NEWS

Le Alfa Romeo saranno prodotte su richiesta

Pubblicato 08 ottobre 2021

Nella nuova strategia dell’Alfa c’è anche un cambio di logica produttiva: l’80% delle vetture sarà costruito su richiesta del cliente.

Le Alfa Romeo saranno prodotte su richiesta

BUILT TO ORDER - Come riporta il Corriere della Sera, il ceo dell’Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato, nel corso di un incontro con i concessionari italiani, oltre a parlare dei nuovi modelli (qui per saperne di più) ha affrontato un altro importante aspetto legato alla produzione. Secondo i piani del dirigente, il nuovo modello produttivo sarà “built to order” per almeno l’80%: questo significa che la casa produrrà praticamente solo le auto che i clienti andranno a ordinare in concessionaria. Per confronto il valore all’inizio del 2021 era del 38%.

LIMITARE GLI STOCK - Questa nuova impostazione, come ha precisato Imparato, serve per evitare di produrre auto che poi finiscono negli autosaloni e devono essere vendute applicando degli sconti eccessivi. La sfida è di fare un controllo molto preciso della produzione, per limitare gli stock.

E L’OCCUPAZIONE? - Imparato ha poi precisato che questo nuovo modello organizzativo non avrà effetti sugli stabilimenti e sull’occupazione, ma bensì consentirà di calibrare la produzione e la logistica a seconda della destinazione geografica. Sarà così ad esempio possibile produrre prima auto destinate a Usa e in Giappone poiché sono paesi che hanno tempi di logistica più lunghi. 

> LEGGI ANCHEAlfa Romeo: dal 2022 un modello all’anno





Aggiungi un commento
Ritratto di Check_mate
9 ottobre 2021 - 09:48
Bravissimo.
Ritratto di studio75
8 ottobre 2021 - 17:48
5
Non sarebbe male se si potesse davvero personalizzare l'autovettura in fase di acquisto. Magari scegliendo dei dettagli estetici che possano far distinguere la propria autovettura dalle altre. Secondo me devono spingere molto sulla vendita on-line creando un configuratore che permetta di vedere configurata l'auto da tutte le angolazioni come in un simulatore di guida. Il massimo sarebbe proporre un gioco monomarca Stellantis dove configurare e provare nel gioco su pista tutte le loro autovetture.
Ritratto di Flynn
8 ottobre 2021 - 20:11
Demolition Derby può andare?
Ritratto di Rav
10 ottobre 2021 - 01:26
3
Sta cosa del provare le vetture online inizio a sentirla/leggerla da diverse parti ma francamente penso che se realmente si deve acquistare un'auto, provarla online sia come prenderla a scatola chiusa. Per quanto possa essere fatto bene un "gioco" sarebbe come dire che guidare una Lamborghini su Granturismo Sport equivalga a guidarla dal vivo. Sinceramente preferisco ancora avere realmente in mano la macchina che sto valutando, se non altro per capirne la distribuzione dei pesi, la presenza in strada, come accelera o frena... a schermo si può valutare l'estetica, ma avrei qualche dubbio pure lì.
Ritratto di Sprint105
8 ottobre 2021 - 17:59
Beh, un ritorno alle origini, a prima della guerra, quando le Alfa erano auto sportive di lusso per pochi facoltosi clienti. Certo che un aggiornamento di Giulia e Stelvio per renderle più appetibili potrebbero anche spenderlo.
Ritratto di Quello la
8 ottobre 2021 - 18:07
La solita esca del venerdì sera :-ppp
Ritratto di Giulio Ossini
9 ottobre 2021 - 04:29
Ecco appunto... vaglielo a spiegare a sti bambinetti bimb-mkia perdigiorno. Vorrei capire a loro cosa entri, in soldoni (ammesso comprendano il mio italiano forbito), se Alfa Romeo dovesse chiudere domani mattina... Forse, semplicemente, sono solo degli sciocchini esterofili (senza neanche peraltro saperne il perchè)! Contenti loro.....
Ritratto di 69alfista
9 ottobre 2021 - 12:37
Sono i soliti che hanno preso una tedesca, anche una semplice A1 o una 116d. In passato quando AR il massimo che poteva mettere in strada era una 159 o una Giulietta, gli piaceva poter vincere facile polverizzando quelle Alfa al solo nominare le RS3 o le M3 e le RS4. Poi però il vento è cambiato e con Giulia e Stelvio tutte le tedesche hanno preso schiaffi in faccia rispetto alle Quadrifoglio. Allora la scusa dietro cui nascondere il risentimento e inventare uno schernimento è diventato gli Adas o i fari. Ma poi gli stessi su Model 3 e Y, che ora saranno le loro nuovo auto dei sogni, fanno finta che non lo vedono che non hanno head up, non hanno i matrix, non hanno il camera park 360°.
Ritratto di Oxygenerator
9 ottobre 2021 - 16:33
@69 alfista. Lei rappresenta in pieno, il principale motivo, per cui nessuno compra più alfa, oltre ai soliti motivi noti. Un bambino. Un bambino col righello in mano per vedere chi c’è la più lungo. Non ha ancora superato la pubertá. Sverniciato, schiaffi in faccia, perchè secondo lui uno compra un’Audi 1000 o 1200 cc per andare a sverniciare i 2000 a benzina. Non riesce neanche a comprendere il perchè si possono accettare alcune mancanze su un’auto e non accettarle su altre. Non è un fans. È un’evoluzione mancata. È rimasto nel 1970. Una modalitá di ragionamento che sarebbe stata stretta anche negli anni 70/80, dove i buzzurri erano maggioritari. Incredibile. Non si faccia male, con sto righello sempre in mano. Vada a far le gare di velocitá con la panda. Svernici un po’ di motorini, impuniti.
Ritratto di 69alfista
9 ottobre 2021 - 16:52
Quindi hai un'Audi o una Bmw?
Pagine