NEWS

Audi A5 Coupé: elegante e tecnologica

02 giugno 2016

L'Audi presenta la seconda generazione della A5 Coupé, una due porte dalle linee bilanciate e dalla meccanica raffinata.

Audi A5 Coupé: elegante e tecnologica

IMMAGINE  EVOLUTA - L'Audi A5 Coupé ha esordito nel 2007 ed è il modello più anziano nel listino della casa tedesca. L'ultimo aggiornamento risale al 2011, ma dal quel momento sono arrivate sul mercato vetture più recenti e moderne: avversarie di riferimento sono le BMW Serie 4 e Mercedes C Coupé, ma nella stessa fascia di mercato sono presenti anche le Cadillac ATS Coupé e Lexus RC. La casa dei Quattro Anelli doveva pertanto mettere mano alla A5 Coupé e aggiornarne la sostanza. Lo fa con la seconda edizione, presentata oggi ad Ingolstadt (Germania), che introduce novità sotto il profilo estetico, tecnico e dell'equipaggiamento a bordo. Sarà in vendita dall'autunno 2016.

PIÙ SPIGOLI, STESSA SOSTANZA - La nuova Audi A5 Coupé mantiene linee esterne eleganti e di classe, ma guadagna qualche spigolo in più rispetto all'edizione uscente: il motivo ad onda sulla fiancata, ad esempio, risulta ora molto più accentuato. La mascherina anteriore viene posizionata qualche centimetro più in basso ed è più larga. Gli stilisti hanno lavorato in maniera da curare la parte aerodinamica, ottenendo un coefficiente di resistenza pari a 0.25: in questo modo, secondo l'Audi, è possibile ridurre i consumi e le emissioni di sostanze nocive, grazie ad un più efficace trattamento dei flussi dell'aria. Le luci anteriori e posteriori adottano la tecnologia led, anche di tipo 'intelligente': i fari anteriori Matrix, a matrice, regolano il fascio degli abbaglianti e non abbagliano chi proviene in senso opposto.

PERDE FINO A 60 KG - Un'altra grande novità dell'Audi A5 Coupé sta nell'utilizzo della base meccanica MLB Evo, la stessa della nuova A4, che assicura un risparmio dichiarato fino a 60 chili rispetto alla serie uscente. La trazione rimane anteriore o integrale quattro. Sulle varianti con motore quattro cilindri e cambio manuale viene proposta una variante aggiornata della trazione quattro, chiamata ultra, che secondo l'azienda fa diminuire i consumi rispetto alla classica trazione integrale di tipo permanente (che rimane cioè sempre in funzione). A richiesta si possono ordinare il sistema per regolare gli ammortizzatori in maniera attiva e il differenziale posteriore di tipo sportivo, che migliora la presa sull'asfalto in condizioni non ottimali e incrementa l'aderenza a terra. Lo sterzo può essere di tipo elettromeccanico oppure dinamico: il primo, di serie, rappresenta una novità assoluta per la A5 Coupé, mentre il secondo (optional) varia la risposta in relazione alla velocità e all'angolo di sterzata.

SEI MOTORI - Al momento del lancio dell'Audi A5 Coupé saranno disponibili due motori benzina e tre diesel, i cui valori di potenza oscillano fra 190 CV e 286 CV. Subito dopo sarà lanciata anche la versione sportiva S5, da 354 CV, che utilizza lo stesso benzina sei cilindri 3.0 della berlina S4. La casa dichiara per la S5 Coupé un'accelerazione 0-100 km/h in 4,7 secondi. L'utilizzo di soluzioni tecniche più moderne genera un sostanziale miglioramento in termini di consumi e emissioni: l'Audi parla di un calo rispettivamente fino al 17% e fino al 22%, grazie ai chili risparmiati ed alla maggiore efficienza dei nuovi motori. Le unità a quattro cilindri e il 3.0 TDI saranno abbinati al cambio manuale 6 rapporti o all'automatico doppia frizione S tronic, a 7 rapporti, mentre il diesel più prestazionale (286 CV) e l'Audi S5 verranno equipaggiate con l'automatico Tiptronic ad 8 marce, che utilizza la tecnologia con convertitore di coppia.

INTERNET ANCHE ALL'ESTERO - L'abitacolo dell'Audi A5 Coupé resta disegnato per quattro passeggeri e rimane molto ben rifinito, anche grazie alla presenza dello scenografico quadro strumenti digitale, già introdotto su numerose altre vetture dell'Audi e della Volkswagen: si chiama Audi Virtual Cockpit, misura 12,3 pollici e fornisce informazioni ampiamente personalizzabili. L'impianto multimediale MMI si avvale di uno schermo ampio 8,3 pollici e può essere comandato tramite una rotella sul tunnel centrale, che recepisce gli stessi comandi degli smartphone. L'Audi A5 Coupé è una fra le vetture dotate di un'evoluta scheda sim interna, utilizzabile in tutta Europa, che permette di utilizzare anche all'estero funzioni come ad esempio Google Maps. Il divano posteriore si può ripiegare grazie ad una leva e si fraziona nello schema 40:20:40, dando accesso ad un vano bagagli ampio un minimo di 465 litri.

SICUREZZA AL VERTICE - L'equipaggiamento in termini di sicurezza è molto ricco: l'Audi A5 Coupé potrà essere ordinata con il riconoscimento della segnaletica, con l'assistente al traffico trasversale, con l'avviso agli ostacoli e con il regolatore di velocità adattivo, che muove l'auto in maniera autonoma quando procede incolonnata a velocità medio/basse. L'Audi A5 Coupé sarà in vendita a partire dall'autunno (i prezzi verranno comunicati a ridosso del lancio) e offrirà di serie le luci diurne a led, i fari anteriori allo xeno, il monitor interno da 7 pollici, la connettività Bluetooth, il sistema multimediale MMI plus, il volante multifunzionale a tre razze ed il sistema d'illuminazione interno a led, che permette di regolare la luce su 30 sfumature diverse. A seguire arriveranno le varianti Cabriolet e berlina Sportback.

VIDEO
Audi A5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
120
60
61
34
58
VOTO MEDIO
3,5
3.45045
333


Aggiungi un commento
Ritratto di nicktwo
3 giugno 2016 - 11:40
concordo ma non penso... l'alfa 159 era in pratica equivalente per trazione e moltissime cose alla a4 e pure le persone non hanno mai detto meglio biscione di anelli... anzi
Ritratto di Luzzo
3 giugno 2016 - 14:50
ma anche no. a parte che non ha proprio senso fare paragoni e supposizioni del genere, giulia se ha 'seguito ' è perché propone qualcosa di innovativo per il marchio e non solo, questa a parte il montaggio degli interni ( pure colo coso in mezzo alla plancia, di un grezzo epocale) cosa ha?
Ritratto di marian123
3 giugno 2016 - 16:13
Beh in termini assoluti non propone niente che non si sia visto su una serie 3 (ok adesso tirerai in ballo l'albero in carbonio) però essendo una berlina italiana che non si vedeva da tanto e che non va a sostituire nulla, il pubblico italiano ha dimostrato interesse soprattutto i stimatori del gruppo fca. Questa audi propone allo stesso modo l'ultima tecnologia disponibile (turbo elettrico tra tutti) ma essendo che va a sostituire un modello comunque ancora valido viene percepito come un salto minore. Vorrei sapere cosa intendi te per innovativo..
Ritratto di carmelo.sc
3 giugno 2016 - 07:48
La serie 4 è dieci spanne sopra, sia tecnicamente che come design. Il frontale poi è inguardabile, zero cattiveria
Ritratto di KILLERBEAN
3 giugno 2016 - 09:13
...praticamente una Mondeo...
Ritratto di nicktwo
3 giugno 2016 - 12:56
non penso... la mondeo e' molto più spaziosa ai posti dietro... saluti
Ritratto di KILLERBEAN
3 giugno 2016 - 14:03
certo, rimane però il fatto che il frontale è praticamente uguale a quello della mondeo, anzi, quello della mondeo forse è anche meglio ... ma tanto la gente si beve qualunque cosa abbia 4 anelli...
Ritratto di P206xs
3 giugno 2016 - 09:34
La migliore rimane la prima serie!! quella era un capolavoro, semplice, pulita, elegante ed aggressiva!! questa non mi "dice" nulla, e poi gli interni, quella ferritoia lunga tutto il cruscotto è ridicola! senza considerare che è solo un ricettacolo di polvere!!
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
3 giugno 2016 - 09:51
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
3 giugno 2016 - 12:14
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Pagine