NEWS

Alfa Romeo Giulietta, Giulia e Stelvio: più grinta per le B-Tech

7 settembre 2018

Dotazione ricca e dettagli neri: sono questi gli assi nella manica di Giuletta, Giulia e Stelvio B-Tech, in vendita da settembre 2018.

Alfa Romeo Giulietta, Giulia e Stelvio: più grinta per le B-Tech

CARATTERE FORTE - Sono i particolari esterni neri a dare un tocco di grinta in più alle Alfa Romeo Giulietta, Alfa Romeo Giulia e Alfa Romeo Stelvio in versione B-Tech, un allestimento ordinabile da metà settembre (da fine mese per la Giulietta) che punta sul look e la dotazione. A spiccare sulle Alfa Romeo Giulia B-Tech e Stelvio B-Tech sono i gusci degli specchietti e il profilo della mascherina in nero lucido, oltre ai cerchi specifici ad effetto brunito di 19” sulla Giulia e 20” sulla Stelvio (optional su entrambe) e ad alcuni dettagli specifici: la Giulia ha i fascioni sportivi riservati alla versione Veloce e gli scarichi e la scritta Giulia posteriore ad effetto brunito, mentre sulla Stelvio lo scivolo per l'aria nel paraurti posteriore, le barre al tetto, gli scarichi e la scritta Stelvio sul portellone sono in nero lucido.

CONCESSIONARI SEMPRE APERTI - Compresi nel prezzo delle Alfa Giulia B-Tech e Stelvio B-Tech ci sono il regolatore di velocità adattativo, i fari anteriori bixeno, il display di 8,8” del sistema  multimediale che è dotato delle funzionalità Apple CarPlay e Android Auto. L'Alfa Romeo Giulietta B-Tech è dotata dei vetri laterali posteriori oscurati, delle minigonne e dei paraurti sportivi, ma specifici per questo allestimento sono la finitura a V nella mascherina, lo scarico, i gusci degli specchietti, le maniglie laterali e le cornici dei fendinebbia in nero lucido. Optional i cerchi di 18”. Sulla Giulietta B-Tech sono nel prezzo lo schermo di 7” nella consolle, i sensori di prossimità posteriori e le funzionalità Apple CarPlay e Android Auto. In concomitanza con l'arrivo delle versioni B-Tech, a settembre 2018 gli autosaloni dell'Alfa Romeo saranno aperti anche nei fine settimana.

Alfa Romeo Giulia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1060
176
65
43
88
VOTO MEDIO
4,5
4.45042
1432
Aggiungi un commento
Ritratto di nickthree
7 settembre 2018 - 21:46
1
Si è visto come le numerose giurie (i clienti) abbiano assegnato i vari titoli. BMW Serie 3, Mercedes Classe C e Audi A4 al top di vendite in Europa. Giulia manco compare nella top 100 (LEGGASI TOP CENTO, 100!!!). Ora non serve un esperto di automotive per capire quali di queste auto sono dei successi e quali invece sono dei flop colossali che riescono a vendere solo in Italia.
Ritratto di gjgg
7 settembre 2018 - 22:02
1
NB Tutto ciò senza biasimo, sia chiaro. Di default una Giulia e una Stelvio nell' immaginario collettivo plasmato da anni e anni di altrui marketings e frasi sì ad effetto ma chissà poi quanto di consistenza partono sempre come il peggio. Se non avessero esordito come le più veloci al Ring (e a seguire altre piste) sarebbero state ritenute "sulla fiducia" di default le più lente dei propri dei segmenti. Allora, vabbè, sono le più veloci ma però pagano lo scotto di essere le più scomode; poi però nelle comparative a 4 con le solite, Giulia è prima in comfort assieme alla C-klass (e va il doppio). Allora è la più brutta, poi però fa incetta di premi ai concorsi. Allora la considera solo qualche italiota, poi in Usa in una comparativa a 11 (leggasi UNDICI) arriva prima con menzione d' onore per il piacere di guida ritenuto dalla giuria dote principe che dovrebbe contraddistinguere una berlina premium. Allora le Giulia si sfasciano solo a guardarle (e chi potrà mai confutare con dati alla mano una questione così poco parametrizzata in genere?); e invece poi arriva http://www.ansa.it/canale_motori/notizie/analisi_commenti/2018/09/07/rapporto-whatcar-alfa-giulia-piu-affidabile-delle-tedesche_7f4f73c8-5f98-4d24-a178-7cfa24f7ce9c.html . Cosa c' è rimasto attualmente ancora sfruttabile (che generalmente non viene parametrizzato)? Ah, si: porta sfiga. Ah beh allora...
Ritratto di nickthree
7 settembre 2018 - 22:22
1
Sisi lo sappiamo, la gggiulia è l'auto più comoda del mondo, meglio di Rolls-Royce, è l'auto più veloce del mondo, meglio di Lamborghini Aventador, è l'auto più spaziosa del mondo, meglio del Mercedes Sprinter ed è ovviamente l'auto più affidabile del mondo (nonostante sia uscita 2 anni fa ahaahhahahahhaha). Ma nonostante sia la migliore auto della galassia la Mercedes Classe C (che va la metà secondo alcuni esperti con le kia rio) ha venduto in Europa una roba come 87.236 unità nei primi 6 mesi del 2018, la Audi A4 ben 80.156 e la BMW Serie 3 addirittura 63.529 nonostante sia ad un passo dal pensionamento. Mentre la ultra galattica giulia che è la miglior auto della galassia sotto ogni aspetto neanche compare nella top 100 delle vendite (ripeto TOP CENTO) e si fa bastonare pure dalla Ford Mondeo che con 32.320 sta nettamente davanti.
Ritratto di dottorstrange
7 settembre 2018 - 22:23
Maddai son sempre i quattro soliti haters, stai anche a rispondergli? Ogni santo articolo è la stessa storia, via con gli ahahahah e le storielle del flop, ora pure la jella. Non san più che pesci pigliare per spalare un po di fango, mi fan quasi sorridere.
Ritratto di nickthree
7 settembre 2018 - 22:28
1
Nulla fa più sorridere dei numeri di vendite alfa, c'è da scompisciarsi dalle risate a vedere i numeri di stelvio e giulia rispetto alle rivali della triade (ho omesso volontariamente la giulietta perché non volevo infierire troppo)
Ritratto di dottorstrange
7 settembre 2018 - 22:46
Non ti rispondo neanche più, tanto anche un cieco vede che sei in malafede e che parli per partito preso. Come poi se il valore di un'auto si giudicasse dalle unità vendute... niente, non ce la potete fare.
Ritratto di nickthree
7 settembre 2018 - 22:58
1
Meglio così, almeno evitiamo di leggere il commenti del fiattaro che deve difendere i flop oggettivi spacciandoli per successi. Basta il commento dove giustifichi la presenza della giulietta sul listino x capire che personaggio sei, alfa romeo potrebbe pure prendere una fiat stilo e scriverci sopra alfa che per te sarebbe l'auto migliore del mondo.
Ritratto di dottorstrange
8 settembre 2018 - 10:50
Io amo le auto e la storia di alfa romeo, ma non ho i paraocchi e so essere critico quando serve. Soprattutto, non passo le mie giornate a scrivere commenti da hater sugli articoli legati ad altre auto competitor, come fate voi. Anzi, a volte le lodo, se mi convincono (come l'ultino prototipo di Audi elettrica). Non ho ne tempo ne voglia di essere un hater, spiace che ci siano dei poveretti ridotti così male da esserlo. Fine davvero della discussione (e segnalazione per gli insulti personali gratuiti).
Ritratto di nickthree
8 settembre 2018 - 12:20
1
Sisi tu ami le auto e la storia di alfa romeo e a qualsiasi costo devi difendere qualsiasi ciofeca costruisce, e da decenni che quelli come te ipocriti fino al midollo scrivono le stesse cose, la 145 era un auto fantastica, la 147 è la migliore auto dell'universo per guidabilità, la giulietta e bellissima e merita di rimanere sul listino fino al 2030 e i numeri di alfa romeo vendute sono fantastici… ahahahahaha, sempre le stesse cose dite spacciandovi per intenditori anche davanti all'evidenza del flop colossale di vendite e delle imbarazzanti auto prodotte come la scatoletta di tonno 145, o quel trabicolo da 3 stelle nei crash test 147 che rompeva i braccetti appena uscita dalla fabbrica, o il dinosauro giulietta che affiancata ad una Audi RS3 sembra una merd* schiacciata da un tir. E nonostante tutto questo siete ancora qua a difendere l'indifendibile, pagliacci
Ritratto di gjgg
7 settembre 2018 - 20:55
1
Mezzo spavento quando in prima pagina di AV ho scorto la foto senza ancora leggere il titolo. Si era capito che riguardava allestimenti sportiveggianti e ho temuto che si fossero accodati alla concorrenza proponendo che ne so una Quadrifoglio Line, o Q Sport, o Quadrifoglio Pack, applicabile anche alla Giulietta diesel 105HP.
Pagine