NEWS

Alfa Romeo Tonale: il motivo del ritardo è un altro?

Pubblicato 14 aprile 2021

Emergono nuove indiscrezioni sulla fase finale del progetto 965, ovvero l’Alfa Romeo Tonale, e il relativo spostamento ai primi mesi del 2022.

Alfa Romeo Tonale: il motivo del ritardo è un altro?

LE DATE DI LANCIO - L’Alfa Romeo Tonale è quasi realtà, ma nella fase finale del suo sviluppo arriva una revisione del progetto. Come riporta la pagina Facebook Alfa Romeo Project, normalmente ben informata (presumibilmente da qualcuno all’interno dell’azienda), il ritardo di cui avevamo accennato qui è dovuto ad un contenimento dei costi voluto dai vertici del gruppo Stellantis. La gola profonda svela anche ulteriori dettagli, come la presentazione della Tonale (qui sopra in una foto spia risalente al 2019, qui per saperne di più) che dovrebbe avvenire a settembre 2021, con l’apertura dei preordini a novembre e la consegna dei primi esemplari in allestimento “launch edition” a febbraio 2022. Alla fine dello stesso mese inizieranno le consegne delle versioni di serie con motore termico, il 30 marzo quelle della versione ibrida ricaricabile e il 1 aprile 2022 quelle delle versioni ibride leggere. 

PIANALE MODIFICATO - Novità anche per quel che riguarda l'avvantaggiamento del progetto 965, ovvero l’Alfa Romeo Tonale, dal punto di vista produttivo: la linea di montaggio pilota nello stabilimento di Pomigliano d’Arco sarebbe già completata e i primi muletti dovrebbero essere pronti entro maggio. La Tonale sarà sviluppata sulla versione modificata del pianale Small US Wide utilizzato dalla Compass, opportunamente alleggerito, allargato e irrigidito. Le sospensioni anteriori e posteriori saranno di tipo McPherson. 

I MOTORI - Per quanto riguarda i motori dell'Alfa Romeo Tonale, che sarà lunga circa 450 cm, dobbiamo aspettarci il 4 cilindri turbo a benzina 1.3 T4, in versione con e senza sistema mild hybrid, e lo stesso motore abbinato al sistema ibrido con batterie ricaricabili (derivato da quello della Compass). Inoltre non dovrebbe mancare il 4 cilindri turbodiesel 2.0 Multijet, anche in questo caso con e senza sistema mild hybrid. Secondo le indiscrezioni ci sarà anche un 2.0 T4 a benzina.

IL SISTEMA MULTIMEDIALE - Il sistema multimediale dell'Alfa Romeo Tonale sarebbe infine stato sviluppato con l’ausilio dell’azienda specializzata Harman (di proprietà di Samsung), con cui la FCA aveva siglato un accordo di collaborazione nel 2019.

Alfa Romeo Tonale
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
159
38
45
38
44
VOTO MEDIO
3,7
3.709875
324




Aggiungi un commento
Ritratto di Andrea98
14 aprile 2021 - 17:42
Questo anche è giusto ma è anche vero che non bisogna mai dimenticare l'oggetto per cosa è nato, e per come stà andando il mercato più che auto sembrano play station. L'Alfa Giulia aveva tentato di opporsi e ci stava riuscendo se solo avesse avuto un degno listino di contorno a supporto. Non a tutti piacciono le auto play station anzi c'è proprio una maggior parte di persone che vorrebbe delle vere auto.
Ritratto di Oxygenerator
14 aprile 2021 - 19:13
@ Andrea98 “ Non a tutti piacciono le auto play station, anzi la maggior parte vogliono vere auto “ Così fosse, come lei afferma, allora perchè alfa fallisce sistematicamente ? In realtà è l’unica, non play station no ? Audi, mercedes, lexus, bmw, genesis, infinity son tutte play station, ma vendono mediamente 15 volte di più , di alfa. Delle due l’una. O fa schifo alfa, o non è vero che la maggioranza delle persone non vuole auto play station.
Ritratto di desmo3
14 aprile 2021 - 17:41
6
Non arriverò mai a capire l’ostinazione degli Alfisti, per i quali sono importanti solo le doti stradali e tutto il resto non conta nulla. Ma vi farebbe schifo avere un’Alfa moderna sotto tutti i punti di vista?? Guardate che si può avere benissimo una cosa senza dover per forza rinunciare all’altra... Non è che se c’è la “diavoleria elettronica” allora non ci sarà il “piacere di guida”.
Ritratto di Andrea98
14 aprile 2021 - 17:47
Non si tratta che conta solo il piacere di guida senza la tecnologia ma sarebbe giusto che l'uomo debba avere la piena responsabilità di ogni azione senza che ci sia un controllo elettronico a correggerti, sbagliando si impara ma se togli anche la possibilità di sbagliare...cosa resta?
Ritratto di desmo3
14 aprile 2021 - 17:58
6
@Andrea98 quindi per te Giulia e Stelvio non sono degne Alfa Romeo visto che non offrono (più) il cambio manuale?? dove sta il pieno controllo della situazione e il piacere di guida con l’automatico?
Ritratto di Andrea98
14 aprile 2021 - 18:06
Quello è stato un errore ma almeno con il cambio automatico con le palette al volante è rimasto in parte. E spero che la tonale abbia la possibilità di scelta tra automatico e manuale.
Ritratto di Yuri85zoo
15 aprile 2021 - 00:03
da amante delle alfa ti do ragione. non è che anche le auto del biscione avessero i tanto sfottuti FULLEDDE o un infotainment egregio debbano rinunciare ad un piacere di guida ed efficacia degne di nota. perchè altrimenti sarebbero delle audi col trilobo
Ritratto di Oxygenerator
15 aprile 2021 - 13:20
@ Yuri85zoo Fosse cosí, alfa non sarebbe fallita innumerevoli volte e finita anche in mano allo stato. Fosse veramente un’audi col trilobo....
Ritratto di Oxygenerator
15 aprile 2021 - 13:17
@ Andrea98 Se nella possibilità di sbagliare, nel frattempo, si ammazza un cristiano, che facciamo ?? Molti aiuti sono per evitare situazioni tragiche
Ritratto di rebullo
14 aprile 2021 - 17:55
1
Che poi alla fine della storia viste le vendita sono 3 gatti con il mito del feeling... ma se ne escono sempre con concetti del tipo "non sono io a essere razzista, sono gli altri ad essere di colore"... mi ricordano quello contromano che in autostrada alla radio allertano del pericolo "solo uno, sono tutti contromano!"
Pagine