NEWS

Alfa Romeo Stelvio: più potenza per le diesel

2 luglio 2018

La suv sportiva Alfa Romeo Stelvio guadagna un nuova versione di ingresso alla gamma e il diesel 2.2 eroga 10 CV.

Alfa Romeo Stelvio: più potenza per le diesel

MINORI EMISSIONI - Da qualche giorno è ordinabile in Italia l’Alfa Romeo Stelvio edizione 2018, invariata a livello di stile rispetto a quella venduta finora, ma dotata di motori più potenti e in linea con la normativa anti-inquinamento Euro 6d-Temp, che entra in vigore a settembre 2019. Il motore a benzina resta il 2.0 turbo, offerto con due potenze (200 CV e 280 CV), in abbinamento alla trazione integrale Q4 e al cambio automatico EAT8 con 8 marce. I prezzi partono da 51.700 euro.

PIÙ POTENZA - L’incremento della potenza interessa solo il diesel 2.2 che, nella versione base, passa da 150 a 160 CV e, in quella più potente, da 180 a 190 CV. L’Alfa Romeo Stelvio con 160 CV è ordinabile solo con la trazione posteriore e il cambio EAT8, mentre quella con 190 CV si può avere con la trazione posteriore oppure integrale Q4 (su entrambe il cambio è automatico). Al vertice c’è il motore 2.2 con 210 CV. L’Alfa Romeo Stelvio 2.2 con 160 CV parte da 47.450 euro, che diventano 49.950 euro per la 2.2 con 190 CV a trazione posteriore, mentre la Stelvio 2.2 Q4 con 190 CV costa 52.450 euro e la Stelvio 2.2 Q4 con 210 CV 53.450 euro. Le percorrenze dichiarate sono superiori rispetto a prima, complice il passaggio al più realistico ciclo di omologazione WLTP: il dato dichiarato dall’Alfa Romeo per la 2.2 da 160 CV, ad esempio, è una percorrenza media di 18,7 km/l contro i precedenti 21,3 km/l.

Qui sopra il nuovo listino in vigore dal 18/6/2018.

TRE ALLESTIMENTI - L’allestimento di primo livello si chiama Business (la 2.2 con 160 CV in versione Business è la nuova versione più economica della gamma) e prevede i sedili in tessuto, il volante multifunzione in pelle, le ruote di 17”, i fari anteriori allo xeno, il regolatore di velocità adattivo, il “clima” automatico bizona e lo schermo a sfioramento nella consolle di 6,5”. La Super aggiunge i rivestimenti sui sedili in pelle e tessuto, le ruote di 18” e il mantenimento della velocità di crociera in discesa, dotazioni che la ricca Executive integra con lo schermo di 7” nel cruscotto, lo schermo a sfioramento di 8,8” nella consolle, i sensori di prossimità anteriori, la telecamera anteriore di parcheggio, il sistema d’ingresso senza chiave e il monitoraggio dell’angolo cieco.

Alfa Romeo Stelvio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
442
111
55
34
57
VOTO MEDIO
4,2
4.21173
699
Aggiungi un commento
Ritratto di tramsi
2 luglio 2018 - 22:27
Idiozie! Provate da Quattroruote nelle medesime condizioni, la Macan da 250 cv è stata più lenta di poco più di 1 secondo rispetto alla Stelvio da 280 cv, più potente e, soprattutto, ben più leggera, tanto che la differenza prestazionale è stata testualmente addebitata dalla medesima rivista proprio a questi fattori. Provate in condizioni differenti, la Stelvio da 280 cv è stata soltanto 7 decimi più veloce rispetto alla diesel da 210 cv, nonostante la parità di peso e una potenza maggiore del 35%! Evidenti le differenti condizioni della pista. Analogamente, non è paragonabile il tempo della Macan da 250 cv contro la Stelvio da 210. Altrimenti potremmo pure dire che una TT a gasolio da 190 cv gira più veloce di una Giulia a benzina da 280 cv e, a maggior ragione, della Stelvio. Cortesemente, la faziosità lasciala nella toilette di casa tua. Di più, la stessa rivista ha attribuito il massimo a entrambe in termini di guidabilità.
Ritratto di gjgg
3 luglio 2018 - 05:57
1
Il tempo della TT (di quellaTT) è sicuramente lodevole ma per inquadrarlo a dovere va paragonato con auto similari. Parliamo di una Coupè (per linea e dimensioni e spazi) nel vero senso della parola. L' equivalente Alfa è in tal caso è la 4c che con molta meno cavalleria della Giulia a cui hai fatto riferimento sta davanti alla sopraddetta TT di circa 4 secondi. E 4 secondi in una pista in cui si guarda generalmente anche il decimo non sono pochi, per niente (fermo restando, lo ribadisco, che già quello della TT è un tempo da elogiare), per esempio la stessa 124 da 140HP (ossia circa 50Hp in meno della TT, così come la TT tdi ne ha circa 50 in meno della 4c) sta nei 2 sec di ritardo. Tornando quindi a Stelvio e Macan, in tal caso tutti i paragoni sono più confacenti perché sono della stessa categoria e se pure l' unico motivo della migliore performance Alfa fosse la leggerezza non penso sposti niente: nessuno ha obbligato Porsche a essere così più pesante (il segmento ricordiamolo e ribadisco è lo stesso). Poi ovvio in pista ci sarà la giornata più e quella meno favorevole ma Stelvio si sa gira forte un po' dappertutto e (per quanto io devoto al benzina) anche con Giulia si è visto che il 2.2 diesel 210HP avvicina molto il benzina 280HP nei giri di pista cronometrati. Poi se qualcuno ha tempi confrontabili in altri circuiti fra Stelvio e Macan, già lo dissi, sono ben accetti
Ritratto di napolmen4
3 luglio 2018 - 06:50
Non e' solo leggerezza...la stelvio ha uno sterzo migliore è freni instancabili...ove i freni della Macan soffrono di fading..
Ritratto di gjgg
3 luglio 2018 - 07:15
1
Non dimenticare l'handling. Le varie velocità di cambio corsia, ecc. per la Stelvio sono sempre impareggiate nella categoria (praticamente meglio anche alla stregua di molte berline e sw premium). Nell'ultimo numero di AV la Quadri gira non troppo lontana dalla E SW AMG che si è vero sarebbe un segmento su ma è anche vero che è comunque una non suv e molto più cavallata
Ritratto di Onofrio Brillo
3 luglio 2018 - 06:53
Lascia stare tramsi, stai parlando con uno che entra negli articoli senza neanche leggerli e si inventa perle e dati come lo Stelvio da 220hp, con una ignoranza così profonda cosa vuoi che ci capisca dei tempi in pista? (Quelli di Vairano poi….), sta ancora rosicando dei tempi fatti dalla Porsche 911 GT2 RS...
Ritratto di gjgg
3 luglio 2018 - 07:49
1
Sì, ma fatto sta che (tralasciando che comunque non l'ho scritto io che nella manovra d'esquiva la Giulia fa solo 1km/h in più della Tipo, laddove inequivocabilmente dai video visti e rivisti discussi e ridiscussi risulta che la prima fa 78Km/h e la seconda 72Km/h) a me tutti i tempi fatti da tutte le vetture stanno bene per come sono (compreso ad esempio quello della TT tdi, e le ho fatto anche più volte i complimenti per ciò) e tuttalpiù cerco di trovare una spiegazione sul perché di una certa performance. Non capisco invece il perché che fino a pochi anni fa che le varie Porsche e Bmw e altre eventuali tedesche (e non solo, purché non si trattasse di auto italiane) facevano i tempi migliori allora era pacifico che tali tempi fossero in tutto e per tutto da accettare. Adesso che invece i tempi migliori li fa qualcun altro (leggasi Alfa) arrivano tutta una serie di motivazioni (magari anche valide, eh) per cui non valgono o valgono solo in parte ecc. Cioè perché prima oro colato e adesso invece tutte le varie obiezioni? Questo non è capibile
Ritratto di Onofrio Brillo
3 luglio 2018 - 08:21
Perché gli ignoranti come te comparano tempi che fra di loro non c'entrano assolutamente nulla, si usano dati di una mediocre rivista su una pista semi go kart come vairano per trarre conclusioni, ma conclusioni di cosa? I tempi che contano davvero, cioè quelli fatti dalle case automobilistiche (E BASTA), non dalle riviste parlano chiaro. Berlina più veloce, Jaguar. Auto stradale più veloce, Porsche. Suv più veloce, Alfa. Monovolume più veloce, Opel. Il resto sono dati da perdabal… Giusto per finire in bellezza, la Golf 110HP ha umiliato la tipo 120HP in quella prova di ben 4 km/h, appena arriveranno i coreani la tipo sarà solo un esempio passato di come non vanno costruite le automobili.
Ritratto di danym
3 luglio 2018 - 09:39
bah...continuate a prendere i tempi in pista... e non serve proprio a nulla. Le macchine vanno prese e guidate. Personalmente ho a casa un 997 S, un golf GTI 5 e una Stelvio (e ho provato il Macan). La Stelvio è realmente impressionante da guidare, ha uno sterzo incredibie che in termini di precisione e risposta è superiore anche alla 997 (non in termini di comunicazione)... Certo che è impressionante da guidare se consideri che è un SUV...in termini assoluti non va e non e non fa le cose che un banalissimo golf gti di 13 anni fa riesce a fare. DI cosa stiamo parlando? Vuoi un SUV sportivo? La Stelvio è in questo momento il riferimento di guida, ma la Macan è molto vicina come prestazioni...e di coccola con altra qualità...quindi tutte le pippe che si leggono sui tempi fanno ridere. La vera domanda è per me: a chi serve un SUV sportivo?
Ritratto di gjgg
3 luglio 2018 - 10:59
1
Serve un po' a tutto, penso, e più ciò che generalmente punta chi nel prendersi un suv inizia a guardarsi potenze dai 170-180Hp in su, pagandone sia il costo di acquisto che di mantenimento. Perché, diciamocela, altrimenti 160-170HP su una qualsiasi auto andrebbero più che bene. Al limite 200HP nel caso dei bestioni da un paio di tonnellate. Tutto il resto lo si potrebbe investire in comodità e tecnologia di bordo (in pratica ciò che avviene per le generaliste Coreane come ad esempio il Sorento). E invece le persone vogliono i V6 diesel da 250HP in su. A quel punto mi sembra più irrazionale avere tanta potenza per poi non farci niente nemmeno potenzialmente (tranne che per chi dovesse mai andare in autobahn per i lunghi rettilinei)
Ritratto di danym
3 luglio 2018 - 12:21
appunto...ma non capisco a questo punto tutte ste pippe velocistiche sui SUV da guardare e disquisire dei tempi in pista. Per dirtene una, negli ultimi 5 anni ho avuto freemont, renegade e stelvio. Sai qual è stata la migliore e che ancora rimpiango? La Freemont, perchè i SUV son cose che ti devono dare spazio, comodità, facilità di utilizzo, discrete doti velocistiche e di guida (che non era per nulla male)..e con i soldi che risparmi da una stelvio (50k euro) non si riesce a tirar fuori e mantenere qualcosa di piu' gradevole da guidare... mia umile opinione ovviamente
Pagine