NEWS

Alfa Romeo Tonale: prodotta a Pomigliano dalla seconda metà del 2021

Pubblicato 25 febbraio 2020

Lo conferma Pietro Gorlier, responsabile per il mercato europeo della FCA. Investito 1 miliardo per rinnovare la fabbrica.

Alfa Romeo Tonale: prodotta a Pomigliano dalla seconda metà del 2021

DAL 2021 - Svelata a marzo 2019 sotto forma di prototipo (foto qui sopra), la suv compatta Alfa Romeo Tonale è fra le auto più attese della FCA, perché andrà ad inserirsi in una fascia del mercato in grande espansione, la stessa delle rivali Audi Q3, BMW X1 e Volvo XC40. Questo modello entrerà in produzione della seconda metà del 2021 nello stabilimento campano Gianbattista Vico di Pomigliano d’Arco. Lo ha confermato Pietro Gorlier, coo Emea Region della FCA, nel corso di un evento per i 40 anni della Panda, costruita nella stessa fabbrica.

AL VIA LA RISTRUTTURAZIONE - Per adattare l'impianto di Pomigliano d’Arco alla produzione dell’Alfa Romeo Tonale la FCA investirà 1 dei 5 miliardi di euro allocati per rilanciare le sue attività in Italia: i lavori sono partiti dal reparto di verniciatura, ma andranno modificati tutti i reparti. Nelle previsioni della FCA, la produzione dell’Alfa Romeo Tonale e della Fiat Panda sarà in grado di garantire la piena occupazione dei lavoratori a Pomigliano, che non dovranno più ricorrere agli ammortizzatori sociali.

> Alfa Romeo Tonale: le foto spia senza veli

Alfa Romeo Tonale
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
143
35
43
38
41
VOTO MEDIO
3,7
3.67
300




Aggiungi un commento
Ritratto di tramsi
25 febbraio 2020 - 17:39
Geniale!
Ritratto di alex_rm
25 febbraio 2020 - 17:42
È molto più importante avere i tablet,infotainement e adas che una meccanica raffinata,come dimostrano nuova bmw 1,x1,glb,3008 ed ecc ecc
Ritratto di Pavogear
25 febbraio 2020 - 18:16
Purtroppo si, e questa cosa è molto triste. E ancora non mi capacito di come sia stato possibile arrivare a questo livello
Ritratto di Giuliopedrali
25 febbraio 2020 - 18:46
Ma dai è ovvio che uno su un'auto soprattutto a livello di triade guarda moltissime cose, le Alfa di una volta erano poco robuste e rifinite ma spesso consumavano meno della concorrenza ed erano più avanzate e spaziose, anzi da propietario di Alfasud / 33 erano semplicemente anni avanti e ciò oggi è percepito come triade... Purtroppo.
Ritratto di Pavogear
25 febbraio 2020 - 18:51
Si ma la percezione è una cosa, la realtà dei fatti un'altra. Una Giulia può essere al livello se non migliore della concorrenza ma se i clienti non ci arrivano e percepiscono la triade come superiore non ci si può fare tanto se non continuare ad insistere e migliorare sempre di più nella speranza di inculcare nella testa delle persone il fatto che le Alfa moderne non hanno nulla da invidiare alla triade.
Ritratto di Giuliopedrali
25 febbraio 2020 - 18:58
Tutto ciò comincio con la fiatizzazione di Alfa nel 1987, purtroppo, cioè auto anche più razionali e affidabili ma percepite come non originali, avessero venduto a Ford all'epoca penso la situazione sarebbe leggermente migliore e se oggi Alfa fosse di Geely poveri bavaresi, franconi e svevi...
Ritratto di tramsi
25 febbraio 2020 - 19:43
@pavogear: "migliore" in quale ambito? La migliore è quella che ha il miglior equilibrio tra le tante componenti di cui è costituita un'automobile.
Ritratto di Pavogear
25 febbraio 2020 - 20:27
Migliore per prestazioni e dinamica di guida e a pari livello per tecnologia e interni. La linea in teoria è soggettiva ma i canoni su cui si basa la bellezza di un'auto sono oggettivi e la linea della Giulia è sportiva ed elegante allo stesso tempo, e a 4 anni e mezzo dal debutto è ancora attuale. Dunque complessivamente la ritengo superiore a tutte le rivali attualmente sul mercato, eccezion fatta per la nuova Bmw serie 3 che è allo stesso livello
Ritratto di Oxygenerator
26 febbraio 2020 - 09:16
@ Pavogear Esatto !!!! Lei la ritiene superiore alle altre. Ad esempio io, non la ritengo neanche paragonabile. Che facciamo ?? Mi vuole costringere a comprare Alfa o discutiamo sul fatto che Alfa Romeo deve e ripeto DEVE andare incontro alle esigenze della clientela che vuole conquistare ? O Alfa si disinteressa delle vendite e va dritta per la sua strada, o se vuole vendere, deve perlomeno darmi ciò che nel 2020 desidero. Non quello che andava bene nel 1990. Anche perché io la pago adesso in Euro, non in lire e la pago più o meno come le altre.
Ritratto di tramsi
26 febbraio 2020 - 14:24
@Pavogear: sul fronte della tecnologia applicata, quando è stata lanciata era decisamente indietro rispetto alle concorrenti ovvero era allo stesso livello della generazione precedente delle stesse (e si consideri che la 3er era anche a fine carriera!). Quanto alla qualità della realizzazione, 4,5-5 stelle per le concorrenti tedesche, 3,5-4 per la Giulia. Un piccolo cenno sul motore a gasolio della Giulia: l'hanno progettato 2.2, riservandosi un margine del 10% in più rispetto a quello delle concorrenti, mediamente più parche. Il punto è un altro: il motore da 210 cv è ricco di coppia e spinge bene, ma mura a 3500 giri/min. Se provi a fare un giro con un motore a gasolio BMW biturbo (ovvero, lo step di classe paragonabile), potrai allungare lambendo i 5000 giri/min.
Pagine