NEWS

Alfa Romeo Scarabeo: esemplare unico (o quasi)

Pubblicato 29 novembre 2019

La FCA Heritage espone in Francia un gioiello della sua collezione: è il prototipo del 1966 progettato dall’ing. Busso.

Alfa Romeo Scarabeo: esemplare unico (o quasi)

FIRMATA BUSSO - In occasione della mostra “Concept car. Beauté pure”, organizzata fino al 23 marzo 2020 presso il castello francese di Compiègne, la FCA Heritage espone il prototipo Alfa Romeo Scarabeo del 1966, progettato da Giuseppe Busso, a lungo responsabile tecnico dell’Alfa Romeo. Per il marchio del Biscione curò lo sviluppo delle berline 1900, Giulietta e Giulia, oltre ai motori 2.5 V6 e successive evoluzioni (soprannominati proprio V6 Busso). 

IN STILE SHOOTING BRAKE - Il design dell’Alfa Romeo Scarabeo è opera della Osi, fondata nel 1960 da Luigi Segre, ex Ghia, e Arrigo Olivetti, con la quale hanno collaborato designer del calibro di Tom Tjaarda, Sergio Sartorelli e Giovanni Michelotti. La Scarabeo è una coupé bassa e sinuosa, con una coda alta che ricorda quella della le shooting brake (le sportive con carrozzeria station wagon) in voga negli Anni ’60. La concept car è dotata di un inusuale telaio tubolare con i serbatoi della benzina alloggiati nei longheroni ai lati dell’abitacolo, che liberano spazio per il motore disposto trasversalmente nella parte posteriore: è il 4 cilindri di 1.570 cc della Giulia GTA, montato in blocco con frizione e cambio per migliorare la distribuzione dei pesi (la Scarabeo ferma l’ago della bilancia a soli 700 kg). 

DUE VERSIONI - L’Alfa Romeo Scarabeo è stata prodotta in 2 esemplari: il primo, con guida a destra, ha linee più spigolose; il secondo, quello esposto alla mostra, ha invece linee più morbide nel frontale e nelle fiancate. Non è stato completato il terzo esemplare, con carrozzeria barchetta. La Scarabeo non ebbe alcun seguito, né nella produzione né nelle corse.





Aggiungi un commento
Ritratto di zero
1 dicembre 2019 - 14:49
Beh... Se vogliamo dirla tutta, pure la Carabo ha avuto un seguito produttivo, sia pure con altro marchio. In fondo, sul piano stilistico, non si è trattato di un esperimento di Bertone poi riversato dallo stesso Bertone nella prima Countach? Nel '68, una Carabo era molto meno anticonformista e sconvolgente (oltre che infinitamente più bello e affascinante) del pick-up piramidale della Tesla.
Ritratto di Giuliopedrali
1 dicembre 2019 - 12:52
In realtà è molto bella anche questa Alfa qua che oggi non appare più vecchia di una 4C... Consideriamo poi che è una sportiva media derivata da una Giulia dell'epoca mica una supercar come la Miura o appunto la 33 Stradale. La Carabo è un capolavoro assoluto, ma se vogliamo la Cybertruck di Elon Musk-Tesla fa quasi lo stesso effetto futuro oggi e sarà pure fatta in serie, certo non è a quel livello di design però...
Ritratto di andywaxer
1 dicembre 2019 - 14:45
Bellissima.
Ritratto di Giuliopedrali
1 dicembre 2019 - 18:09
La cosa che mi sorprende di più, e disegno macchine, è che fa impallidire le Alfa di oggi, 4C sarebbe la sua discendente in teoria, in quanto a modernità, quindi esemplifica tutto ciò che penso dell'Alfa, una volta era un mito perchè semplicemente era avanti altro che stro.zate sulla sportività, proponeva la guida e in questo caso il design delle auto che sarebbero venute dopo, come Citroen o le americane anticipavano la comodità, SAAB la sicurezza, Mercedes e Golf / Corolla la cura costruttiva ecc, questo fa diventare le auto o le marche dei miti, altro che stron.zate sui valori di guida del passato tipo: la 4C o la Giulia mi riportano al passato ai 20 anni... Ecco auto così non le vuole nessuno.
Ritratto di remor
1 dicembre 2019 - 19:24
Potrei sbagliarmi eh, ma penso tu sia probabilmente l'unico (o sarete in pochissimi, imho) a ritenere che 4C e Giulia non incarnino ed un bel po' gli elementi tradizionali Alfa. Ed NB non parlo solo dei semplici commenti di noi utenti qui su AV, ma in generale delle recensioni di tester molto quotati a livello nazionale e ancor più internazionale. Poi sulle concept car (come questa Scarabeo e la Carabo) o le supercar come la 33 Stradale semplicemente (presumo per lo stesso motivo per cui non hanno generato nemmeno una Giulia coupé o Sw, ossia per i soldi) semplicemente non ne fanno più (l'ultima paragonabile ai suddetti filoni è la 8C del 2007, molto piaciuta a tutti fra l'altro)
Ritratto di Giuliopedrali
2 dicembre 2019 - 16:45
Non devi incarnare i valori tradizionali di una volta di quel marchio, se no scompari, devi inventare qualcosa di nuovo, VW è nata col Maggiolino e la Golf. Minerva belga è stata la prima marca di lusso al mondo quando l'auto era un super lusso, Rolls Royce ha seguito ma ha rappresentato il top, Ford e Chevrolet poi Citroen Opel e Fiat hanno rappresentato per primi l'auto popolare, altri la sportività, la robustezza, la qualità, il design.
Ritratto di Isogrifo70
1 dicembre 2019 - 22:41
1
In che senso disegni auto? Lavori per qualche centro stile? O per qualche casa automobilistica?
Ritratto di Giuliopedrali
2 dicembre 2019 - 16:36
Per passione, da sempre disegno auto, da giovanissimo avrei dovuto presentare i miei disegni ma non l'ho mai fatto, disegno auto molto classiche con marchi di Case scomparse, versioni moderne attuali di marchi feticcio del passato, che so il SUV della Austin, SIMCA o Delage...
Ritratto di zero
2 dicembre 2019 - 00:22
Giulio, guarda che gli alfisti hanno sempre comprato prima la dinamica di guida e solo dopo il disegno delle lamiere. Tu avrai pure avuto la 33, ma io le Alfa le ho avute praticamente quasi tutte e di alfisti ritengo di capirne un tantinello. Se poi, OGGI, l'automobilista medio si è rimbecillito al punto di sapere tutto del proprio tablet ma di essere disinteressato al frullino tricilindrico della propria bmw, questo è un altro discorso e posso concordare con te sul fatto che una 4C oggi interessa a pochi, ma che Alfa debba adeguarsi a questo andazzo non sta né in cielo né in terra.
Ritratto di Giuliopedrali
2 dicembre 2019 - 16:39
Secondo me e ne sono convinto i miti dell'auto: Ford, Alfa Romeo, Mercedes, SAAB, Citroen, Ferrari ecc sono veramente grandi perchè semplicemente proponevano quello che gli altri avrebbero proposto solo dopo di loro...
Pagine