Audi A6: cambia nel solco della tecnologia

06 marzo 2018

La berlina A6 ha uno stile aggiornato e motori a sei cilindri ibridi, oltre a nuove tecnologie di sicurezza e assistenza alla guida.

Audi A6: cambia nel solco della tecnologia

DESIGN: NESSUNA RIVOLUZIONE - Berlina grande dallo stile curato e poco appariscente, la quinta edizione dell’Audi A6 compie un salto avanti rispetto a quella odierna grazie all’iniezione di tecnologia: a richiesta si potranno avere il sistema di parcheggio semi-automatico ed i servizi di comunicazione fra auto e auto, una funzionalità ancora poco diffusa che permetterà in futuro di inviare un messaggio d’avviso alle vetture nei dintorni quando si verifica un incidente. L’Audi A6 2018 viene mostrata per la prima volta in pubblico qui al Salone di Ginevra e non sembra cambiare molto all’esterno, dove gli stilisti della casa tedesca hanno lavorato principalmente sui dettagli, a partire dalla mascherina fino alle luci e alla fiancata: gli archi passaruota sono più marcati rispetto a prima. I fari anteriori a led hanno la funzione Matrix, che spegne e riattiva i singoli punti luminosi per indirizzare meglio il fascio.



CRESCE LO SPAZIO - La quinta edizione dell’Audi A6 è lunga 494 cm (+1 cm), è larga 189 cm (+1 cm) ed è basata sulla piattaforma a trazione anteriore o integrale MLB Evo. A richiesta si possono avere ruote fino a 21”, sospensioni con molle ad aria regolabili e fascioni sportivi con prese d’aria maggiorate, riservati alla versione dal look sportivo S Line. La casa tedesca sostiene di aver aumentato lo spazio a bordo rispetto alla vecchia Audi A6 e parla di un incremento dei centimetri a disposizione per la testa e le gambe dei passeggeri. Anche l’interno è tutto nuovo e ricalca quanto già visto sulle A7 e A8, con il caratteristico mobiletto centrale in cui sono presenti due schermi tattili per controllare tutte le funzioni dell’auto: quello più in alto è di 12,3” e mostra tutte le informazioni, mentre quello in basso (di 8,6”) permette di gestire il “clima” e altre funzionalità minori facendo così sparire, o quasi, i tasti fisici.



CONSUMI RIDOTTI - In opzione si può avere uno schermo di 12,3” al posto degli strumenti dietro il volante. Quattro i motori disponibili per l’Audi A6: il benzina 3.0 TFSI con 340 CV (55 TFSI) e i diesel 2.0 TDI da 204 CV (40 TDI) e 3.0 TDI con 231 CV (45 TDI) o 286 CV (50 TDI). A seconda del motore sono disponibili il cambio automatico a 8 marce con convertitore di coppia o automatico a 7 marce con doppia frizione. Su tutti i motori è previsto il cosiddetto sistema mild hybrid a 48 Volt (12 Volt per i 4 cilindri), composto da un piccolo motore elettrico supplementare al posto dell’alternatore che aiuta il motore termico in determinate situazioni per ridurre i consumi e aumentare il comfort. Grazie ad esso l'Audi A6 può andare avanti per inerzia a velocità comprese tra 55 e 160 km/h e spegnere il motore già a 22 km/h, così da ridurre i consumi ad esempio quando c’è un semaforo rosso in lontananza. Il riavvio del motore avviene non appena il veicolo che si trova davanti si mette in movimento. Sui motori V6, in fase di decelerazione il motore elettrico garantisce potenze di recupero fino a 12 kW (16 CV). Nella marcia reale la tecnologia ibrida riduce i consumi fino a 0,7 litri di carburante ogni 100 km, secondo la casa.

VIDEO
Audi A6
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
92
104
69
30
54
VOTO MEDIO
3,4
3.4298
349


Aggiungi un commento
Ritratto di Luzo
7 marzo 2018 - 10:45
mi chiedo a sto punto come mai venda una frazione di una classe E, e pure di una 5, almeno nei più evoluti mercati occidentali ( che dovrebbero apprezzare meglio le sue doti). Io l'impressione che ne ricavo è quella di un marchio in qualche maniera succube degli altri due che ce la mette tutta ma al quale mancano, per così dire ' le basi'
Ritratto di Francesco_93
7 marzo 2018 - 18:01
esatto, poi fra 10 anni sono tutte e tre auto da zingaro lo stesso
Ritratto di tramsi
15 marzo 2018 - 18:35
... e quindi?
Ritratto di Veenc
7 marzo 2018 - 08:15
1
Questo nuovo corso più spigoso, rende molto meglio di quello tondeggiante dei vecchi modelli. Non vedo l'ora di vedere la versione sportiva, ripulita da quell'ammasso di cromature sul frontale.
Ritratto di Leonal1980
7 marzo 2018 - 10:47
4
Auto top! Per il benessere di viaggiare al top!
Ritratto di Jumputer
7 marzo 2018 - 11:56
Nella stessa pagina delle ibride con 80-100 Cv in elettrico con tensioni di oltre 400 Volt e 20 anni di evoluzione. Qui una "ibrida" con un 'elettrificazione da qualche cv (meno di 10) e magari una cinghia per collegare l'elettrico come una lavatrice... La venderanno come avanguardia delle tecnica...Un risparmio di 0,7 lt 100 Km. MA è una barzelletta? Quanto costa il sistema all'utente finale di manutenzione? Come il DSG? Batteria al Lito 2 anni di garanzia? Le "altre" sulla batteria 10 anni di garanzia... Dopo 4 anni ho dovuto su una BMW sostituire la batteria dello start&stop 380 Euro. MA siamo matti. Questa batteria al litio Audi quanto costerà? 1000 euro. Perchè purtroppo si esaurisce.. come quella dei cellulari.. si esaurisce . Gli altri, ripeto, 10 anni di garanzia. Vi siete chiesti quanto costerà all'utente finale questa impianto fatto solo per superare le nuove norme di omologazione. Mi fanno pensare ad impianti pensati da-hoc per far lavorare officine , concessionari e magazzini ricambi....
Ritratto di marian123
7 marzo 2018 - 20:34
Ma sono 2 cose assolutamente diverse, il mild hybrid non usa un pacco batterie alloggiate sotto il pianale come nel caso delle ibride vere ma una "normale" batteria al litio posta nel baule e che funziona a 48v. Non vedo quali interventi di manutenzione serva a questo sistema dato che è praticamente solo un'alternatore che funziona anche da motore elettrico.
Ritratto di alex_rm
8 marzo 2018 - 00:17
C’è da considerare l’elevato prezzo che si dovrà sostenere per cambiare questa batteria al litio di 48v(forse durerà circa 5anni).gia una batteria per lo start e stop costa molto di più di una batteria normale.
Ritratto di Leonal1980
9 marzo 2018 - 08:43
4
Intanto chi compra un A6 difficilemente la tiene 5 anni, poi il mild da non un risparmio piu tanto che si aggira tra l'8 e il 10%, ma il mancato inquinamento che è questo che interessa realmente a chi ha una coscenza e alle case automobilistiche.
Pagine