Il TwinAir anche sull'Alfa Romeo MiTo

30 agosto 2011

Sulla MiTo, oltre al bicilindrico TwinAir da 85 CV, arrivano il 1.3 JTDm di pari potenza e piccole modifiche estetiche in abitacolo. Sulla sportiva Quadrifoglio Verde vengono aggiornate le sospensioni a controllo elettronico e sono disponibili nuovi optional.

Il TwinAir anche sull'Alfa Romeo MiTo

ANCHE CON IL TWINAIR - Dopo la Fiat 500, la nuova Lancia Ypsilon, e la Punto il motore TwinAir sarà presto disponibile anche sulla Alfa Romeo MiTo. Secondo l'Alfa Romeo, il piccolo bicilindrico turbo da 85 CV, abbinato al sistema Start&Stop, permette alla tre porte del Biscione di raggiungere i 174 km/h e scattare da 0 a 100 km/h in 12,5 secondi. La percorrenza media dichiarata è di 26,3 km/l, mentre 98 g/km è la quantità di CO2 emessa. 

{C}

Alfa romeo mito twinair 02

DIESEL DA 85 CV - Con la MiTo TwinAir, l'Alfa Romeo presenta una nuova tinta metallizzata per la carrozzeria, denominata Nero Ametista, cerchi in lega dal nuovo disegno e un abitacolo rinnovato: le finiture di plancia e pannelli porta giocano sul contrasto dei colori nero e crema, ripresi anche per le cuciture dei sedili, realizzati con un nuovo tessuto. L'offerta disel della MiTo dai prossimi mesi si arricchisce anche del 1.3 JTDm in configurazione da 85 CV e 200 Nm di coppia a 1.500 giri. Stando ai dati dichiarati dall'Alfa Romeo, la MiTo 1.3 JTDm da 85 CV raggiunge i 174 km/h, accelera da 0 a 100 km/h in 12,9, percorre in media 28,6 km/l ed emette 90 g/km di CO2.

Alfa romeo mito quadrifoglio verde 2011

SPORTIVA PIÙ “GRAFFIANTE” - Novità anche per la MiTo Quadrifoglio Verde, la versione più sportiva, dotata del 1.4 MultiAir turbo da 170 CV. La versione “rinfrescata” presenta leggere modifiche estetiche: nuovi loghi “Quadrifoglio Verde” in alluminio micro spazzolato con quadrifoglio in rilievo, posizionati sopra gli indicatori di direzione; gusci degli specchi retrovisori, cornici di fari, fanali e maniglie in materiale cromo-satinato. In abitacolo spuntano nuovi sedili sportivi con parte centrale in Alcantara,  con cuciture bicolore (bianco e verde) su sedili, volante, cuffia e leva freno a mano. Tra gli optional sono poi disponibili diversi cerchi in lega di 18 pollici e sportivissimi sedili della Sabelt con schienale in carbonio.

Alfa romeo mito quadrifoglio verde 2011 02

SOSPENSIONI PIÙ “INTELLIGENTI” - Inoltre, le sospensioni a controllo elettronico vengono aggiornate e rinominate “Alfa Active Suspension”: si regolano automaticamente in base alle condizioni del fondo stradale e allo stile di guida. Ricordiamo che il loro set-up è integrato con altri parametri dell'auto come sterzo, risposta dell'acceleratore e intervento dell'Esp, regolabili attraverso il selettore del D.N.A. su tre diverse posizioni: Normal, Dynamic e All Weather.

> I prezzi aggiornati della MiTo

 

Alfa Romeo MiTo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
222
123
109
91
96
VOTO MEDIO
3,4
3.44306
641




Aggiungi un commento
Ritratto di Limousine
30 agosto 2011 - 23:46
... bicilindrico è una BESTEMMIA, pure BMW (ed altre Case di prestigio che s'accingono di fare altrettanto con tre cilindri) compie un autentico SACRILEGIO!!!!! Passi che a montare questi motorucoli da trattorino per il giardinetto siano delle citycar... Ma NO e poi NO delle vetture dal GLORIOSO passato come, appunto, la Casa del Biscione ed altre MITICHE come BMW & Co. Sigh! :(
Ritratto di accul
30 agosto 2011 - 18:19
il twinair turbo che è stato eletto motore dell' anno su fiat e lancia và bene su alfa no al massimo lo tengano 2 anni e poi sviluppino un nuovo motore turbo che si sposi con la filosofia ALFA sempre che sappiano cosa sia ma ne dubito
Ritratto di audi94
30 agosto 2011 - 18:34
1
quest'auto non m'è mai andata giù... ha un muso da ratto e un cùlo sproporzionato, nonchè degli interni anonimi... notevole il viola della prima foto...
Ritratto di AlfaProCar
30 agosto 2011 - 19:17
stesso modo...non mi "intrippa" come con la 159 o al 164
Ritratto di Energy Concept
30 agosto 2011 - 20:22
è risaputo che nel mondo dello show-businnes e della pubblicità il viola porti anche molta sfortuna a chi lo indossa....Acceso in questa maniera funziona proprio da richiamo.Poi in Fiat ultimamente è noto che la buona sorte se la spartiscono per cena fra commensali...( ossia se la cercano col lanternino..)
Ritratto di wiliams
30 agosto 2011 - 20:51
Comunque sia se questo motore a 2 cilindri turbo da 85 CV serve per sostituire il 4 cilindri aspirato da 79 CV allora ben venga.Ne guadagnano le prestazioni specie in ripresa e i consumi.
Ritratto di probus78
31 agosto 2011 - 09:56
e devo dire che è assai divertente: non è vero che il "borbottio" del motore è sgredevole. Il "rombo" del motorino è simpatico e non mi dispiace affatto. L'auto, poi ha uno spunto molto vivace e una discreta ripresa. E' divertentissimo da guidare sia in città che fuori. Aggiungo che possedere il twinair consente di risparmiare sull'assicurazione e tagliandi (che se non erro sono richiesti ogni 30.000 km), oltre ad inquinare il meno possibile (pare che tra i motori a benzina solo le ibride abbiano minori emissioni). Francamente, non riesco a capire il generale "pessimismo" verso questa soluzione. Anche perchè, paragonato al bicilindrico, come dici tu, il "vecchio" 4 cilindri 79 cavalli mi sembra antidiluviano.
Ritratto di Robx58
31 agosto 2011 - 11:21
13
che Alfa Romeo fa parte del gruppo Fiat dal 1986 e in questi 25 anni ha prodotto auto sia discrete sia auto buone. Per me, secondo il mio modo di vedere,la Fiat sia in Fiat stessa, sia in Lancia che in Alfa Romeo, è sempre stata avara di motori,mi spiego: sulla recente e bellissima 159, sono presenti solo 1 motore a benzina con potenza di 200 cv. e 1 motore a gasolio con due potenze diverse una 136 cv. e l'altra 170 cv, se confrontiamo con una Bmw serie 3, troviamo, 3 motori a benzina con potenze da 143cv. a 420 cv. e 2 motori a gasolio con 7 potenze diverse da 116 cv. a 286 cv. Audi A4 ha 4 motori a benzina con potenze da 120 cv. a 333 cv. e 2 motori diesel con potenze da 120 cv. a 240 cvordiamo. Ora se avessimo più motorizzazioni, è chiaro che si possono accontentare più esigenze, non si può sempre contare su chi non ha i soldi e deve accontentarsi del poco, Bmw ha in listino 21 modelli di auto la maggior parte costano da €.50.000 in su l'Alfa Romeo ha 6 modelli, ma 4 non arriveranno al 2012 e non saranno rimpiazzati per adesso, questo è il problema, non il 2 cilindri sulla Mito, la Mito ha successo malgrado costa troppo, la mossa del 2 cilindri pagherà sicuramente, più motori, più clienti, sono i modelli che mancano, una Mito Spyder ad esempio o Gta con 300 cv. la Qv. è misera con 170 cv. la Mini arriva a 211cv.!!!!! costruiamoli sti motori, sono i motori che fanno la differenza, 2-3-4-5-6-12 cilindri non importa l'importante che ci sia una lista da pizzeria, l'imbarazzo della scelta,invece ce nè 1 solo 1 ti piaccia o no, che fai? Vado dalla concorrenza.
Ritratto di Fede97
31 agosto 2011 - 13:07
wew queste sì che sono notizie!!!! beneeeeee era ora
Ritratto di Fils86
1 settembre 2011 - 08:21
Ma una mito a 5 porte no eh? :) Io vorrei comprarla tra qualche mese ma l'idea di avere solo 3 porte mi scoccia un sacco. Secondo me sarebbe un'ottima cosa (parlano gli interessi personali eheheh :P ). Qualche info sul nuovo motore 1.3 jtdm? dovrebbe far diminutire i consumi... ma le prestazioni? Sarà migliore dell'attuale 1.3 (che però ha 95 cv) ?
Pagine