NEWS

Alfa Romeo Giulietta, Giulia e Stelvio: più grinta per le B-Tech

7 settembre 2018

Dotazione ricca e dettagli neri: sono questi gli assi nella manica di Giuletta, Giulia e Stelvio B-Tech, in vendita da settembre 2018.

Alfa Romeo Giulietta, Giulia e Stelvio: più grinta per le B-Tech

CARATTERE FORTE - Sono i particolari esterni neri a dare un tocco di grinta in più alle Alfa Romeo Giulietta, Alfa Romeo Giulia e Alfa Romeo Stelvio in versione B-Tech, un allestimento ordinabile da metà settembre (da fine mese per la Giulietta) che punta sul look e la dotazione. A spiccare sulle Alfa Romeo Giulia B-Tech e Stelvio B-Tech sono i gusci degli specchietti e il profilo della mascherina in nero lucido, oltre ai cerchi specifici ad effetto brunito di 19” sulla Giulia e 20” sulla Stelvio (optional su entrambe) e ad alcuni dettagli specifici: la Giulia ha i fascioni sportivi riservati alla versione Veloce e gli scarichi e la scritta Giulia posteriore ad effetto brunito, mentre sulla Stelvio lo scivolo per l'aria nel paraurti posteriore, le barre al tetto, gli scarichi e la scritta Stelvio sul portellone sono in nero lucido.

CONCESSIONARI SEMPRE APERTI - Compresi nel prezzo delle Alfa Giulia B-Tech e Stelvio B-Tech ci sono il regolatore di velocità adattativo, i fari anteriori bixeno, il display di 8,8” del sistema  multimediale che è dotato delle funzionalità Apple CarPlay e Android Auto. L'Alfa Romeo Giulietta B-Tech è dotata dei vetri laterali posteriori oscurati, delle minigonne e dei paraurti sportivi, ma specifici per questo allestimento sono la finitura a V nella mascherina, lo scarico, i gusci degli specchietti, le maniglie laterali e le cornici dei fendinebbia in nero lucido. Optional i cerchi di 18”. Sulla Giulietta B-Tech sono nel prezzo lo schermo di 7” nella consolle, i sensori di prossimità posteriori e le funzionalità Apple CarPlay e Android Auto. In concomitanza con l'arrivo delle versioni B-Tech, a settembre 2018 gli autosaloni dell'Alfa Romeo saranno aperti anche nei fine settimana.

Alfa Romeo Giulia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1053
176
67
42
83
VOTO MEDIO
4,5
4.459535
1421
Aggiungi un commento
Ritratto di sandro240264
9 settembre 2018 - 11:32
GeorgeN, lascia perde, è tempo sprecato. Forse nickthree è mezzo tedesco, me sa di si, vive in Franciacorta
Ritratto di gjgg
9 settembre 2018 - 11:49
1
Comunque Stelvio migliore Suv dell' anno lo hanno eletto proprio i tedeschi. E anche Giulia al Coty prese dai tedeschi (e francesi) molto bene come voti (forse anche meglio che dagli italiani stessi). In Uk poi Giulia 3a assoluta in Classifica per soddisfazione, prima fra le premium. In Usa Giulia fu prima in una comparativa a 11. Per questo spesso scrivo che nei paesi con una certa cultura automobilistica alle Alfa (del nuovo corso) sanno attribuire i giusti meriti e tributi.
Ritratto di GeorgeN
9 settembre 2018 - 17:11
si però, con i suoi commenti sta inquinando il post... non parliamo del falso profilo che copia il mio nome "GeorgeH" sicuramente sono la stessa persona (Damierino Gelmino)
Ritratto di FRANCESCO31
10 settembre 2018 - 00:19
le vendite della Giulia sono molto basse. Propongo di inserire un turbo-diesel da 2.0 cc di cilindrata (al posto del 2.2) e inoltre con 175 cavalli a partire da 30.000 € . . . dovrebbe vendere
Ritratto di Dorian
10 settembre 2018 - 10:44
Assi nella manica ahahah! Quindicesimo allestimento in due anni, che pietà
Ritratto di MirtilloHSD
10 settembre 2018 - 11:01
4
Boh, io le cornici dei fendinebbia sulle Stelvio e Giulia non le vedo, in quanto non ci sono i fendinebbia. E poi, invece di lanciare versioni inutili e tutte uguali, sostituire Mito e Giulietta con degne eredi e sviluppare ibrido ed elettrico?
Ritratto di ziobell0
10 settembre 2018 - 14:45
gelmini compra mercedes usate che trova nei campi rom, questo è risaputo.
Ritratto di 82BOB
10 settembre 2018 - 17:02
Di recente sono stato in montagna ed ho fatto un lungo viaggio autostradale. Devo dire che ho visto veramente poche Giulia e Stelvio nel Nord Italia, se ne vedono molto di più dalle mie parti... E' anche vero che molte auto nelle zone dove sono transitato erano con targa D, A o comunque straniera!
Pagine