NEWS

Futurista: il ritorno della Lancia Delta

20 agosto 2018

Tra pochi giorni, questa special realizzata sulla base della Delta Integrale, sarà presentata a Grand Basel 2018.

Futurista: il ritorno della Lancia Delta

STILE INCONFONDIBILE - Poche automobili sono rimaste nei cuori degli appassionati di motori come la Lancia Delta Integrale, che deve la sua fama alla straordinaria sequenza di successi nelle gare di rally con 6 titoli mondiali consecutivi dal 1987 al 1992. La gloriosa eredità di quel modello viene ripresa dal piccolo costruttore italiano Automobili Amos, fondato dal pilota e collezionista Eugenio Amos, che presenterà alla rassegna Grand Basel di Basilea (6-9 settembre) una riedizione dell'auto, chiamata Delta Integrale Futurista, molto simile alla Delta originale, ma con una serie di particolari interni ed esterni del tutto nuovi: sono più di 1000, stando a quanto anticipato dalla Amos.

A TRE PORTE - La base di partenza per la realizzazione della Delta Integrale Futurista dovrebbe essere la Delta Integrale originale, sulla quale sono stati effettuarti numerosi interventi. La carrozzeria è stata rivista utilizzando come materiale l'alluminio, ma riprende i tagli netti della Integrale Evoluzione, con le sue carreggiate più larghe, archi passaruota maggiorati e minigonne pronunciate. Cambia anche il numero delle portiere, che a giudicare dai disegni di anticipazione saranno 3 e non 5 come sulla Lancia. La Futurista sarà costruita a mano in piccolissima serie, tanto è vero che la Automobili Amos stima quattro mesi di lavoro per realizzarne una. Il prezzo si annuncia elevato, ma ne sapremo di più dopo la presentazione.

Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
20 agosto 2018 - 19:22
3
Questa volta non sono d'accordo. Qui non siamo nella stessa situazione della DB5 del precedente articolo, dove era la stessa Aston Martin a "rimettere" l'auto in produzione limitata, ma si tratta di una replica realizzata da una casa che non ha nulla a che vedere con FCA né tantomeno con Lancia. Per come la vedo io, sarà una sorta di "vorrei ma non posso", per di più dal costo non indifferente...!
Ritratto di 82BOB
20 agosto 2018 - 19:35
Eh, sperare che FCA risollevi Lancia partendo dalla Delta... magari, ma la vedo dura! Hai ragione a far distinzione tra i due articoli!
Ritratto di Magnificus
20 agosto 2018 - 19:44
Piuttosto brutta. ...andava rivista con linee attuali,poi non ha senso...costerà una cifra e a quel punto meglio strapagare una Delta originale d‘epoca
Ritratto di MatteFonta92
20 agosto 2018 - 21:04
3
@82BOB - Più probabile infatti che FCA porti Lancia alla chiusura definitiva. Nonostante ciò, nessun costruttore esterno dovrebbe avere il diritto di clonare uno dei modelli storici di questo marchio, per come la vedo io.
Ritratto di Leonal1980
20 agosto 2018 - 20:46
3
Bhe l'hanno fatto altri anche con la stratos
Ritratto di MatteFonta92
20 agosto 2018 - 21:02
3
@Leonal1980 - Sono due progetti che non hanno nulla in comune. Qui si sta tentando di "clonare" la Delta Integrale partendo dal modello originale, mentre la New Stratos è solo "ispirata" alla vera Stratos di Bertone (più o meno come la 500 attuale si ispira a quella del 1957).
Ritratto di alex_rm
20 agosto 2018 - 21:37
Non è clonatura,ma hanno preso delle vecchie Delta integrale e le hanno rimesse a nuovo e modificate. È un auto fatta al di fuori di FCA come lo sono le BMW fatte da alpine,le Audi di abt ecc ecc.
Ritratto di MatteFonta92
21 agosto 2018 - 10:57
3
@alex_rm - Nell'articolo non c'è scritto proprio quello che hai detto tu, però convengo che il post da questo punto di vista non sia proprio chiarissimo. In ogni caso, anche se fosse come dici tu, "violentare" una (rara) Delta Integrale originale per costruire questa... cosa, sarebbe da pazzi...!
Ritratto di 82BOB
22 agosto 2018 - 08:37
@alex_rm Credo ci sia una bella differenza tra Alpina BMW e questa azienda... Alpina è un'azienda che da sempre elabora la corrente produzione BMW, secondo me meglio paragonabile, se vogliamo, ad Abarth... non farei confronti di questo tipo!
Ritratto di torque
20 agosto 2018 - 23:42
Pensa però a che capolavoro è la Singer 911: un'opera d'arte, lodata dalla stampa di tutto il mondo, prodotta da una piccola casa californiana che non c'entra nulla con Porsche e collabora con Cosworth per i motori. Il concetto è lo stesso, il risultato è straordinario.
Pagine