NEWS

Aston Martin: le eredi di Vantage e DB11 saranno elettriche

Pubblicato 21 luglio 2021

La prima auto elettrica dell’Aston Martin arriverà nel 2025, ma in precedenza sarà la vota dei modelli ibridi a fare da ponte.

Aston Martin: le eredi di Vantage e DB11 saranno elettriche

PRIMA LE IBRIDE - Come ha confermato Tobias Moers, ceo dell’Aston Martin, ad Automotive News, la prima auto elettrica dell’Aston Martin, che sostituirà una delle due sportive con motore anteriore attualmente in gamma, Vantage e DB11 (nella foto qui sopra), arriverà nel 2025. Nel frattempo la casa di Gaydon proseguirà nella realizzazione di versioni ibride dei suoi modelli: la prima sarà la Valkyrie, l’inedita hypercar a tiratura limitata le cui consegne inizieranno a settembre del 2021, seguita nel 2023 dalla Valhalla, presentata nei giorni scorsi che abbina un V8 biturbo a due motori elettrici. Subito dopo dovrebbe essere la volta della suv DBX e della versione di serie della Vanquish Vision concept, tutte e due dotate di motori ibridi.

SI VOLTA PAGINA - Nel 2025 l’Aston Martin pianifica di voltare pagina, con la sua prima elettrica che potrebbe essere l’erede della DB11, dato che è nata nel 2016 ed è la più vecchia delle auto nell’attuale gamma, seguita dalla Vantage. Il ceo della casa inglese ha confermato che le EV attualmente in fase di progettazione dovranno avere un’autonomia di almeno 600 km e che dopo le due sportive sarà la volta di una suv elettrica, essenziale perché il mercato richiede fortemente questo tipo di auto.

OBIETTIVO DI CRESCITA - Quasi certamente, per sviluppare la futura gamma, l’Aston Martin sfrutterà la collaborazione con la Mercedes, che è anche azionista al 20% della casa inglese. Tra gli obiettivi del nuovo ceo ci sono quello arrivare a vendere 10.000 vetture all’anno (nel 2020 sono state solo 4.150) e di avere il 50% della gamma completamente elettrica entro il 2030. 

Aston Martin DB11 Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
128
39
13
8
11
VOTO MEDIO
4,3
4.33166
199




Aggiungi un commento
Ritratto di v8sound
21 luglio 2021 - 22:24
Dipende da cosa intendi per puramente termici
Ritratto di Flynn
21 luglio 2021 - 22:29
Powertrain che non includono motori elettrici se non quello d’avviamento
Ritratto di katayama
21 luglio 2021 - 22:55
@v8sound Sì, magari c'è del sensazionalismo, in generale dico, ma come dice Flynn la strada è tracciata, piaccia o meno. Poi magari saltano fuori carburanti bio, eco, green, ecc. Ma la CO2, che è il tasto sul quale si batte ossessivamente (eccessivamente?), la si produrrà sempre. Anzi, banalmente, tanto più un carburante è pulito e tanta più CO2 si produce. Se il nome del gioco è: non produciamo più CO2, o quasi, allora la vedo veramente dura. Da qualche parte la devi produrre, ma qui poi si aprono le solite praterie sterminate dei dibattiti energetici. Un saluto
Ritratto di gt3mc12
21 luglio 2021 - 21:13
Si delinea uno scenario interessante, casa lavoro dinamico e col box casa e lavoro niente soste benza che erano pure lunghe e frequenti, poi taxi NCC aereo alta. Oppure in qualche box in periferia 300, 400 cavalli a nafta per le serate fumanti con certi amici
Ritratto di Check_mate
21 luglio 2021 - 21:57
Giuro che sono alla dodicesima rilettura ma non ho ancora capito
Ritratto di Flynn
21 luglio 2021 - 22:06
Aggiungi “ come se fosse antani” e hai la chiave del post
Ritratto di Meandro78
21 luglio 2021 - 22:51
Evidentemente è una poesia futurista.
Ritratto di Voltaren
22 luglio 2021 - 21:05
AH AH AH AH AH:-D
Ritratto di Meandro78
21 luglio 2021 - 22:53
Diciamo pure addio ad un altro pezzo di Storia, con la S maiuscola, al James Bond di Ian Fleming, figlio dei suoi tempi e al V12. PS ma adesso Cosworth cosa farà?
Ritratto di Giocatore1
22 luglio 2021 - 00:11
1
Che c'entra cosworth? È un'azienda indipendente che collabora con vari costruttori, tra cui anche aston martin per la valkyrie, ma non è legata ad aston martin, è indipendente e va per la sua strada.
Pagine