NEWS

Futurista: il ritorno della Lancia Delta

20 agosto 2018

Tra pochi giorni, questa special realizzata sulla base della Delta Integrale, sarà presentata a Grand Basel 2018.

Futurista: il ritorno della Lancia Delta

STILE INCONFONDIBILE - Poche automobili sono rimaste nei cuori degli appassionati di motori come la Lancia Delta Integrale, che deve la sua fama alla straordinaria sequenza di successi nelle gare di rally con 6 titoli mondiali consecutivi dal 1987 al 1992. La gloriosa eredità di quel modello viene ripresa dal piccolo costruttore italiano Automobili Amos, fondato dal pilota e collezionista Eugenio Amos, che presenterà alla rassegna Grand Basel di Basilea (6-9 settembre) una riedizione dell'auto, chiamata Delta Integrale Futurista, molto simile alla Delta originale, ma con una serie di particolari interni ed esterni del tutto nuovi: sono più di 1000, stando a quanto anticipato dalla Amos.

A TRE PORTE - La base di partenza per la realizzazione della Delta Integrale Futurista dovrebbe essere la Delta Integrale originale, sulla quale sono stati effettuarti numerosi interventi. La carrozzeria è stata rivista utilizzando come materiale l'alluminio, ma riprende i tagli netti della Integrale Evoluzione, con le sue carreggiate più larghe, archi passaruota maggiorati e minigonne pronunciate. Cambia anche il numero delle portiere, che a giudicare dai disegni di anticipazione saranno 3 e non 5 come sulla Lancia. La Futurista sarà costruita a mano in piccolissima serie, tanto è vero che la Automobili Amos stima quattro mesi di lavoro per realizzarne una. Il prezzo si annuncia elevato, ma ne sapremo di più dopo la presentazione.

Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
21 agosto 2018 - 12:42
Si al momento propongono solo la vecchia 9.3 la SAAB che neanche mi piaceva però guarda che aziendina cino-svedese c'è dietro, ho paura che tra poco avremo un grande ritorno della Svenska Aeroplan Aktie Bolaget...
Ritratto di amo la mito
21 agosto 2018 - 11:30
Si può dire, fa ca . . re ! ! ! Poi a 3 porte, non si può proprio veder ! ! !
Ritratto di M93
21 agosto 2018 - 15:02
A me questo genere di operazioni convincono sempre molto poco: per me certi modelli devono rimanere come sono, al netto di remake, ristomod, repliche e via dicendo.
Ritratto di Prrrrr
21 agosto 2018 - 15:10
Avranno sicuramente chiesto il permesso a Lancia, altrimenti ci sarebbero le premesse x una Causa... per come la vedo io questa è solo una "Cineseria" ma che è? Solo Lancia potrebbe riportare la Delta (nel caso) ma in chiave moderna (ricordo che tra qualche Anno le Auto nasceranno completamente Elettriche), questa è una scopiazzata orrenda, oggi anche volendo la si farebbe in maniera diversa, coerente ma diversa.
Ritratto di silvano 103
21 agosto 2018 - 16:24
Spendere per una Delta integrale originale è un investimento, spendere almeno 100.000 euro per questa cosa che non ha nemmeno il marchio Lancia, sono soldi buttati dalla finestra e tra vent'anni forse non si troveranno più neanche i ricambi, riguardo al rilancio di un marchio carico di storia, di tecnica innovativa e di vittorie sportive come Lancia non è impossibile, basta volerlo e basta vedere gli altri cosa hanno fatto con Skoda, Seat, Dacia, marchi derelitti, mezzi falliti e che solo a nominarli faceva orrore, altro che poco appeal!
Ritratto di Prrrrr
22 agosto 2018 - 02:54
Le vittorie Sportive potevano essere molte, ma molte di più... la Stratos fu messa da parte x favorire la 131, e la Delta fu praticamente messa in Pensione da vincente. Il programma Sportivo finì con Delta ma x farti capire chi erano quelli di Lancia, ti basti sapere che questi furono trasferiti nel Progetto DTM con la 155... inutile dire che hanno vinto anche lì. La Lancia potrebbe tornare (come Marchio), ma in FCA non c'è la volontà e non capisco neanche il motivo, insomma sei riuscito con Alfa sfrutta lo sviluppo fatto, da una Giulietta puoi fare una Delta e da una Giulia una Thema, e così via.... volendo si può. Scusa l'ora ma sto sveglio.. dormo veramente poco ;)
Ritratto di bellaguida
22 agosto 2018 - 08:43
Tutto vero grande reparto sportivo. Un unico appunto Giulietta sta a delta come giulia sta a dedra, thema è il segmento della berlina classe e che alfa doveva fare ma non farà più
Ritratto di Prrrrr
22 agosto 2018 - 13:57
Si vero, la Thema è un segmento più alto.
Ritratto di Giuliopedrali
21 agosto 2018 - 18:23
In realtà sarà talmente rara questa "nuova vecchia" Delta che diventerà subito da collezione, e ci sarà il mercato nero pur di avere "usati" quei pochissimi esemplari che ovviamente si vedranno sempre a mostre e raduni, l'utilizzo quotidiano non lo vedranno mai.
Ritratto di bellaguida
21 agosto 2018 - 21:59
Da lancista provo tanta tristezza
Pagine