NEWS

Alfa Romeo Stelvio 2020: ecco come cambia

19 novembre 2019

Per la suv del Biscione (ma anche per la berlina Giulia) le differenze rispetto al vecchio modello riguardano soprattutto gli interni, oltre agli ADAS. Eccole nel dettaglio.

Alfa Romeo Stelvio 2020: ecco come cambia

Le modifiche estetiche per Alfa Romeo Stelvio e Giulia sono concentrate soprattutto nell’abitacolo. Fuori, oltre ai nuovi colori e alle scritte dell’allestimento nelle fiancate c’è ben poco. Vediamo al “microscopio” come cambiano gli interni della Stelvio (di cui trovate qui il primo contatto della 2.2 turbordiesel Sprint). Ma le modifiche sono le stesse nella Giulia. Per ciascun paragrafo la prima foto è quella della versione precedente, la seconda quella dell'edizione 2020.

FUORI LE NOVITÀ RIGUARDANO SOPRATTUTTO LA VELOCE
Non cambia il design dei fari e della mascherina. Ma l’inedita versione Veloce ha parafanghi e minigonne in tinta con la carrozzeria.


DIETRO, OCCHIO AL PARAURTI
Sempre nella Veloce la parte bassa del paraurti non è più in contrasto, mentre l’inserto centrale è nero anziché color alluminio, per dare più sportività.


AL PASSO COI TEMPI
La plancia ha un aspetto più moderno. Merito soprattutto della grafica del nuovo sistema multimediale e della rivisitata consolle fra i sedili, come vedremo nel dettaglio…


È UNA QUESTIONE DI FORMA
Minime le modifiche al volante: la razza in basso spicca per la forma ricurva. Nuovi i tasti da selezionare con la mano sinistra.


PRONTI A LASCIARLA GUIDARE?
Ecco il dettaglio dei nuovi pulsanti: quello in basso a sinistra attiva le funzioni di guida semiautonoma di livello 2, che le nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio introducono.


DISPLAY PIÙ RICCO
Al centro del cruscotto ora lo schermo è sempre di 7” (prima alcune versioni lo avevano di 3,5”). E può mostrare più informazioni, inclusa la pressione di acceleratore e freno.


TAGLIA “LARGE” PER TUTTE
Il nuovo sistema multimediale ha sempre una diagonale di 8,8” (in passato c’era anche di 6,5”), ma migliora nella grafica ed è configurabile.


FA GIOCARE CON LE ICONE
Più moderne le scritte e la selezione dei menu. Le icone si possono spostare a piacere trascinandole, esattamente come in un tablet.


SFRUTTA MEGLIO L’ALTEZZA
Le mappe del navigatore si vedono meglio, grazie al fatto che l’altezza dello schermo è sfruttata completamente: prima la fascia inferiore era occupata dalle scritte.


OCCHIO AI SIMBOLI
Non cambiano molto i comandi del climatizzatore, ma le scritte e i simboli suo tasti sono stati aggiornati. Anche quelli per il riscaldamento delle poltrone e dei sedili (optional).


UN PO’ DI PATRIOTTISMO
Più moderna e curata la consolle: la leva del cambio, con alla base il Tricolore, ha una forma più sinuosa e ha una parte rivestita in pelle. Rivisti anche la rotella e i tasti per il multimediale.


IL FRENO A MANO NON È PIÙ QUI
Nuovo anche il taglio del bracciolo anteriore. E si sposta il pulsante del freno a mano elettronico: ora e a sinistra della leva del cambio.


ADDIO CAVETTI IN GIRO
Lo scomparto sotto al bracciolo è stato leggermente variato, ma la modifica più importante è il vano per la ricarica wireless dei cellulari. Vi si accede anche senza sollevare l’imbottitura.


E IL DIVANO ORA SI SCALDA
Dietro le due prese Usb di ricarica sono più evidenti. E, soprattutto, si aggiungono i pulsanti per il riscaldamento del divano (a richiesta, in base all’allestimento).


Alfa Romeo Stelvio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
542
151
101
116
156
VOTO MEDIO
3,8
3.757035
1066




Aggiungi un commento
Ritratto di remor
19 novembre 2019 - 21:24
Giusta e sensata considerazione sulle tempistiche.
Ritratto di vittorio belluso
19 novembre 2019 - 11:49
Modifiche ben fatte ma ancora insufficienti. Mancano i fari a led ed un nuovo frontale, sulla scorta di quanto presentato col concept Tonale. Queste modifiche non sono sufficienti a farmi decidere per l'acquisto.
Ritratto di zero
19 novembre 2019 - 20:03
Non sarebbe stato ragionevole "bruciare" su Giulia/Stelvio le profonde novità stilistiche che arriveranno nella gamma Alfa Romeo con la Tonale, perché una cosa del genere avrebbe significato rovinare proprio il lancio della Tonale: i nuovi family styling arrivano sempre con il lancio di un modello completamente nuovo e solo dopo vengono estesi a cascata agli altri modelli già presenti in gamma. Nel 2021, dopo il debutto della Tonale, la ristilizzazione corposa per Giulia e Stelvio arriverà senza dubbio. Ciò senza nulla togliere al frontale della Giulia e della Stelvio attuali, che personalmente trovo bellissimi.
Ritratto di vittorio belluso
20 novembre 2019 - 08:10
Ok, grazie per la risposta. Apprezzo.
Ritratto di zero
20 novembre 2019 - 09:42
Ma figurati: solo il mio punto di vista personale. Grazie a te. :-)
Ritratto di Sepp0
19 novembre 2019 - 11:52
Le modifiche "esterne" arriveranno con il restyling del 2021, per il MY2020 sono previste "solo" le modifiche interne sopra descritte.
Ritratto di HomerSimpson
19 novembre 2019 - 13:25
Vallo a fare capire a chi non lo capisce.
Ritratto di Gatsu
19 novembre 2019 - 18:10
2
Ok ma non è detto che ci saranno anche i full led nel restyling
Ritratto di NITRO75
19 novembre 2019 - 11:52
Certo che vedere le due marmittine (che sono comunque grosse) inglobate dentro ai falsi condotti, non è proprio il massimo. Ma non si potevano fare gli scarichi grossi così come sulla Quadrifoglio?
Ritratto di Gatsu
19 novembre 2019 - 18:11
2
Altri però li mettono finti e il marmittino sta sotto
Pagine