza, sono auto con concezioni molto diverse, tipo la golf e a3 hanno target diversi come lo è Giulietta e tipo.
Ritratto di xtom
24 dicembre 2015 - 12:33
Golf e A3 hanno la stessa concezione meccanica, semmai hanno un diverso posizionamento commerciale. La A3 costa di più, ma anche a livello di qualità non si capisce cosa offra di più, solo che costando di più è considerata premium. Anche la Gilietta è premium rispetto alla Tipo, ma se tolgono le motorizzazioni più potenti, gli allestimenti più ricchi e fanno gli sconti di fine serie, di premium non le rimane più niente. In questo senso è giusta la strategia di FCA di dare un contenuto tecnico alle future Alfa per farle essere veramente premium, diversamente da quello che fa VAG, abituata a turlupinare i suoi clienti, che abboccano.
Ritratto di panda07
24 dicembre 2015 - 12:40
1
Infatti quello che intendevo che l'a3 costa di più di una golf anche se alla fine è una golf, solo per posizioni di mercato e target differenti, invece giulietta a tipo non hanno niente in comune oltre il 1.6 jtdm da 120cv, la giulietta meccanicamente è più raffinata, posteriore multilink, contro un semplice ponte torcente sulla tipo (che comunque fa il suo lavoro) allestimenti più ricchi, optional più ricchi, motori più potenti e allestimenti sportivi. la giulietta la compra chi vuole qualcosa che sià diverso, non la semplice auto da famiglia, la tipo chi vuole la semplice e onesta auto da famiglia con ottime qualità, comunque i prezzi su carta sono differenti poi in concessionario si possono avvicinare molto, comunque il tuo discorso ha già una risposta, quando c'era la bravo le due macchine non erano in competizione visto che erano totalmente diverse sinceramente io tra una bravo e una giulietta vedo enormi differenze! Buone feste :)
Ritratto di marian123
24 dicembre 2015 - 15:34
Mah forse non avete capito ma la tipo di una segmento c ha solo le dimensioni perché la meccanica e telaio è da utilitaria cosi come materiali e finiture. Infatti con la giulietta non c'entra proprio niente.
Ritratto di panda07
24 dicembre 2015 - 18:20
1
se la tipo nasce sul panale b-wide non è per forza una b! quel penale è sviluppato per essere adattato a una segmento c, ci nascono renegade, 500x, 500l, il futuro jeep compass, il pick up fiat toro, il doblò e il qubo, quindi mi sembra che come pianale viene utilizzato un po dappertutto, fatto sta che la tipo no è confrontabile con la giulietta che nasce su un pianale più sofisticato per montare uno schema sospensivo sofisticato con costi d'industrializzazione sensibilmente differenti. Ciao :)
Ritratto di panda07
24 dicembre 2015 - 12:02
1
Per chi dice che è una mossa sbagliata ecc, non è per impoverire la gamma, visto che ci sarà un'imminente restyling hanno aspettato che i pezzi in magazzino di determinate versioni finissero, cosi posso smaltire le rimanenze lasciando le versioni che più sono richieste e arrivare al lifting con i magazzini vuoti delle vecchie parti, i multiair li avranno tolti perchè subiranno degli aggiornamenti, per esempio pare che nel restyling il 1.6 mtj da 120cv guadagnerà il cambio doppia frizione tct e qv dovrebbe avere qualche cavallo in più forse.
Pagine